Ultimate magazine theme for WordPress.

ETF petrolio: Cosa sono e come investire in ETF con i migliori Broker

0

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Oro nero, tè del Texas, il petrolio ha tanti appellativi che richiamano la ricchezza di questa Materia prima. Gli ETF sul petrolio sono uno dei modi per cercare di ottenere parte di quella ricchezza e specularci sopra.

Fare scorta di barili di petrolio in garage, come sappiamo, costituisce un metodo inefficiente di diversificazione del portafoglio, per non parlare poi del rischio di incendio!

Fra i metodi di investimento nel petrolio, gli ETF permettono di attenuare rischi e rendimenti perchè sono generalmente più stabili rispetto ai prezzi del greggio al barile.

CorsoTradingOnline.net è un punto di riferimento per gli investitori che cercano una guida imparziale e analitica sui mercati e sugli ETF in particolare.

Gli ETF sul petrolio sono un metodo profittevole per investire nell’oro nero?

Con questa guida cercheremo di rispondere alla domanda e di fare chiarezza su questi prodotti finanziari. Inizieremo con la scelta dei Broker per negoziare questi contratti (gli ETF), fra gli intermediari emerge eToro, soprattutto grazie al suo sistema di Trading automatico.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    ETF petrolio cosa sono

    Gli ETF sulle materie prime petrolifere forniscono un modo semplice per esporre una strategia di investimento al prezzo e alle prestazioni del petrolio, senza possedere effettivamente il petrolio (fisicamente).

    Gli ETF sul petrolio consistono in fondi di investimento composti da azioni di società petrolifere , contratti futures e derivati ​​che tracciano il prezzo del petrolio.

    Ad esempio, uno degli ETF sul petrolio più popolari è l’USO, il fondo petrolifero degli Stati Uniti.

    Nel caso di questo particolare ETF sul petrolio, possedendolo non si diventa proprietari di barili di petrolio nè di un pozzo. Il fondo è costituito da futures, opzioni e contratti a termine per diversi oli, gas e combustibili a base di petrolio.

    Quindi si ottiene un’esposizione al prezzo del petrolio senza comprare alcun barile e ciò non significa che l’investimento sarà più sicuro e meno redditizio rispetto all’investimento diretto nella commodity.

    Come investire in ETF sul petrolio?

    Gli ETF sul petrolio come qualsiasi ETF può essere acquistato in modo tradizionale, attraverso un intermediario che venda direttamente questi contratti ma ci sono degli svantaggi:

    • Acquistare direttamente gli ETF è costoso e prevede delle commissioni.
    • Per accedere ad un’ETF bisogna disporre di un capitale di qualche migliaio di euro (come minimo).
    • Solitamente si possono solo acquistare, quindi investire al rialzo sul petrolio e non vendere allo scoperto (puntare al ribasso).

    Per ovviare a questi svantaggi si possono utilizzare i CFD : Sono dei contratti derivati che offrono la stessa quotazione dell’ETF al quale si riferiscono ma senza commissioni, con una richiesta di deposito iniziale inferiore a 250 euro e permettono anche di negoziare al ribasso.

    I CFD, come gli ETF sono legali, regolamentati e autorizzati, ma il Broker che li offre gioca un ruolo fondamentale nell’investimento e va selezionato con attenzione.

    Investire in ETF sul petrolio con i migliori Broker

    Innanzitutto per investire in ETF sul petrolio con i CFD bisogna scegliere solo Broker autorizzati dalla CONSOB che vigila sul loro operato e rende il trading online sicuro e a prova di truffa.

    I Broker che abbiamo scelto per gli ETF sono tutti regolamentati e affidabili, il consiglio che possiamo darvi è quello di provare in Demo tutte le piattaforme che andremo a recensire e scegliere quella più adatta al vostro “stile di Trading” fra eToro, ForexTB e Trade.com.

    eToro

    eToro non ha bisogno di presentazioni, si tratta del Broker online più utilizzato al mondo e gli oltre 7 milioni di utenti attivi sanciscono la sua affidabilità.

    La piattaforma di trading offerta da questo Broker è molto intuitiva e ricca di strumenti e indicatori davvero precisi.

    eToro permette di negoziare su molti mercati come Azioni, Indici, Materie prime ed ETF con il controllo della CONSOB che autorizza questo intermediario ad offrire i suoi servizi in Italia.

    Ma lo strumento che ha reso questo Broker così famoso è il suo sistema di investimento automatico brevettato: il Copy Trading.

    Questa funzionalità permette di copiare le operazioni dei migliori trader al mondo (fra i traders eToro), in modo gratuito e totalmente automatico.

