Bitstamp recensione: come funziona, commissioni e opinioni 2024

Bitstamp è un exchange di criptovalute molto famoso, tra i primi ad apparire sul mercato.

Abbiamo realizzato una recensione di Binance dettagliata che mostra tutti gli aspetti di questo exchange e lo paragona ai Broker online come eToro, che permettono di fare trading sulle criptovalute.

Per fortuna oggi di piattaforme per criptovalute sicure ce ne sono tante, segnaliamo subito eToro perché è l’unica piattaforma che consente di copiare quello che fanno i migliori investitori in criptovalute.

In questo modo persino un principiante può iniziare da subito con gli stessi rendimenti di investitori con esperienza e, se vuole, può imparare a investire in criptovalute osservando quello che fanno i migliori.

Puoi iscriverti su eToro cliccando qui.

Piattaforma: Bitstamp
❓ Cos’è: Exchange di criptovalute
🧾 Regolamentazione: Assente
💸 Commissioni: 0,25 % + commissioni deposito/prelievo
❌ Conto demo gratuito: No
💻 Migliori alternative: eToro / XTB / Trade.com

 

Cos’è Bitstamp?

Bitstamp è un exchange di criptovaluta, ovvero un sito web che permette di acquistare, vendere e scambiare cinque diverse criptovalute.

Il sito web è stato lanciato nel 2011 ed è diventato molto popolare perché permette di acquistare criptovalute anche usando valute Fiat come Euro e Dollaro.

Bitstamp è stato fondato da Nejc Kodrič e Damijan Merlak in Slovenia. È stato uno dei primi scambi in concorrenza dell’allora popolare Mt.Gox (che purtroppo è drammaticamente fallito).

Alla fine del 2018 Bitstamp è stata acquisita da NXMH, una società con sede in Belgio.

Bitstamp: lista criptovalute disponibili

Bitstamp nel proprio catalogo offre oltre 70 criptovalute, un numero inferiore rispetto a molti altri exchange ma che contiene comunque tutti i nomi più importanti insieme ad alcuni progetti da tenere d’occhio.

La lista comprende:

  • Bitcoin
  • Ethereum
  • Tether
  • XRP
  • Cardano
  • Avalanche
  • DAI
  • Polygon
  • Shiba Inu
  • Uniswap
  • Litecoin
  • Chainlink
  • ApeCoin
  • Decentraland
  • AAVE
  • Fantom
  • The Graph
  • Loopring
  • yearn.finance
  • Kyber Network
  • AMP
  • Immutable X
  • Cartesi

Bitstamp: conviene?

Andiamo con ordine: essendo stata lanciata nel 2011, Bitstamp è una delle piattaforme con più esperienza nel settore degli exchange. Ciò, da un lato, potrebbe garantire per l’affidabilità del servizio: d’altronde, come potrebbe durare così a lungo se non fosse valido?

L’esperienza ci ha però insegnato che, in questo settore, fidarsi non è la tecnica più giusta. Dobbiamo purtroppo fare i conti con l’assenza di una regolamentazione definita che coinvolge tutti gli operatori del settore e che offre quindi una tutela inesistente agli utenti degli exchange.

Come fare allora per investire in criptovalute eliminando i rischi non strettamente correlati all’attività di trading?

L’ideale è rivolgersi a piattaforme certificate, poste sotto la vigilanza di enti europei come la CySec e dotate di autorizzazione ad operare in Italia (rilasciata dalla CONSOB).

Il settore degli exchange, infatti, gode di una fama che è tutt’altro che positiva. Pensiamo al già citato Mt. Gox, noto per essere sparito (e di aver fatto sparire i fondi dei propri utenti) in pochissimo tempo, nonostante una parvenza di affidabilità.

Si tratta solo della punta dell’iceberg, uno di quei nomi che sono saliti agli onori della cronaca proprio per la fama che era riuscito ad ottenere e che dimostra in maniera chiara come neanche le piattaforme più grandi possano dare garanzie. Lo stesso Bitstamp ha dovuto fare i conti con diversi problemi (che analizzeremo in seguito) e che ci portano a valutare alternative più affidabili.

