Kraken | Cos’è, prezzi e recensioni

Kraken funziona davvero? Si tratta di una truffa o è una piattaforma per criptovalute affidabile?

Queste sono solo alcune delle questioni che si pongono molti traders in questi ultimi anni riguardo uno degli exchange più noti.

In questa guida analizzeremo nel dettaglio i servizi offerti da Kraken, spiegandoti quindi cos’è, come funziona, quali sono i costi per operare sulla sua piattaforma e se si tratti di una scelta conveniente.

Ci sembra doveroso, inoltre, fare un confronto con alcune piattaforme alternative per operare in sicurezza, così da fornirti un quadro completo delle opportunità a tua disposizione.

Se sei un principiante, ad esempio, potresti trovare interessante il copy trading offerto da eToro. Si tratta di uno strumento che ti permette di copiare, in maniera automatizzata, gli investimenti (e quindi i profitti) dei migliori trader di criptovalute.

Un simile strumento su Kraken non è disponibile: basterà questo a decretare l’exchange poco conveniente?

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Recensione Kraken: cos’è e come funziona?

    Kraken è uno degli exchange per criptovalute più conosciuti al mondo, al pari di operatori come Coinbase, Binance, Gemini e via dicendo.

    Non è strano che goda in una certa fama, poiché consente di fare trading su uno degli assets più innovativi e, di conseguenza, di maggiore interesse per gli investitori.

    Kraken è così noto nel settore perché risulta essere uno dei primi exchange apparsi sul Web, con lo scopo di consentire ai trader di negoziare valute tradizionali e crypto senza l’intermediazione di broker.

    In effetti, la piattaforma è comparsa due anni dopo il lancio sul mercato dei Bitcoin: nel 2011. Fondata a San Francisco, secondo i creatori, la piattaforma vanta un’elevata liquidità sugli scambi Bitcoin, ma anche anche sui volumi in Euro.

    Kraken permette ai traders interessati all’acquisto di criptovalute di entrare in contatto con coloro che, al contrario, vogliono venderle. In più, consente anche di effettuare transazioni in forma anonima, naturalmente in maniera legale.

    Lo scopo per cui nasce Kraken è principalmente quello di spingere traders di tutto il mondo a non diffidare più delle criptovalute, poiché non sono in alcun modo legate alle truffe.

    Insomma non hanno niente a che vedere con piattaforme fasulle come:

    Funziona anche meglio di Robinhood che, anche se non è una truffa vera e propria, ha dimostrato di avere politiche poco trasparenti e poco convenienti per i clienti.

    Kraken: è sicuro?

    Dal punto di vista della struttura, Kraken è stato integrato con sistemi di vigilanza che sono sicuramente di alto livello.

    Trattandosi di uno dei nomi più importanti del settore, gli investimenti sul fattore sicurezza sono leciti e quasi dovuti. In questo modo si spiega l’uso di un team di testing continuo, unito a un programma di reward per gli utenti in grado di scoprire eventuali bug sulla piattaforma.

    Oltre a ciò, l’exchange si avvale di un ottimo sistema di criptazione dei dati e, lato utenti, consente di attivare l’autenticazione in 2 fattori, sistema che dovrebbe fornire un’ulteriore protezione relativamente ai dati di accesso alla piattaforma.

    Kraken: è una truffa?

    Approfondendo l’analisi di Kraken, risulta essenziale fornire subito una risposta al dubbio principale che attanaglia ogni trader: questo exchange è una truffa?

    Nel corso degli anni, la piattaforma in questione ha rivelato molti problemi di funzionalità, risultando spesso inutilizzabile. Dopo aver suscitato malcontenti tra gli utenti, uno dei creatori ha deciso di scusarsi pubblicamente, elogiando la sicurezza dell’exchange.

    Sembra che, in realtà, la società abbia voluto negare che i malfunzionamenti siano stati causati da attacchi da parte di hacker, che sono riusciti a rubare i fondi degli utenti. La polemica si è protratta per diverso tempo, tanto che, alla fine la conclusione fu che la colpa era degli stessi traders, vittime di pishing e non di una scarsa sicurezza dei sistemi Kraken.