    Il Copy Trading funziona in questo modo: dopo l’iscrizione a eToro, permette di selezionare i traders che si vogliono copiare in base ai loro rendimenti annui; poi con un click il sistema copia tutte le loro operazioni a mercato sul vostro conto, senza costi aggiuntivi e in modo totalmente automatico.

    Ecco i profitti annui di alcuni di questi Top Traders eToro, che possono essere selezionati anche in base ai mercati sui quali investono.

    persone eToro

    Con questo sistema di Trading automatico otterrete i medesimi rendimenti dei traders più esperti al mondo, basta un click!

    Clicca qui e scopri quanto guadagnano i migliori trader eToro (che potresti copiare)

    La piattaforma di eToro e il Copy Trading possono essere testati su conto Demo gratuito per evitare ogni rischio.

    Clicca qui per iscriverti gratis su eToro

    ForexTB

    ForexTB è uno dei Broker online più seri e affidabili presenti sul mercato, forte dell’autorizzazione CONSOB e della licenza CySEC, permette di negoziare online in titale sicurezza sugli ETF e su molti altri asset.

    Questo intermediario non offre una singola piattaforma di trading come i principali competitors ma ben 2 software molto diversi: La piattaforma web e la Metatrader 4, in modo da accontentare tutti gli investitori.

    La caratteristica che distingue ForexTB è l’attenzione alla formazione degli investitori con un’area dedicata, dove si parte da un corso di trading in formato ebook, che spiega le basi dell’analisi tecnica.

    Clicca qui per scaricare il corso gratuito di ForexTB

    Oltre alla sezione didattica, questo Broker fornisce un ulteriore supporto operativo agli investitori reali con i Segnali di Trading: Indicazioni di trading precise e affidabili, generate in collaborazione con il centro analisi della Trading Central.

    Registrati qui e accedi ai Segnali di Trading di ForexTB

    Il conto Demo gratuito e illimitato offerto da ForexTB è indispensabile per testare le strategie sugli ETF come in reale ma senza rischi, grazie al denaro virtuale disponibile in demo.

    Clicca qui per iscriverti gratis su ForexTB

    Trade.com

    Trade. com è un intermediario perfetto per fare trading sugli ETF del petrolio ma anche sui principali mercati come l’Azionario, gli Indici, le Criptovalute, ecc.

    Il supporto offerto da questo Broker lo rende un’ottima scelta per gli investimenti nei CFD e per i neofiti c’è anche un corso di trading gratuito da scaricare gratuitamente, che rende semplice anche l’analisi tecnica.

    Per scaricare gratuitamente il Corso di Trade.com, clicca qui

    Le strategie di trading non sono facili da studiare e da adottare, perciò un supporto operativo può essere molto utile anche agli investitori esperti, figuriamoci ai principianti.

    Trade.com offre questo supporto con dei Segnali di Trading molto efficaci, disponibili gratuitamente cliccando il link qui sotto.

    Clicca qui per accedere gratis ai Segnali di Trading

    Il trading ha sempre una percentuale di rischio e inizialmente, per eliminare totalmente questa percentuale, è meglio testare la piattaforma di Trade.com in Demo, un conto identico al reale ma dove il denaro è virtuale.

    Clicca qui per iscriverti gratis su Trade.com

    Perché acquistare un ETF sul petrolio?

    Gli ETF sul petrolio fanno tutto il lavoro extra che serve per investire in petrolio.

    In genere, se si desidera investire nel settore petrolifero, è necessario effettuare acquisti di azioni di compagnie petrolifere o puntare direttamente sull’oscillazione del prezzo del “greggio”.

    Entrambe queste scelte hanno dei difetti: Le azioni sono difficili da scegliere, mentre il prezzo del petrolio oscilla davvero parecchio e la volatilità può spazzare via i trader poco capitalizzati che non riescono a valutare in anticipo gli indicatori di Trading che segnalano questi movimenti.

    Invece, gli ETF sul petrolio sono già “bilanciati”, permettono un’esposizione sui principali titoli legati al prezzo del petrolio senza l’incombenza di scegliere le azioni da inserire nel paniere.

    Inoltre, a differenza del prezzo del petrolio, la volatilità è molto inferiore e questo solitamente riduce il rischio.

    Leggi anche : Come comprare Petrolio

    Vantaggi degli ETF sul petrolio

    Se considerate un ETF sul petrolio per il vostro portafoglio, avrete il vantaggio di un trading più semplice, perché potete ntrare e uscire dagli ETF in qualsiasi momento, anche usando i CFD, con una singola operazione invece di dover tenere d’occhio decine di titoli.

    Le commissioni sugli ETF sono basse rispetto a un fondo comune ma se decidete di negoziarli con i CFD non pagherete commissioni di trading e il risparmio sarà notevole.