Con ciò non vogliamo assolutamente porre dubbi sull’onestà dei fondatori di Bitstamp: l’exchange ha dimostrato le proprie intenzioni nel corso di questi anni e siamo ben certi che non si tratti di una truffa. Purtroppo anche i migliori, in questo campo, devono fare i conti con alcuni problemi strutturali.

Dove conviene investire allora? Una soluzione interessante è offerta da eToro, che ti permette di negoziare sia real crypto che CFD.

Ciò significa che potrai comprare e vendere criptovalute in maniera tradizionale, acquistando i token da conservare su un wallet (interno o esterno alla piattaforma), oppure negoziare con i CFD che la piattaforma ti mette a disposizione.

Clicca qui per iscriverti su eToro.

Cosa sono i CFD? Ancora un po’ di pazienza e lo scoprirai.

Bitstamp: pro e contro

Ovviamente Bitstamp non conviene a tutti, quindi per capire se conviene per le vostre esigenze di trading è meglio che leggiate questa recensione per intero.

Per darvi un’idea delle caratteristiche di Bitstamp abbiamo elencato brevemente Pregi e Difetti di questo exchange.

Pregi:

  • Accetta carte di debito / credito e bonifici bancari
  • Disponibile per tutti i paesi (se si deposita con criptovaluta)
  • Supporto telefonico 24/7
  • Buona selezione di strumenti per la creazione di grafici

Difetti:

  • Sono disponibili solo 5 criptovalute, mancano molte delle criptovalute emergenti
  • Impossibile investire al ribasso (vendere allo scoperto)
  • Commissioni di trading e di deposito costose
  • Numero limitato di paesi supportati per i depositi con carta di debito / credito
  • Una grave intromissione nel 2015 ha provocato il furto di 19.000 Bitcoin
  • Verifica lenta in fase di registrazione
  • Mancanza di una licenza ufficiale
  • Nessuna garanzia sui depositi

A questo punto è giusto valutare se ci sono delle alternative con meno difetti e qualche pregio in più, soprattutto in termini di sicurezza.

Bitstamp: Che alternative ci sono?

Le alternative a Bitstamp sono gli altri exchange di criptovaluta e i Broker CFD senza commissioni:

Piattaforma: Metatrader 5
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Analisi di Mercato
  • Webinar Settimanali
  • Azioni Real Stock
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    68,79% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xStation
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Corso Trading Gratuito
  • Conto Remunerato
  • Oltre 1.500 Asset
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: Proprietaria
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.

    I Principali exchange di criptovaluta come Coinbase , CEX, Bitpanda, Gemini , Coinmama , Bittrex , The Rock Trading e Kraken hanno caratteristiche simili a Bitstamp e dunque i medesimi difetti se pur con qualche piccola differenza.

    I Broker CFD invece sono degli intermediari che permettono di investire nelle criptovalute senza possederle direttamente.

    Questi contratti (i CFD) hanno lo stesso prezzo della criptovaluta tradata e permettono di comprarla o venderla (allo scoperto) .

    L’unico difetto dei Broker CFD è il fatto che non si possono usare le criptovalute per fare acquisti di servizi e prodotti.

    Sono poche le persone interessate ad acquistare oggetti con i Bitcoin, ma se foste una di quelle, allora vi serve un exchange come Bitstamp e un portafoglio di criptovalute.

    Se invece state solo cercando di guadagnare dalle variazioni di prezzo delle criptovalute, ovvero vi interessa il trading, i Broker CFD sono perfetti. Ecco pregi e difetti dei Broker CFD per le criptovalute.

    Pregi:

    • Accettano carte di debito / credito e bonifici bancari
    • Disponibili per tutti i paesi europei e alcuni extraeuropei
    • Supporto telefonico 24/5
    • Ottima piattaforma per i grafici
    • Si può anche investire al ribasso (vendere allo scoperto)
    • Non si pagano commissioni
    • Sicurezza assoluta, come quella di una banca
    • Garanzia sui depositi
    • Licenza operativa rilasciata da CONSOB o CySEC

    Difetti:

    • Non si entra “fisicamente” in possesso delle criptovalute

    Le migliori alternative a Bitstamp

    Abbiamo visto i vantaggi dei Broker CFD rispetto agli exchange di criptovaluta ma questi Broker non sono tutti uguali, quindi abbiamo deciso di proporvi quelli che a nostro giudizio sono gli intermediari più adatti a negoziare criptovalute in totale sicurezza.

