Ultimate magazine theme for WordPress.

Exchange criptovalute o broker CFD: ecco cosa scegliere per il tuo trading!

Una guida per fare una scelta più giusta e consapevole!

0

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Sei interessato a fare trading di criptovalute? Allora è molto probabile che ti sia già chiesto quale sia il posto migliore per fare trading: un exchange criptovalute o un buon broker CFD come eToro (sito ufficiale), ForexTB (sito ufficiale) e Trade.com (sito ufficiale)?

Ebbene, come forse sai già – soprattutto se hai letto con attenzione i tanti approfondimenti che abbiamo dedicato a questo tema – le due opzioni sono molto diverse tra loro, e ciò che potrebbe essere meglio per un trader… potrebbe non esserlo per un altro.

Comprendendo quali sono le differenze tra le due opzioni, tuttavia, potrai facilmente prendere una decisione più consapevole nel momento in cui inizierai a fare trading con le criptovalute.

Di seguito troverai non una vera e propria recensione di cosa sono gli exchange e cosa sono i broker ma – punto per punto – un commento alle loro differenze, con i pro e i contro.

Ritagliati pertanto qualche minuto di tempo per poterne sapere di più, e continua a leggere!

Leggi anche: Broker market maker, cosa sono, come funzionano e quali sono i migliori

Possesso dell’asset

Il primo elemento di differenza è legato al possesso dell’asset.

Se vuoi possedere “fisicamente” la criptovaluta, allora un exchange fa al caso tuo. Tuttavia, va detto che se cerchi di possedere la criptovaluta, faresti meglio a non lasciarla mai sull’exchange, ma procedere sempre al ritiro della stessa in un wallet sicuro, possibilmente offline.

Ci sentiamo di condividere con te questo consiglio perché gli exchange di criptovaluta hanno una storia di violazioni e di attacchi hacker non certo favorevole, e dunque anche la tua criptovaluta può essere sottratta. Meglio dunque mettere i token in un wallet dove solo tu puoi esser sicuro di accedere.

Di contro, i CFD sono molto diversi. La sigla CFD sta per Contract for Difference’ (Contratto per differenza) ed è… ciò che stai tecnicamente negoziando!  Il CFD è, fondamentalmente, un accordo tra te e il broker per acquistare l’asset sottostante ad un certo prezzo. In questo caso, una criptovaluta.

Ora, attraverso un CFD tu non sarai mai in grado di possedere “fisicamente” la criptovaluta. E proprio questo dovrebbe essere un “vantaggio” potenziale! Non sarai infatti mai esposto al fatto che le cose vadano male, come il furto della valuta digitale.

Insomma, un bel vantaggio per chi sceglie di fare trading con i CFD, anche nella consapevolezza che:

  • c’è sempre la seccatura di imparare e conservare in sicurezza le chiavi del proprio wallet;
  • gli exchange di criptovaluta e i wallet possono essere difficili da utilizzare rispetto alle piattaforme di trading dei broker CFD.
exchange criptovalute
Differenze tra exchange criptovalute e broker CFD

Regolamentazione

Questo è forse uno dei maggiori problemi quando si tratta di fare trading su un exchange di criptovalute, piuttosto che con un broker di CFD.

Come probabilmente già sai, la regolamentazione nel settore della criptovaluta non ha ancora raggiunto un livello di maturazione atteso. E la regolamentazione nella maggior parte dei Paesi è ancora in fase di elaborazione, o è ambigua.

Per questo motivo, la maggior parte degli exchange di criptovaluta non è regolamentata da alcun organismo di regolamentazione, come invece avviene con i broker di CFD, che devono essere rigidamente regolamentati dalle autorità finanziarie delle aree in cui operano (ad esempio, in Italia la Consob). Sono dunque molto più sicuri, per questo motivo.

Per esempio, per poter ottenere la licenza ad operare nel mercato europeo, i broker CFD devono dimostrare di sapere separare i propri fondi da quelli dei clienti, che devono essere depositati in conti correnti delle principali banche internazionali.

Non possiamo dire che gli exchange siano delle vere truffe come Bitcoin Evolution (anche se ci sono casi di truffe) ma nemmeno che siano affidabili come i broker CFD.

Tempi di trading

La maggior parte degli exchange di criptovaluta sono aperti tutto il giorno, tutti i giorni. Ad ogni modo, non è certo una caratteristica esclusiva degli exchange: anche i broker di CFD possono essere utilizzati quando si vuole!

Evidentemente, disporre di una piattaforma sempre accessibile offre una maggiore disponibilità. Se qualcosa di importante accade al di fuori del normale orario di contrattazione, potresti infatti approfittarne.

Leggi anche: Comprare Cardano, come investire nella criptovaluta ADA

Piattaforme di trading

Con un broker di CFD avrai certamente una ottima selezione di piattaforme con cui fare trading e una scelta molto più ampia di indicatori tecnici da usare.

Gli exchange di criptovalute tendono invece ad essere molto più limitati in quello che possono offrire ai trader in termini di piattaforme e di strumenti e indicatori utili per poter migliorare l’efficacia del proprio trade.