    In realtà, molti utenti hanno affermato che il 2017 è stato un anno difficile per la piattaforma, poiché quasi sempre inutilizzabile e malfunzionante.  Anche il 2018 è iniziato in maniera poco positiva per l’exchange: a gennaio, per un semplice aggiornamento, ha interrotto i propri servizi per 48 ore.

    Le polemiche riguardo Kraken sono più numerose di quanto si possa pensare, anche se, fermandosi alle apparenze, sembra che il successo della piattaforma sia più che meritato.

    Kraken: problemi

    Sempre nel 2018, sono state aperte delle indagini per comprendere le modalità con cui avvenivano gli scambi di crypto su Kraken. Nel momento in cui uno dei capi della società si è rifiutato di collaborare, l’indagine è terminata con una denuncia per probabile violazione delle normative imposte per negoziazioni trasparenti e legali.

    Ricapitolando il tutto, Kraken è al centro di numerose problematiche riguardo attacchi frequenti di hacker, crash e malfunzionamenti, nonché al centro di indagini per manipolazione dei mercati.

    Sebbene non sia stato confermato che Kraken sia una truffa a tutti gli effetti, sarebbe meglio evitare servizi del genere. Ma, esiste un’alternativa sicura ed affidabile per negoziare sulle criptovalute? Per fortuna, la risposta è positiva: piattaforme di trading CFD.

    Le migliori alternative a Kraken

    Il mercato criptovalutario è potenzialmente uno dei più remunerativi degli ultimi anni, poiché le criptovalute hanno suscitato un interesse mondiale.

    Una volta chiarito che sarebbe meglio evitare gli exchange, è bene capire come sfruttare a proprio vantaggio le piattaforme di trading CFD.

    Prima di tutto, è essenziale selezionare esclusivamente broker regolamentati ESMA, cioè che operano in conformità con le normative imposte sul territorio europeo.

    Dunque, gli enti di riferimento sono: CySEC e CONSOB. Non bisogna sottovalutare l’importanza di queste informazioni, poiché si tratta di requisiti fondamentali che attestano la serietà e la professionalità di un broker.

    Addentrandosi meglio nel discorso, è possibile evidenziare un vantaggio offerto dalle piattaforme CFD che non è riscontrabile su Kraken. Infatti, quest’ultimo consente di scambiare criptovalute per ottenere profitti solo se il prezzo rialza.

    I Contracts For Difference, al contrario, sono strumenti finanziari gratuiti che consentono di investire al rialzo, ma anche al ribasso.

    Si tratta di un beneficio da non sottovalutare, poiché con la vendita allo scoperto, è possibile raggiungere risultati positivi anche se le criptovalute dovessero riportare trend ribassisti.

    In termini semplici, con i CFD è possibile speculare con lo scopo di trarre rendimenti dalle oscillazioni di valore degli assets, potendo approfittare di qualsiasi scenario di mercato.

    Questa caratteristica è fondamentale: le crypto sono soggette ad un’elevata volatilità giornaliera e, exchange come Kraken, non consentono agli investitori di raggirare tutto ciò a proprio vantaggio.

    Piattaforma:KrakenBroker CFD
    Tipologia:ExchangePiattaforma di trading online
    Operatività:Medio-lungo termineAnche breve termine
    Commissioni:Digressive0%
    Capitale per iniziare:Dipende dall’asset10 €
    Conto demo gratuito:No

    eToro

    Broker leader nel settore, opera nel settore da anni, vantando un notevole numero di traders provenienti da tutto il mondo. Ciò significa che eToro non è una truffa.

    I traders europei potranno constatarne l’affidabilità mediante la licenza CySEC (numero: 109/10) che il broker detiene, così da esser certi che i servizi offerti rispettano le normative imposte.

    La piattaforma eToro è una delle più innovative tra cui poter scegliere, nonché chiara ed intuitiva, cioè alla portata anche dei traders in erba.

    La fama di eToro è legata all’introduzione di funzioni che hanno rivoluzionato il mondo del trading online: Social Trading e Copy Trading. Ciò significa che la piattaforma funziona come un social network a tutti gli effetti: ogni utente sarà dotato di un profilo e potrà interagire con gli altri.

    Prova gratis il social trading: registrati qui a eToro

    Lo strumento più apprezzato, però, è il copy trading, con cui poter selezionare dei popular investor e, in automatico, le operazioni da loro effettuate saranno replicate sul proprio profilo. Secondo i meno esperti, iniziare come copy traders implica poter imparare osservando i più esperti sul campo e avere l’opportunità di ottenere risultati sin da subito.