    Sono tutti Broker online senza commissioni, quindi molto più economici di Bitstamp e provvisti di regolare licenza operativa rilasciata dalla CONSOB.

    eToro

    eToro è il Broker online più diffuso e utilizzato al mondo, molto affidabile, sicuro e conveniente.

    La sua piattaforma di trading è perfetta per negoziare le criptovalute o qualsiasi altro asset e la licenza della CySec offre una sicurezza ulteriore.

    Qui potrete investire in criptovalute anche tramite l’acquisto diretto, esattamente come sugli exchange ma approfittando di standard di sicurezza decisamente più elevati.

    La caratteristica più popolare di eToro, però, è il suo sistema di investimento: il Copy Trading.

    Il Copy Trading permette di copiare le operazioni a mercato di altri trader di eToro .

    Per utilizzare il Copy Trading bisogna seguire questi step:

    • Ci si registra su eToro con il link alla fine della recensione
    • Nella sezione Persone si scelgono i trader da copiare, in base alle loro performance (filtrando quelli che investono in criptovalute).
    • Con un click il Copy Trading ricopierà le operazioni dei trader scelti, sul vostro conto.

    Ecco alcuni dei trader che si possono copiare su eToro:

    persone eToro

    I risultati passati non sono garanzia di rendimenti futuri.

    Clicca qui e scegli quali trader copiare

    Gli investimenti “manuali” e quelli “automatici” sulle criptovalute si possono testare anche su conto Demo gratuito, senza correre rischi, perché in demo il denaro è virtuale.

    XTB

    XTB offre una serie di servizi gratuiti che lo hanno reso molto apprezzato dai trader.

    La licenza CySEC certifica la sua affidabilità a livello europeo e offre ben due piattaforme di trading:

    • La Piattaforma web è accessibile da qualunque browser web e funziona su ogni dispositivo senza scaricare alcun software.
    • La xStation 5, più tecnica e ricca di indicatori professionali risponde alle esigenze dei trader più esperti ed esigenti.

    Clicca qui per iscriverti gratis

    Per imparare a fare trading è necessario conoscere l’analisi tecnica e XTB offre un corso gratuito. Si tratta di un corso molto ben realizzato, uno dei migliori in assoluto, che spiega il trading online in modo chiaro.

    Clicca qui e iscriviti gratis al corso di trading

    Trade.com

    Trade.com è un Broker molto apprezzato nel mondo del trading di criptovalute, soprattutto per la soglia di deposito molto bassa.

    Opera sotto licenza CONSOB, quindi la sicurezza è garantita. La sua piattaforma è fra le più intuitive sul mercato, adatta ad ogni tipologia d’investitore.

    Per i neofiti del trading, Trade.com mette a disposizione un corso scaricabile gratuitamente. E’ un ebook che spiega le basi dell’analisi tecnica senza troppi tecnicismi.

    Scarica il corso gratuito cliccando qui

    La formazione offerta da questo Broker prosegue con un’area didattica ricca di corsi e informazioni su ogni aspetto del trading, ed è tutto gratuito, a disposizione degli utenti.

    Quando si investe, inizialmente si vuole rischiare poco denaro e Trade.com permette di aprire un conto reale con soli 100 Euro di deposito minimo.

    Ma per chi vuole ridurre i rischi a zero, c’è sempre il conto Demo gratuito e illimitato. E’ identico al conto reale ma il denaro è virtuale.

    Clicca qui per iscriverti gratis

    Se vuoi saperne di più, puoi leggere la nostra recensione di Trade.com.

    Bitstamp come funziona

    Dopo aver visto pregi e difetti di Bitstamp e le principali alternative, scendiamo nel dettaglio del funzionamento di questo exchange di criptovalute.

    Innanzitutto è necessario aprire un conto su Bitstamp, inviare i documenti richiesti e attendere la verifica. Molti hanno lamentato un’eccessiva lentezza in questa fase, ma è da fare solo una volta.