Per esempio, nei software degli exchange potrebbero mancare gli strumenti standard come gli ordini stop-loss e gli ordini take profit, che invece sono vitali quando si fa trading con la criptovaluta, dove si verificano regolarmente forti oscillazioni di prezzo.

Velocità

I broker di CFD sono in media molto più veloci nel condurre operazioni di acquisto o di vendita, poiché non si possiede mai il sottostante!

Quando si fa trading con un exchange di criptovalute, invece, il processo richiede più tempo in quanto la transazione deve essere posta in blockchain e verificata. Ma qual è il problema?

È semplice! Nel momento in cui finalmente riesci a comprare la criptovaluta o a venderla, potresti aver concluso l’operazione a un prezzo diverso da quello che volevi, nel meglio o nel peggio. Nel peggiore dei casi, dunque, potresti anche aver perso dei soldi.

Naturalmente, si tratta di un dettaglio non da poco! La precisione è infatti vitale per raggiungere i tuoi obiettivi di trading.

exchange criptovalute
Perchè scegliere un broker CFD è quasi sempre meglio?

Leva finanziaria

La maggior parte dei broker di CFD offrono una leva finanziaria per poter fare investimenti in criptovalute, mentre questa caratteristica non è affatto garantita dagli exchange di valuta digitale. Inoltre, i broker di CFD di solito offrono una leva finanziaria molto più elevata rispetto agli exchange, per i trader professionisti.

Detto questo, i trader di CFD dovrebbero essere molto cauti quando applicano la leva finanziaria. Idealmente, solo i trader molto esperti dovrebbero utilizzarla! Nel nostro caso, peraltro, noi consigliamo di utilizzare la leva finanziaria solamente dopo aver lungamente utilizzato un conto demo, come quello che trovi sul sito internet di eToro o sul sito internet di ForexTB, apribile gratuitamente.

Leggi anche : Bittrex conviene?

Scelta

Gli exhange di criptovaluta in genere offrono una selezione molto ampia di criptovalute da scambiare. Vale però la pena di chiedersi se hai davvero bisogno di una selezione di migliaia di valute digitali da scambiare?

La maggior parte delle criptovalute che finirai con il trovare sugli exchange ti apparirà come sconosciuta, e probabilmente non saprai dire quale sia il loro valore.

Insomma, è altamente probabile che ti limiterai a fare trading solo con una manciata delle più note valute digitali che, probabilmente, troverai con un normale broker di CFD.

Tuttavia, forse la cosa più importante da notare è un’altra. Facendo trading con un broker di CFD, infatti, non ti limiterai solamente agli investimenti in criptovaluta, ma sarai anche in grado di negoziare azioni, forex, materie prime e molto altro ancora.

Quanto sopra ti permetterà di diversificare il tuo portafoglio e di ridurre i rischi quando il mercato della criptovaluta è in ribasso.

Leggi anche: Trading online opinioni 2020, funziona ancora?

Spread e commissioni

I broker di CFD spesso hanno spread sempre più competitivi sul trading di criptovaluta. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione anche le commissioni che gli exchange applicano e che i broker CFD invece di norma non applicano, poiché la loro remunerazione è determinata in maniera esclusiva dallo spread di cui sopra.

Naturalmente, la commissione può diventare problematica per i trader di CFD, anche a lungo termine, come la commissione swap, applicata per le posizioni overnight (cioè, se si tiene una posizione durante la notte).

In ogni caso, qualunque sia l’opzione scelta, è necessario essere consapevoli delle diverse commissioni e spese che possono essere addebitate in aggiunta alle tue operazioni.

Leggi anche: Bitstamp è sicuro?

Prezzi

Sia i broker di CFD che gli exchange di criptovaluta possono essere soggetti a prezzi non corretti, le quotazioni delle criptovalute non sempre sono uguali.

I broker di CFD possono per esempio essere market maker, ovvero rappresentare il “luogo” in cui si “fa” mercato, e dunque si formano autonomamente i prezzi, che potrebbero essere diversi da quelli che sono in vigore presso altri broker o presso altri exchange.

Dunque, per operare in condizioni di mercato reale, i trader di CFD dovrebbero cercare broker ECN, STP o DMA. Tuttavia, nemmeno questa è una soluzione sembra essere ottimizzante, visto e considerato che l’accesso a questi operatori è più complicato e più costoso.

Anche gli exchange di criptovalute sono altresì “suscettibili” di prezzi “artificiali”: anche in questo caso, peraltro, possono differire significativamente da un operatore all’altra.

Leggi anche: Gemini è sicuro?

Servizio ai clienti

Una differenza molto importante tra i broker di CFD e gli exchange di criptovalute è anche che i broker di CFD esistono da molto più tempo. Di contro, gli exchange di criptovalute esistono al massimo da pochi anni.

Questa caratteristica si riflette anche nel servizio clienti. I broker di CFD tendono ad offrire un servizio clienti migliore rispetto ai cambi di valuta criptata.