    I traders interessati, con soli 250 euro di deposito minimo, potranno iniziare a fare trading sulle criptovalute più appetibili di mercato, approfittando dei servizi offerti da eToro.

    Apri un conto demo su eToro gratis, clicca qui

    OBRinvest

    OBRinvest è un broker relativamente giovane, tuttavia gode già di un successo internazionale. Broker regolamentato CySEC (licenza: 272/15) e autorizzato CONSOB, è gestito da una società che gode di un’ottima reputazione.

    Il broker propone condizioni di trading ottimali per qualsiasi utente, in modo da non mettere in difficoltà coloro che partono da zero. Un’interessante peculiarità di OBRinvest riguarda la sezione didattica, gratuitamente accessibili per gli utenti.

    La proposta è molto ampia, poiché si possono seguire video-lezioni divise per livelli, webinar e seminari e, soprattutto, si può scaricare una guida al trading in formato e-book. Si tratta di un vero e proprio vantaggio, poiché i materiali proposti risultano validi per seguire un percorso formativo, essenziale per fare trading in maniera consapevole.

    Un’altra funzione molto apprezzata dagli utenti riguarda i segnali di trading gratuiti (ottienili gratis, clicca qui): consigli e previsioni di mercato elaborati da un team di professionisti, da poter utilizzare come linee guida per capire quale strategia adottare in base al più probabile trend di mercato delle crypto.

    OBRinvest consente di iniziare da un conto demo, gratuito ed illimitato. E’ una simulazione di trading a tutti gli effetti, mediante la quale poter testare le proprie abilità e, soprattutto, verificare in prima persona la qualità dei servizi proposti dal broker.

    Iscriviti a OBRinvest senza spese: clicca qui.

    IQ Option

    Piattaforma affidabile, estremamente semplice da utilizzare e con milioni di traders che hanno scelto questo broker per fare un trading online a livelli assolutamente professionali. Secondo il parere degli esperti, infatti, IQ Option (sito ufficiale qui) è una delle piattaforme più rapide, efficienti e, per questo motivo, pluripremiata.

    Il broker oltre a proporre una piattaforma innovativa ed intuitiva, offre una vasta gamma di assets su cui operare, tra cui le allettanti criptovalute.

    Un punto a favore di IQ Option è il deposito minimo: con soli 10 euro, un trader potrà ottenere un account di trading ed accedere ai mercati e ai beni che preferisce, con lo scopo di incrementare il proprio capitale.

    Anche IQ Option consente di iniziare con un conto demo, gratuito e senza vincoli, per poter tentare i primi approcci al mondo del trading in maniera assolutamente sicura.

    Registrati su Iq Option e scopri la sua offerta vantaggiosa.

    Kraken: commissioni

    Uno dei vantaggi che gli utenti apprezzano dell’exchange Kraken riguarda le commissioni: davvero più basse rispetto ai competitors.

    Le commissioni sulle operazioni variano in base alle coppie di crypto scelte, partendo da uno 0% fino a raggiungere uno 0,20%. Per le coppie principali, però, possono oscillare anche fino ad uno 0,35/0,75%.

    Anche i prelievi e i depositi hanno costi variabili in base al metodo scelto. Purtroppo, non bisogna limitare il discorso alle proposte degli exchange, poiché in questo caso Kraken offrirebbe delle commissioni ottime.

    Ampliando il discorso, è chiaro che farsi carico di commissioni applicate ad ogni operazione è davvero svantaggioso. Operare sulle crypto significa che spesso bisogna negoziare più di una volta nel medesimo giorno, per cui risulterebbe un limite per traders che iniziano da piccoli investitori indipendenti.

    In questo caso, le piattaforme CFD giocano un ruolo fondamentale: con depositi minimi d’accesso abbordabili e assenza di commissioni, il capitale di partenza non sarà più un problema. In conclusione, per quanto le commissioni sul trading di Kraken possano risultare competitive, appare ugualmente uno svantaggio dover far fronte a dei pagamenti ogni qualvolta si decide di aprire una posizione sui mercati.

