Ultimate magazine theme for WordPress.

Trading petrolio: analisi e previsioni

0

Fare trading di Petrolio significa ottenere un profitto il più elevato possibile dai movimenti del prezzo del petrolio.

In questo articolo spieghiamo nel dettaglio che cosa significa fare trading di Petrolio (con l’ottica soprattutto del trader retail che opera in modo autonomo), come si possono ottenere i migliori risultati e quali sono le migliori piattaforme da utilizzare.

Per chi si occupa di trading di commodities, il petrolio è l’asset principale: è alla base della nostra stessa civiltà, muove la politica internazionale e purtroppo anche le guerre.

Oggi è possibile fare trading di petrolio in modo semplice, con piccolissimi capitali e senza bisogno di una preparazione specifica approfondita grazie alle migliori piattaforme di trading.

Questo è un punto veramente cruciale: abbiamo selezionato le migliori piattaforme senza commissioni, sicure e facili da usare e le abbiamo recensite.

Migliori piattaforme di trading petrolio

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    L’elenco qui sopra mostra le migliori piattaforme consigliate per il trading di petrolio. Abbiamo selezionato esclusivamente piattaforme di trading sicure e affidabili (autorizzate e regolamentate), semplici da utilizzare e soprattutto gratuite, quindi con zero commissioni e zero costi.

    eToro

    eToro è una delle piattaforme più utilizzate a livello mondiale per il trading di petrolio. E’ una piattaforma molto apprezzata perché è semplice da utilizzare ma soprattutto perché consente di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno i migliori trader del mondo.

    Come funziona eToro? Grazie all’innovativo software di Copytrading è possibile individuare i trader che hanno ottenuto i risultati migliori in passato, cioè i massimi profitti con il minimo rischio.

    L’utente ha la possibilità di selezionare i trader professionisti che preferisce. Il software brevettato di eToro si occuperà di replicare, in tempo reale, tutte le loro operazioni nel conto dell’utente (che non dovrà fare più nulla se non monitorare costantemente i risultati ottenuti).

    In questo modo anche i principianti possono ottenere da subito gli stessi risultati dei migliori trader professionisti del mondo e possono, se vogliono, imparare a fare trading osservando in diretta quello che fanno.

    Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

    Con eToro è possibile fare trading di petrolio, di tutte le principali materie prime, di azioni, di criptovalute, di valute. E’ una delle piattaforme di trading più complete (migliaia di asset tradabili).

    ForexTB

    ForexTB è l’altra grande piattaforma di trading consigliata per principianti ed esperti. E’ molto semplice ed intuitiva, accessibile veramente a tutti.

    Chi si iscrive, riceve l’assistenza telefonica gratuita di un vero esperto di trading che fornisce consigli ed indicazioni.

    Per chi vuole saperne di più sul trading online, c’è la possibilità di scaricare gratuitamente uno dei migliori libri sul trading online. E’ un libro elettronico (ebook) che ha avuto centinaia di migliaia di download negli ultimi mesi.

    Come mai tanto successo in una nicchia tutto sommato piccola come il trading? Prima di tutto è completamente gratuito, mentre altri libri e corsi sono a pagamento e costano troppo.

    Inoltre, a differenza della maggior parte degli altri libri, è esclusivamente orientato alla pratica, spiega cioè come guadagnare con il trading e non fa perdere tempo con argomenti teorici inutili.

    Infine, anche un principiante lo può comprendere alla perfezione perché non usa termini tecnici.

    Clicca qui per scaricare gratis l'ebook di ForexTB.

    Inoltre, grazie a ForexTB è possibile operare con un conto demo gratuito e illimitato: questo consente di fare trading utilizzando denaro virtuale. In questo modo si possono provare tecniche e strategie prima di cominciare a fare trading realmente.

    Puoi iscriverti gratis su ForexTB cliccando qui.

    Anche con ForexTB è possibile fare trading di migliaia di assets: oltre al petrolio, anche tutte le materie prime, le principali azioni italiane ed estere, le criptovalute e le valute.

    Per approfondire, puoi leggere la nostra recensione di ForexTB.

    Iq Option

    Iq Option è una piattaforma di trading particolarmente apprezzata dai principianti. Tra i vantaggi principiali di Iq Option c’è la facilità d’uso e la possibilità di cominciare con un capitale iniziale di appena 10 euro.

    Le altre piattaforme richiedono un investimento leggermente superiore (circa 250 euro) che non è molto, ma Iq Option richiede veramente l’investimento minimo possibile.

    Anche Iq Option offre un ottimo conto demo, illimitato e senza vincoli. Infine, chi ha bisogno di migliorare la propria formazione sul trading ha la possibilità di accedere gratuitamente ad una preziosa area didattica con centinaia di video-corsi, tutto disponibile gratuitamente per gli iscritti.

    Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

    Approfondisci: Trading oro

    Che cosa significa fare trading di petrolio

    Adesso che abbiamo visto quali sono le piattaforme che veramente conviene utilizzare, passiamo ad analizzare il concetto di trading di petrolio.

    Per chi è alle prime armi, ci possono essere dei dubbi. Ovviamente fare trading di petrolio, almeno per quanto riguarda i piccoli trader, non significa certo farsi consegnare i barili a casa. E non significa solo comprare petrolio quando il prezzo è basso per provare a rivenderlo quando il prezzo sale.

    Ma andiamo con ordine. Lo strumento più adatto per il trading di petrolio si chiama CFD (contratto per differenza).