    Bitstamp funge da intermediario tra acquirenti e venditori, quindi se comprate una criptovaluta, da qualche parte ci sarà qualcuno che la sta vendendo.

    Non è Bitstamp che vi vende i Bitcoin (o un’altra criptovaluta) ma facilita soltanto la transazione.

    Naturalmente per questo servizio Bitstamp si fa pagare addebitando delle commissioni che vedremo nel prossimo paragrafo.

    Uno dei principali limiti di Bitstamp è che non permette di vendere allo scoperto, di puntare al ribasso.

    Con questo exchange potete “guadagnare” solo se una criptovaluta aumenta di valore, ma non potete investire sul calo del prezzo.

    Questo è uno svantaggio gravissimo per i trader, che fanno molto spesso operazioni al ribasso, fa parte delle principali strategie di trading.

    Bitstamp come funziona

    Bitstamp commissioni

    Le commissioni di Bitstamp sono principalmente di due tipi: per il trading e per depositi e prelievi.

    Vediamo velocemente le prime: le commissioni per il trading sono lo 0,25% di ogni operazione effettuata.

    Ad esempio, se comprate criptovalute per un controvalore di $ 1,000, la commissione di trading sarà di $ 2,50. Alla chiusura dell’operazione, quando venderete la criptovaluta, dovrete pagare nuovamente.

    Per i professionisti o i gestori di fondi che tradano oltre 20 milioni di dollari al mese, le commissioni scendono allo 0,10%.

    Le commissioni di negoziazione di Bitstamp sono molto costose anche confrontate con gli altri exchange, che sono quasi tutti più economici.

    Bitstamp prelievo e deposito

    Come detto, Bitstamp chiede delle commissioni anche per i trasferimenti di denaro: i depositi e i prelievi.

    Commissioni di deposito:

    • Carte di debito: tariffa fissa di $ 10. Per depositi superiori a $ 10.000, si paga il 2%.
    • Carte di credito: 5% dell’importo del deposito (più eventuali commissioni addebitate dal fornitore della carta di credito)
    • Trasferimento SEPA (European Bank Transfer): gratuito
    • Bonifico bancario tradizionale: commissione di transazione dello 0,05% (minimo / massimo € 7,50 / € 300)
    • Criptovaluta: gratuita

    Commissioni di prelievo:

    • Prelievi con carta di credito o di debito: non disponibile
    • Trasferimento SEPA (Prelievi bancari europei): € 0,90
    • Bonifico bancario: commissione di transazione 0,09% (minimo € 15)

    Bitstamp è sicuro?

    Il fattore sicurezza è fondamentale nel trading di criptovalute e negli investimenti in genere.

    Bitstamp, come tutti gli exchange di criptovaluta non offre alcuna garanzia a copertura dei depositi effettuati.

    O per meglio dire, non ha garanzie esterne, quelle derivanti da una licenza come quella dei Broker CFD, che copre fino a 20.000 anche se il Broker dovesse fallire.

    Se fallisce Bitstamp non c’è alcun ente che vi restituisce i soldi.

    Non ha alcuna licenza e in teoria potrebbe far sparire tutti i vostri soldi e chiudere come ha fatto Mt.Gox, il famoso exchange che ha “perso” circa 850 mila Bitcoin (circa 8 miliardi di dollari al valore attuale) depositati dai suoi clienti.

    Gli exchenge hanno una storia di violazioni, furti e hackeraggi che fa rabbrividire e Bitstamp non è immune.

    Nonostante le intenzioni dell’exchange di proteggere i fondi dei clienti, purtroppo ha subito numerosi hackeraggi e dunque non possiamo dire che Bitstamp è sicuro, tutt’altro.

    In ogni caso, almeno Bitstamp non è una vera e propria truffa come Bitcoin Profit.

    Nel 2015 Bitstamp ha subito un furto di oltre 19.000 Bitcoin dai fondi depositati dai clienti.

    Quel denaro oggi varrebbe circa 180 milioni di dollari.