    Kraken: depositi e prelievi

    Kraken permette di depositare valuta fiat esclusivamente tramite bonifico bancario. Ciò significa che se la tua idea era quella di comprare Bitcoin con Paypal, devi rivolgerti altrove (come ad esempio ad eToro).

    Ad ogni modo, Kraken accetta depositi in:

    • Euro
    • Dollari Statunitensi
    • Sterline Britanniche
    • Dollari Canadesi
    • Yen Giapponesi

    Sarà quindi possibile iniziare a investire secondo le tempistiche richieste per l’esecuzione del bonifico. Diverso è il discorso nel caso di deposito di criptovalute: in quel caso l’operatività sarà pressoché immediata.

    Kraken: quali crypto offre?

    L’offerta di criptovalute è molto importante da considerare; nel caso specifico di Kraken propone:

    • Bitcoin;
    • Ethereum;
    • Bitcoin Cash;
    • Stellar Lumens;
    • Dash;
    • EOS;
    • Ethereum Classic.

    Da questo punto di vista, è evidente che Kraken metta a disposizione dei propri utenti l’acquisto delle maggiori crypto. Per quanto possa sembrare un’offerta interessante, in realtà bisogna considerare che è sempre bene riuscire a diversificare i propri investimenti.

    In effetti, l’asset class delle criptovalute è molto più ampia di ciò che sembra: ci sono quelle da una liquidità più contenuta e quelle definite “esotiche”, cioè appartenenti a Paesi ancora emergenti. Molti traders decidono di variegare i propri investimenti, in modo da bilanciare il rischio.

    Non bisogna dimenticare che, essendo assets volatili e liquidi, potrebbe essere sconveniente doverle propriamente acquistare, senza poter speculare anche al ribasso. Anche in questo caso, le piattaforme CFD sembrano superare i limiti ancora caratterizzanti exchange come Kraken, offrendo agli investitori la possibilità di subentrare in qualsiasi situazione di mercato.

    Kraken: opinioni e recensioni

    Kraken, secondo diverse opinioni, è sicuramente una proposta relativamente valida tra gli exchange di criptovalute attualmente presenti. Tuttavia, non è possibile non tener conto delle controversie che caratterizzano questa piattaforma, rendendola una soluzione non troppo affidabile.

    Tra gli svantaggi lamentati dagli utenti, risulta una piattaforma non adatta ai principianti. Molti traders, tra l’altro, lamentano la difficoltà di accedervi dopo aver fatto il primo bonifico, consigliando vivamente di cambiare modalità d’investimento per puntare alle crypto.

    Kraken

    Conclusioni

    L’exchange per criptovalute Kraken consta di numerosi contro, che potrebbero davvero svantaggiare traders inesperti o che hanno a disposizione un capitale contenuto. In effetti, una piattaforma poco intuitiva, spesso malfunzionante e con commissioni troppo elevate, potrebbe non consentire agli investitori di svolgere un’attività di trading professionale e remunerativa.

    Tuttavia, come si è visto, esistono delle valide alternative per negoziare al rialzo e al ribasso su una vasta gamma di criptovalute: le piattaforme CFD. Operando con broker ben affermati nel settore come eToro, OBRinvest o IQ Option qualsiasi tipologia di trader potrà tentare di ottenere il meglio da un mercato interessante come quello criptomonetario.

    I rischi legati alle criptovalute sono molteplici, poiché il loro valore dipende molto dall’attenzione che suscitano verso gli investitori. Per tale motivo, i maggiori esperti consigliano di adoperarsi per subentrare nel mercato delle valute digitali con un valido supporto.

    Ciò consente di poter reagire tempestivamente, e in totale sicurezza, a qualsiasi repentino cambiamento riporteranno le crypto selezionate.

    Con impegno, dedizione e un broker che si schiera dalla parte dei propri utenti, anche coloro che partono da zero potranno trarre il meglio dalle criptovalute più appetibili quotate sul mercato.

    Cos’è Kraken?

    Kraken è uno dei principali exchange di criptovalute disponibili oggi.

    Kraken è una truffa?

    No, Kraken è un operatore sicuro con un impegno attivo nella tutela dei dati e dei wallet dei suoi utenti. Ciononostante non può garantire protezione contro attacchi hacker.

    Kraken conviene?

    Nonostante le commissioni siano tra le più basse del settore, l’operatività in criptovalute rimane più conveniente utilizzando i CFD.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.