    Un CFD è uno strumento finanziario il cui prezzo dipende da un sottostante, in questo caso il petrolio.

    Con i CFD è possibile realizzare 2 operazioni:

    1. Comprare, per guadagnare quando il prezzo del petrolio sale
    2. Vendere allo scoperto per guadagnare quando il prezzo del petrolio scendere.

    Il grande vantaggio dei CFD, dunque, è proprio quello di generare profitto qualunque cosa faccia il mercato.

    Con questi strumenti si può investire anche in azioni petrolifere oltre che sulla Materia prima. Inoltre, i CFD sono particolarmente intuitivi e consentono anche di operare con la leva finanziaria per moltiplicare i profitti potenziali.

    In pratica, quello che bisogna fare per guadagnare sono previsioni attendibili sull’andamento del prezzo del petrolio. Molti trader alle prime armi si limitano, comunque, a copiare i migliori investitori di eToro e lasciano quindi a questi grandi esperti il compito di fare previsioni sul petrolio.

    Trading Petrolio

    Previsioni Petrolio

    Per guadagnare con il trading di petrolio è sufficiente fare previsioni corrette per poter comprare quando il prezzo sale e vendere allo scoperto quando il prezzo scende.

    Ma da cosa dipende il prezzo del petrolio? Come si fanno previsioni? La maggior parte dei trader principianti nemmeno si pone questo problema (e da un certo punto di vista fa anche bene): semplicemente si limitano a copiare i migliori trader del mondo su eToro, lasciando che siano loro a fare previsioni.

    Per chi vuole fare previsioni direttamente, invece, da cosa dipende il prezzo del petrolio? Come sempre in economia, il prezzo del petrolio dipende dalla legge della domanda e dell’offerta.

    Se cresce la domanda di petrolio, allora sicuramente il prezzo sale. Se la domanda scende, come nel caso della recessione dovuta al Coronavirus, il prezzo scende. Queste oscillazioni sono visibili anche sugli ETF sul petrolio, dei fondi per negoziare le principali aziende legate al greggio.

    Il prezzo dipende anche da eventuali problemi di approvvigionamento, come per molte commodities come Rame e Nickel: questo significa, ad esempio, che il prezzo sale in caso di tensioni geopolitiche in Medio-Oriente (una delle più importanti aree di produzione al mondo) oppure di uragani nelle zone tropicali (altra area dove sono situati importanti giacimenti).

    Qui sotto, grafico con le quotazioni in tempo reale del petrolio:

    Calo del prezzo del petrolio

    La crisi del Coronavirus ha determinato un impatto terribile sull’economia mondiale e questo a sua volta ha causato un crollo della domanda del petrolio.

    Come abbiamo detto, il prezzo del petrolio dipende dalla legge della domanda e dell’offerta e quindi quando la domanda è calata, anche il prezzo del petrolio è crollato.

    In effetti il prezzo del petrolio ha subito un crollo così forte che alcuni contratti future sono arrivati ad avere un prezzo negativo. In pratica, il produttore pagava il compratore perché portasse via il petrolio visto che non sapeva proprio dove metterlo. 

    Per i trader questo è stato un problema? Per chi opera con i CFD assolutamente no, anzi: ha potuto speculare al ribasso per ottenere profitti molto elevati.

    CFD Petrolio

    Effettivamente, esistono vari strumenti con cui è possibile fare trading di petrolio ma i CFD sono senza dubbio lo strumento più comodo e conveniente, soprattutto per chi opera con capitali ridotti. 

    Possiamo riassumere i vantaggi di usare i CFD per fare trading di petrolio:

    1. Si tratta di uno strumento conveniente, visto che non ci sono commissioni da pagare e gli spread sono di solito molto vantaggiosi per il trader
    2. Si può andare short o long per guadagnare sempre, qualunque cosa faccia il prezzo del petrolio.
    3. Il guadagno dipende dalla differenza di prezzo tra quando si apre l’operazione e quando si chiude.
    4. Lo strumento è semplice e intuitivo
    5. Si può utilizzare la leva finanziaria per moltiplicare i profitti potenziali.

    Approfondisci: Trading CFD.

    Conclusioni

    Fare trading di petrolio consente di ottenere un profitto quando il prezzo sale o scende. Lo strumento migliore per fare trading di petrolio è rappresentato dai Contratti per Differenza (CFD).

    Questi contratti consentono di operare sia al rialzo (long) che al ribasso (short) sul petrolio in modo semplice e sicuro, usando anche la leva finanziaria.

    In questo articolo abbiamo anche passato in rassegna alcune delle migliori piattaforme per fare trading di petrolio in modo sicuro e senza pagare commissioni.

    Che cosa significa fare trading di Petrolio?

    Usare i CFD (contratti per differenza) per lucrare sulle differenze della quotazione del petrolio.

    E’ difficile fare trading di petrolio?

    No se si usano le migliori piattaforme che sono anche gratuite e sicure.

    Da cosa dipende il prezzo del petrolio?

    Come sempre in economia, il prezzo del petrolio dipende dalla legge della domanda e dell’offerta. Nel caso del petrolio, il prezzo può essere pesantemente influenzato da fattori geopolitici.

    Quali sono i vantaggi dei CFD per il trading di petrolio?

    E’ possibile ottenere un profitto in qualunque condizione di mercato. Inoltre i CFD sono semplici ed intuitivi. Infine, è possibile utilizzare la leva finanziaria.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.