    Strategie per il trading degli ETF sul petrolio

    Dato che si possono negoziare ETF sul petrolio come se fossero singoli titoli azionari, questo li apre a tutti i tipi di strategie di trading possibili.

    Ad esempio, se si desidera stabilizzare alcuni investimenti petroliferi nel proprio portafoglio, con un trade è possibile vendere un ETF sul petrolio e contribuire a ridurre il rischio di ribasso del petrolio.

    È inoltre possibile utilizzare gli ETF sul petrolio per coprire il rischio al ribasso sia per gli investimenti dell’industria che per quelli esteri.

    Se detenete posizioni lunghe in diversi titoli petroliferi, potete vendere un ETF sul petrolio per coprire il rischio al ribasso.

    Avete investimenti esteri in un paese che ha il petrolio come principale fonte di reddito? Questa sarebbe un’altra opportunità per vendere un ETF sul petrolio e proteggervi dal rischio al ribasso.

    Avete anche la possibilità di vendere allo scoperto un ETF sul petrolio attraverso i CFD , ma non direttamente, un motivo in più per utilizzare i Broker CFD in questo tipo di negoziazioni.

    ETF petrolio

    ETF petrolio piu scambiati

    Ora vediamo quali sono gli ETF sul petrolio più scambiati sui mercati.

    Sono tutti ottimi titoli da aggiungere ad un portafoglio e attraverso i CFD, come abbiamo detto, potete decidere sia di acquistarli (investire al rialzo) che di venderli (puntare al ribasso) se preferite speculare sul crollo del petrolio.

    USO

    Lo United States Oil Fund traccia le variazioni giornaliere dei prezzi nel petrolio greggio West Texas Intermediate.

    Offre un’esposizione al mercato petrolifero americano senza dover possedere il contratto future sottostante ed è uno degli ETF più capitalizzati al mondo.

    Il prezzo di questo ETF è influenzato da fattori relativi ai prezzi del petrolio negli Stati Uniti, oltre alle scorte di greggio e al funzionamento degli impianti di trivellazione.

    USO ETF eToro

    Accedi al grafico USO in tempo reale cliccando qui

    SCO

    Questa sigla indica il Petrolio greggio ProShares UltraShort Bloomberg.

    Questo ETF può essere un potente strumento per investitori sofisticati, ma dovrebbe essere evitato da coloro che hanno una bassa tolleranza al rischio perchè ha un’elevata volatilità.

    SCO ETF eToro

    Accedi al grafico SCO in tempo reale cliccando qui

    XLE

    L’Energy Select Sector SPDR ETF offre esposizione a importanti società nel mercato dell’energia degli Stati Uniti.

    È composto da società operanti nel settore della produzione di petrolio e gas naturale e da altre società relazionate con i servizi dell’energia, come la perforazione.

    Questo ETF è uno strumento di investimento molto integrato che non essendo “solo composto da società petrolifere” è più bilanciato e stabile dei precedenti.

    XLE ETF eToro

    Accedi al grafico XLE in tempo reale cliccando qui

    Conclusioni

    Per includere gli ETF sul petrolio come parte di una strategia di investimento, bisogna innanzitutto effettuare una ricerca approfondita sui principali fondi da negoziare.

    In secondo luogo è meglio monitorare i prezzi del petrolio prestando attenzione a come alcuni dei principali ETF reagiscono alle diverse condizioni di mercato.

    Una volta valutati quali ETF possono offrire la migliore esposizione per la strategia da adottare, grazie ai CFD si possono includere in un portafoglio con pochi click e senza pagare commissioni.

    Come sapete il trading online comporta dei rischi e gli ETF sul petrolio non sono da meno, dunque per elimare i pericoli non dovuti ai mercati, bisogna affidarsi solo a Broker regolamentati come quelli proposti in questa guida.

    Qualunque intermediario decidiate di utilizzare, iniziate con un test in Demo, così da negoziare come in reale sugli ETF del petrolio, ma senza rischiare denaro.

    Cosa sono gli ETF sul petrolio?

    Gli ETF sul petrolio sono dei fondi composti da azioni o derivati associati al mercato petrolifero.

    Come investire in ETF sul petrolio?

    Gli ETF sul petrolio possono essere acquistati direttamente oppure tramite i CFD che permettono di risparmiare sulle commissioni e offrono anche la vendita allo scoperto.

    Che Broker scegliere per investire in ETF sul petrolio?

    Il Broker più adatto a negoziare gli ETF sul petrolio è eToro che permette anche di utilizzare un sistema di investimento automatico: il Copy Trading.

    Perchè investire in ETF sul petrolio?

    Si tratta di fondi più stabili e “bilanciati” rispetto al prezzo del petrolio e meno complicati delle azioni di compagnie petrolifere e aziende legate al petrolio.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.