Crowdfunding: Cos’è, come funziona e le migliori piattaforme

Il Crowdfunding è un’innovativa forma di finanziamento che ha rivoluzionato il modo in cui le persone raccolgono fondi per progetti, idee imprenditoriali e cause sociali.

Questo metodo si basa sulla partecipazione di una vasta comunità di individui, chiamati “finanziatori”, che contribuiscono economicamente ad un progetto o ad un’iniziativa in cambio di vantaggi o ricompense.

Ma come è nato il crowdfunding e come funziona esattamente? In questo articolo, esploreremo questi aspetti e daremo un’occhiata alle migliori piattaforme di crowdfunding disponibili in Italia.

⚙️ Tipologia
Raccolta Fondi – Finanziamento
📊 Investimento minimo
Dipende dalla piattaforma
📋 Sicurezza
Dipende dal progetto
💸 Commissioni
Elevate
📌 Conto Demo
Non disponibile

SUGGERIMENTO INIZIALE: 

Se avete intenzione di investire del denaro, ci sono altri metodi meno rischiosi oltre al crowdfunding, come ad esempio il trading online.

Una delle piattaforme migliori è eToro, che offre una vasta selezione di mercati, tra cui azioni, valute, materie prime e criptovalute, insieme ad altri titoli.

Con eToro potrete anche usufruire del Copy Trading, che vi consente di copiare le operazioni dei trader più esperti che scegliete, replicando così i loro rendimenti. Provate subito utilizzando il conto Demo gratuito e illimitato.

Clicca qui per accedere subito alla piattaforma di eToro

Cos’è il Crowdfunding?

Il Crowdfunding, noto anche come “finanziamento dalla folla”, ha origini nel concetto di “patrocinio collettivo” dell’antica Grecia, in cui i cittadini contribuivano finanziariamente alle produzioni teatrali.

Il principio fondamentale alla base del crowdfunding moderno è che utilizzando il modello dei social network è possibile raccogliere fondi, aiutare gli altri, sovvenzionare o investire in progetti.

Questa “raccolta fondi” può avvenire in 3 modi:

  • Reward crowdfunding: raccolta fondi con ricompense per i sostenitori del progetto.
  • Prestiti crowdfunding: prestiti con interessi erogati ai sostenitori del progetto.
  • Equity crowdfunding: raccolta di fondi con partecipazione all’azienda data ai sostenitori.

Le prime piattaforme di crowdfunding, sono state lanciate agli inizi degli anni 2000 negli Stati Uniti e hanno aperto la strada a una nuova forma di finanziamento collaborativo.

Come funziona il Crowdfunding?

Il crowdfunding è una tipologia di investimento alternativo che funziona attraverso una serie di fasi chiave:

  1. Lancio del progetto: Il creatore del progetto o l’organizzatore dell’iniziativa pubblica una descrizione dettagliata del progetto su una piattaforma di crowdfunding. Questa descrizione include informazioni sulle finalità del progetto, il budget necessario e le ricompense offerte ai finanziatori.
  2. Scelta della piattaforma: Il creatore del progetto seleziona una piattaforma di crowdfunding che meglio si adatta alle sue esigenze. Ci sono diverse piattaforme specializzate in diverse categorie, come crowdfunding per progetti artistici, tecnologici o sociali.
  3. Promozione: Il creatore del progetto promuove attivamente la sua campagna di crowdfunding attraverso i social media, e-mail e altre forme di marketing per attirare finanziatori.
  4. Contributi: Gli individui interessati al progetto contribuiscono finanziariamente alla campagna attraverso la piattaforma. Ogni finanziatore può scegliere tra diverse opzioni di finanziamento e riceverà ricompense in base alla sua contribuzione.
  5. Raggiungimento dell’obiettivo: Il progetto ha un obiettivo di finanziamento da raggiungere entro un periodo di tempo prestabilito. Se l’obiettivo viene raggiunto, i fondi vengono trasferiti al creatore del progetto. In caso contrario, i finanziatori ricevono il rimborso parziale o totale dei loro contributi.
  6. Realizzazione del progetto: Una volta finanziato con successo, il creatore del progetto è responsabile di realizzare e completare il progetto come descritto nella campagna di crowdfunding.