    Ma non è l’unico attacco hacker che Bitstamp ha subito, è soltanto il più clamoroso.

    bitstamp

    Bitstamp recensioni e opinioni

    Le recensioni di Bitstamp non sono lusinghiere, in un famoso sito web di recensioni, questo exchange è giudicato come “mediocre”.

    Bitstamp recensioni

    Purtroppo il fatto di non possedere una licenza non è solo una questione di legalità ma riguarda anche l’impossibilità di rivolgersi ad un ente (come la CONSOB) nel caso si subisca un torto o peggio un furto.

    Qui sotto abbiamo trascritto integralmente l’opinione di un utente Bitstamp che lamenta proprio i problemi di sicurezza di questo exchange:

    Semplicemente truffa…mandi i soldi e se li tengono. Chi ti tutela? Nessuno! Prendi avvocato? Ti costa di più di quel che hai inviato come soldi.
    Anni fa funzionava…come mtgox…. sappiamo tutti come è finito mtgox…rubato soldi e criptovalute e fatto bancarotta!

    Lasciate perdere se non volete perdere soldi.
    Un ex cliente!

    Anche altre persone hanno riscontrato non pochi problemi nella procedura di deposito:

    Buongiorno
    A me è successo che ancora ad oggi non mi hanno caricato sul mio account 250€ bonificati 10 giorni fa, IBAN(EE….) datomi dall’applicazione in automatico(stranamente diverso da quello di default ),però se c’è sarà cambiato, penso, con varie mail con il supporter e due ticket aperti ancora niente, mi chiedo come fanno a non vedere e sapere e VERIFICARE che su quel IBAN c’è il mio versamento? Ci vuole tanto? E se fossero stati 2500 25000 euro? Volendo, tra l’altro vorrei versare ancora in futuro per poter operare, ma l’applicazione mi da ancora quell’IBAN che a amici che hanno Bistamp non da.

    Infine abbiamo rilevato anche un cambio di opinione da parte di utenti che in passato si sono detti soddisfatti dei servizi ricevuti ma che oggi devono fare i conti con una situazione profondamente diversa:

    Fino a qualche anno fa mi sono trovato benissimo. Ultimamente ha alzato i fee (commissioni) per i whitdraw (bonifici). Prima per ritirare euro su account bancario SEPA si pagava solo 0,90€ ed ora 3€. Prima i bonifici con le cripto era gratuiti ora sono per Bitcoin di 0.0005 BTC (allo stato attuale oltre 13€) e addirittura 0.04 ETH (circa 43€) per Ethereum. Se uno vuole cambiare una piccola somma per pagare in crypto rende Bitstamp praticamente inutilizzabile a meno di usare Litecoin che ha ancora delle commissioni basse pari a solo 0.001 LTC (poco più di 0.1 €) qualunque sia la il numero di LTC. Le commissioni sono aumentate un pò dappertutto per via dei costi ma 0.04 ETH è esagerato…

    …L’interfaccia è ben fatta ma non è cambiata negli ultimi anni e non sono stati inseriti nuovi strumenti ed anche le crypto acquistabili sono rimaste poche e ci sono stati solo pochi nuovi inserimenti.

    Note Finali

    Abbiamo descritto il funzionamento di Bitstamp e le sue caratteristiche peculiari. I difetti di questo exchange sono decisamente superiori ai pregi, è costoso, limitato e privo di qualsiasi garanzia.

    Se volete investire in Bitcoin e criptovalute affidatevi solo a Broker online regolarmente autorizzati.

    Prima di depositare dei soldi, fate dei test nei conti Demo proposti da questi Broker CFD, potrete valutare il funzionamento delle piattaforme di trading senza correre alcun rischio.

    Tra le migliori, ricordiamo sempre eToro che consente di copiare quello che fanno gli altri investitori in criptovalute, scelti in base ai risultati che hanno ottenuto in passato.

    Clicca qui per iscriverti su eToro.

    Faq

    Cos’è Bitstamp?

    Bitstamp è un famoso exchange di criptovalute.

    Bitstamp conviene?

    Bitstamp fa pagare delle commissioni sulle transazioni, che ad oggi sono superiori rispetto a quelle richieste dalle piattaforme alternative.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.