Insomma, con un exchange di criptovaluta bisogna accettare di poter rimanere in attesa per molto tempo o ad avere problemi irrisolti. Va detto però che il servizio clienti dei broker di CFD potrebbe non funzionare nei fine settimana o dopo l’orario di lavoro. Dunque, prima di aprire un conto di trading presso un broker, abbi cura di renderti pienamente conto di quale sia la disponibilità di un servizio clienti da parte del broker che sceglierai.

Leggi anche: Coinmama conviene?

exchange criptovalute
Tutte le qualità dei broker CFD per il trading in criptovalute

Materiale didattico

Molti exchange di criptovalute non offrono molto materiale in termini di didattica, e comunque il materiale, ove presente, non è molto facile da usare per i principianti.

Invece, i broker di CFD tendono ad avere una buona quantità di materiale didattico sui loro siti web e si rivolgono sia ai principianti che ai trader esperti. Non ci sarà insomma una curva di apprendimento così ampia come invece avviene con gli exchange!

Un’altra caratteristica del materiale didattico offerto dalle piattaforme CFD è che si tratta di materiale molto pratico: spiega esattamente come guadagnare con Bitcoin, senza far perdere tempo con la teoria.

Exchange di criptovalute

Conclusioni

Eccoci dunque giunti ai momenti delle conclusioni. Che cosa scegliere tra exchange di criptovalute e broker di CFD quando si tratta di investire in criptovalute?

A nostro giudizio, anche ammettendo il fatto che gli exchange di criptovalute stanno effettivamente recuperando terreno rispetto ai broker di CFD, essendo relativamente giovani in loro confronto, la scelta di un trader retail dovrebbe essere indirizzata nei confronti dei broker come eToro, ForexTB e Trade.com, per i motivi che sopra abbiamo lungamente esposto.

Fatte salve le valutazioni che sopra abbiamo avuto il piacere di condividere con te e con tutti i nostri lettori, i broker di CFD “vincono” in diverse aree. Ad ogni modo, è anche vero che tutto dipende interamente dalle tue preferenze. Potresti dunque scoprire che uno si adatta più al tuo stile di trading che all’altro.

In conclusione, però, ci piace concludere sottolineando che probabilmente per te l’utilizzo di un broker di CFD sarebbe una scelta più saggia, in quanto ti offre una maggiore sicurezza e piattaforme specializzate per il trading, più semplici e più efficaci da usare.

Gli exchange di criptovaluta possono invece essere migliori per coloro che vogliono effettivamente possedere la criptovaluta che stanno negoziando, in particolare se sono appassionati di crittografia. Anche in questo caso, però, c’è una buona soluzione da parte dei broker di CFD.

Alcuni operatori come eToro (sito ufficiale) ti permettono, attraverso un loro specifico servizio, non solo di poter comprare la criptovaluta, quanto anche di poterla porre all’interno di proprio wallet.

Per lasciarci con qualche piccolo spunto, ricorda che:

  • con un broker di contratti per differenza non sarai mai proprietario del bene. Con un exchange di valuta digitale, invece, sarai “fisicamente” in possesso dell’asset e potrai tenerlo e usarlo a piacimento;
  • la regolamentazione non ha ancora raggiunto un pieno livello di maturazione nel mondo degli exchange rispetto ai broker di CFD;
  • il trading con un broker di CFD è molto più veloce. Il trading con un exchange di criptovaluta può invece essere più complicato e lungo;
  • gli exchange di criptovalute offrono una selezione più ampia di valute tra cui fare trading. È più probabile che i broker di CFD offrano solo le migliori valute digitali, per quanto – probabilmente – più che sufficienti.
  • in ogni caso, fai la tua scelta in maniera intelligente e non fidandoti delle opinioni di qualche amico (a meno che non sia un grande esperto di criptovalute) o di post scritti su un forum criptovalute da uno sconosciuto.

Se ti è piaciuto questo articolo, puoi naturalmente condividerlo con i tuoi amici e colleghi. Intanto, facci sapere che cosa ne pensi usando lo spazio che trovi tra i commenti. Che piattaforma usa per fare trading di criptovalute? Preferisci i broker o gli exchange?

Gli exchange di criptovalute sono convenienti?

In molti casi hanno presentato problemi di affidabilità. Inoltre applicano pesanti commissioni sulle operazioni e non sono molto efficienti.

Chi dovrebbe utilizzare un exchange di criptovalute?

Gli exchange sono consigliati solo a coloro che vogliono mantenere il possesso delle criptovalute per un lungo periodo.

Quali sono le migliori alternative per investire sulle criptovalute?

Sicuramente i broker CFD. A differenza degli exchange di criptovalute sono sicuri, efficienti, veloci e non applicano commissioni.

Perché gli exchange sono così poco sicuri?

Purtroppo non sono regolamentati, non ci sono autorità centrali che controllano e quindi tutto dipende dall’onestà di chi lo gestisce. La storia ci insegna che, almeno fino ad oggi, i gestori di exchange non sono stati molto onesti.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.