Dal punto di vista dell’investitore o finanziatore, è cruciale assicurarsi che la piattaforma scelta sia affidabile e che il creatore del progetto abbia la capacità di mantenere le proprie promesse.

Tipologie di Crowdfunding

Di seguito descriviamo le 5 tipologie di raccolte fondi più diffuse sul mercato:

  1. Crowdfunding basato su donazioni consiste semplicemente nel raccogliere fondi per qualcosa di eticamente rilevante, non è un investimento, non c’è alcun ritorno economico.
  2. Crowdfunding basato sui premi è un altro tipo comune di raccolta fondi, generalmente utilizzata per aiutare una nuova startup. I partecipanti possono guadagnare delle ricompense e dai premi in base all’importo che donano.
  3. Prestiti crowdfunding , conosciuto anche col nome di prestito peer-to-peer e crowdlending, è un modo semplice e veloce per individui e aziende di raccogliere i soldi di cui hanno bisogno quando ne hanno bisogno. Gli investitori prestano loro il denaro e ricevono in cambio degli interessi.
  4. Crowdfunding azionario, conosciuto anche come crowd-investing, investment crowdfunding e crowd equity, è la soluzione migliore per le piccole e medie imprese che cercano una grande quantità di capitale per avviare o far crescere la propria attività. 
  5. Crowdfunding immobiliare, un modo di investire nel settore immobiliare senza l’obbligo di entrare in possesso di tutta la proprietà ma solo di una frazione si questa. Le quote solitamente partono dai 5000 euro.

Migliori Piattaforme di Crowdfunding

Vediamo adesso quali sono le più importanti piattaforme di crowdfunding al mondo:

  • Kickstarter: con oltre 6,5 miliardi di dollari raccolti dalla sua fondazione nel 2009, Kickstarter è un leader nel finanziamento di progetti creativi, dalle arti al cinema e all’editoria.
  • Indiegogo: simile a Kickstarter, Indiegogo offre opzioni di finanziamento tutto-o-niente o flessibile per progetti tecnologici, creativi e comunitari.
  • Patreon: questa piattaforma è molto popolare tra i creatori digitali come YouTuber e podcaster, offrendo un modello di abbonamento mensile o per contenuti specifici.
  • GoFundMe: è una piattaforma di crowdfunding dedicata a iniziative personali o di beneficenza. È noto per la sua flessibilità e il fatto che i fondi raccolti non devono essere legati a un obiettivo specifico.
  • CircleUp: una piattaforma di crowdfunding specializzata nell’investimento in start-up e aziende di consumo. Gli investitori accreditati possono partecipare in cambio di azioni o quote di partecipazione.
  • EvenFi: una piattaforma di lending peer-to-peer che consente agli investitori di finanziare prestiti garantiti da proprietà immobiliari e altri asset.
  • Bondora è una piattaforma P2P che offre finanziamenti a persone e aziende. Gli investitori possono finanziare e ottenere interessi su prestiti a rischio predefinito e diversificare tra diversi destinatari per ridurre il rischio.

Crowdfunding Immobiliare

Il Crowdfunding Immobiliare rappresenta un settore in forte espansione nel panorama delle raccolte fondi online, sia a livello internazionale che in Italia.

Questa forma di investimento consente di partecipare a progetti immobiliari senza necessariamente diventare proprietari dell’intero edificio, ma acquisendo una quota di proprietà.

Ciò permette di investire in immobili anche per coloro che non dispongono di capitali considerevoli. Tra le piattaforme attualmente più note e accessibili anche dall’Italia troviamo:

  • EstateGuru: una delle principali piattaforme di crowdfunding immobiliare in Europa. Offre la possibilità agli investitori di finanziare progetti in diversi paesi europei ed è conosciuta per la sua solidità e la varietà di progetti immobiliari proposti.
  • Crowdestate: una piattaforma che offre opportunità di investimento in progetti immobiliari residenziali e commerciali in Italia, Austria, Germania, Spagna e Regno Unito. È nota per i suoi elevati standard di sicurezza e di servizio al cliente.
  • Housers: una piattaforma che opera principalmente in Spagna e in Italia. Offre agli investitori la possibilità di partecipare a progetti immobiliari residenziali e commerciali.
  • Walliance: una piattaforma di crowdfunding immobiliare italiana che si concentra principalmente su progetti immobiliari in Italia. Gli investitori possono contribuire a finanziare progetti residenziali e commerciali.
  • Recrowd: una piattaforma con sede in Svizzera che offre opportunità di investimento in progetti immobiliari sia in Svizzera che in altri paesi europei. La piattaforma è nota per la sua trasparenza e facilità d’uso.
  • Re-Lender: una piattaforma che si concentra sul finanziamento di progetti immobiliari in Italia. Gli investitori possono partecipare a progetti residenziali e commerciali.
  • Trusters: una piattaforma con sede in Italia che offre opportunità di investimento in progetti immobiliari residenziali e commerciali. È noto per la sua interfaccia user-friendly e per il rapido accesso alle informazioni.

A prescindere dalla piattaforma scelta è importante sottolineare che questo tipo di investimento non garantisce rendimenti immediati, ma si prefigge obiettivi a lungo termine.

Inoltre, è importante tenere presente che sono previste delle commissioni e che l’investimento è vincolato fino al completamento del progetto.

Alternative al Crowdfunding

Se il crowdfunding non sembra adatto alle tue esigenze o preferisci esplorare alternative, ci sono diverse opzioni disponibili.

Una delle alternative più comuni è il trading online che permette di investire in migliaia di strumenti finanziari. Possono essere azioni, indici, materie prime, forex o persino criptovalute e opererete con un’unica piattaforma.

Ecco un breve elenco delle migliori piattaforme di investimento attualmente disponibili sul mercato:

eToro

eToro è una rinomata piattaforma di trading online nel settore finanziario, che offre una vasta gamma di asset finanziari, come azioni, criptovalute, materie prime e altro ancora.

La sua caratteristica distintiva è il social trading, che consente agli utenti di copiare automaticamente le strategie di trading di trader esperti.

Questa innovativa metodologia offre ai meno esperti nel campo degli investimenti un’opportunità sia di apprendimento che di investimento e grazie alla sua piattaforma intuitiva si adatta sia ai neofiti che ai trader esperti.

A differenza del crowdfunding, eToro consente di investire direttamente nei mercati finanziari e ottenere potenziali profitti dagli investimenti. Inoltre consente di accedere ad un conto demo gratuito dove esercitarsi prima di investire.

Clicca qui per accedere subito alla piattaforma di eToro

XTB

XTB è una piattaforma di trading online e un broker di CFD con una solida presenza in Europa che offre una diversificata selezione di mercati, tra cui azioni, forex, indici e criptovalute.

Tra le sue caratteristiche distintive, spicca il suo corso di trading e la vasta gamma di risorse di formazione. Gli utenti possono accedere a webinar, seminari e materiali educativi gratuiti per migliorare le proprie competenze di trading.

Un altro punto chiave è la tecnologia della sua piattaforma che assicura una esecuzione degli ordini rapida ed efficiente e l’accesso a strumenti ed analisi di mercato per supportare i trader.

XTB può essere considerato un’alternativa al crowdfunding poiché consente agli investitori di speculare sui movimenti di prezzo di vari asset finanziari senza impegni a lungo termine e attraverso una piattaforma economica e accessibile

Clicca qui per accedere subito alla piattaforma di XTB

Capex

Capex è un broker online che fornisce l’accesso ai mercati finanziari. Offre una gamma di strumenti di trading su più classi di attività come Forex, CFD e Opzioni.

Il broker dispone anche di un centro educativo approfondito che include video tutorial, guide all’apprendimento e webinar progettati per aiutare i trader a sviluppare le proprie competenze.

Capex fornisce strumenti di trading automatico per migliorare l’operatività e realizzare strategie complesse ad alta frequenza. Offre anche strumenti di gestione del rischio per aiutare i trader a proteggere le proprie attività.

Pertanto, offre un’alternativa eccellente al crowdfunding per coloro che desiderano investire in diverse attività finanziarie sia a breve che a lungo termine, tramite una piattaforma completa e conveniente.

Clicca qui per accedere subito alla piattaforma di Capex

crowdfunding

Pro e contro del Crowdfunding

Il Crowdfunding può essere un ottimo modo per far decollare i progetti, ma dal punto di vista di chi investe presenta non pochi rischi. Per questa ragione riepiloghiamo i principali pro e contro di questa modalità di investimento.

PRO:

  • Diversificazione degli investimenti: Il crowdfunding offre un modo diverso per investire denaro, consentendo agli investitori di diversificare il proprio portafoglio.
  • Supporto a progetti innovativi: Gli investitori possono sostenere progetti e iniziative che li interessano o che hanno un impatto positivo sulla società.
  • Potenziale rendimento elevato: Alcuni progetti di successo possono offrire un rendimento elevato sugli investimenti.

CONTRO:

  • Rischio di perdita: Non tutti i progetti di crowdfunding hanno successo, e gli investitori possono perdere il loro denaro se un progetto non va a buon fine.
  • Mancanza di liquidità: Gli investimenti in crowdfunding possono essere vincolati per un periodo prolungato, rendendo difficile ottenere liquidità in caso di necessità.
  • Scarsa regolamentazione: Il crowdfunding è ancora un settore relativamente nuovo e può mancare di regolamentazioni solide per proteggere gli investitori.

Conclusioni

Il Crowdfunding ha senza dubbio rivoluzionato il modo in cui le persone raccolgono fondi e investono in progetti, iniziative e nel campo immobiliare.

Tuttavia, è importante considerare attentamente i pro e i contro prima di investire in crowdfunding e valutare anche anche modalità di investimento alternative e maggiormente regolamentate come il trading online.

Ecco i passaggi da seguire per iniziare ad investire al meglio:

  1. Scegliere la piattaforma di trading giusta per i tuoi obiettivi
  2. Esplora tutti i mercati e gli asset disponibili
  3. Costruisci il tuo portafoglio
  4. Testa la tua strategia su conto demo
  5. Inizia a fare Trading.

⬇️ CLICCA SULLA SEGUENTE TABELLA PER REGISTRARTI ⬇️

Piattaforma: Proprietaria
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xStation
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Corso Trading Gratuito
  • Conto Remunerato
  • Oltre 1.500 Asset
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: Metatrader 5
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Analisi di Mercato
  • Webinar Settimanali
  • Azioni Real Stock
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    68,79% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.

    FAQ

    Su cosa è possibile investire con le piattaforme di Crowdfunding?

    Le piattaforme di crowdfunding offrono una vasta gamma di categorie di investimento, tra cui progetti artistici, tecnologici, sociali, imprenditoriali e molto altro. È possibile trovare opportunità in praticamente ogni settore.

    Quanto costa il Crowdfunding?

    I costi associati al crowdfunding possono variare in base alla piattaforma e al tipo di progetto. In genere, le piattaforme prelevano una percentuale dei fondi raccolti come commissioni, e possono esserci costi aggiuntivi per la promozione del progetto. È importante leggere attentamente i dettagli delle commissioni.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.