SPAC: Cosa sono, come funzionano e come investire [Guida completa]

Parecchi analisti parlano di una vera e propria invasione di queste nuove società, specialmente negli Stati Uniti, stiamo parlando degli SPAC o delle SPAC se vogliamo chiamarle in lingua italiana.

In inglese si tratta dell’acronimo di Special Purpose Acquisition Company che possiamo tradurre in italiano come società di acquisizione a scopo speciale o società di assegni in bianco, come viene simpaticamente soprannominata.

Ma come mai tutto questo fervore attorno a queste strane “entità”, vale la pena studiarle più a fondo? Possono essere delle opportunità d’investimento valide? Sono alla portata di tutti?

Andiamo con ordine, vediamo prima di capire di che si tratta.

SPAC significato

Come abbiamo detto SPAC sta per Special Purpose Acquisition Company , in parole povere si tratta di società create al solo scopo di raccogliere finanziamenti tramite una IPO (Initial Pubblic Offering), quindi vengono quotate in borsa ma hanno un solo obiettivo: Fondersi con una società “target”.

Se siete agli inizi col Trading finanziario le SPAC non sono proprio il modo migliore per iniziare, se invece avete un po’ di esperienza sui mercati potrebbero interessarvi parecchio.

In entrambi i casi proseguiamo con un approfondimento dettagliato su queste società “particolari”.

Cos’è una SPAC?

Le SPAC sono nate per offrire un modo alternativo di arrivare ad una quotazione in borsa.

Sono delle Società Vuote, che quindi vengono quotate con estrema facilità, non ci sono bilanci o perdite da controllare, c’è solo uno sponsor, un finanziatore iniziale che di solito è “degno di fiducia”.

Queste società, quando hanno raggiunto un sufficiente capitale, decidono di acquisire un’azienda, spesso una startup e in questo modo l’azienda acquisita diventa effettivamente quotata in borsa.

Ma perchè le società non usano la classica IPO?

A volte il processo che porta un’azienda alla quotazione è lungo e farraginoso, sia che si tratti di farsi quotare su Borsa Italiana, sia che si tratti del Nasdaq o del NYSE.

Inoltre non è sempre facile trovare il momento giusto per la IPO e il timing può influire parecchio sulla buona riuscita della quotazione o sulla catastrofe.

Grazie alle SPAC ora ci sono maggiori opzioni per farsi quotare.

Non abbiamo parlato dei costi di una IPO, anche questi spesso portano a rimandare la quotazione per le aziende minori, che devono indebitarsi e coinvolgere grosse banche per procedere.

La situazione finanzia di una società viene vagliata molto attentamente quando fa richiesta di quotazione e se non è tutto in regola, la IPO viene rimandata.

Ovviamente le grosse startup hanno trovato molti finanziatori e sono riuscite a farsi quotare rapidamente, parliamo di Uber, Lyft, Airbnb, Deliveroo, ecc.

Ma ci sono invece delle aziende altrettanto famose che sono arrivate alla quotazione in borsa proprio tramite una SPAC e parliamo di Virgin Galctic ad esempio o di Nikola Corporation, mentre ce ne sono molte altre in fase di acquisizione.

Ovviamente investire in una SPAC prima che faccia qualsiasi acquisizione è poco più di una scommessa, molto rischiosa. Può portare ad un elevato ritorno economico se la SPAC incorporerà un’azienda di successo o un disastro clamoroso se ne acquisterà una perdente.

Come investire in una SPAC

Finchè una SPAC non ha dichiarato il suo target di acquisizione si tratta di un investimento speculativo molto rischioso.

Ma anche dopo che si conosce l’obiettivo si saltano tutti i controlli. La SPAC potrebbe fare un cattivo investimento e non c’è la SEC a controllare i libri contabili della società che sta acquisendo, quindi ci sono molti vantaggi ma anche degli svantaggi se volete investire in una SPAC.

Per diversificare il rischio si può puntare ad un “paniere” di SPAC investendo su un ETF basato su questo tipo di Società Vuote.

Oppure si può attendere che la SPAC faccia la sua acquisizione, in questo modo si giudica l’azienda acquisita e non la Società Vuota, decisamente più complessa da valutare.

In questo caso vi consigliamo di utilizzare le migliori piattaforme di trading online per investire, qui sotto abbiamo elencato i Broker più sicuri affidabili e convenienti sul mercato:

[Broker]

Fra questi abbiamo selezionato quelli che a nostro parere sono i migliori Broker CFD per investire sulle SPAC appena queste hanno acquisito il loro target: eToro, ForexTB e Trade.com.

eToro

eToro è un Broker molto affidabile, con una regolare licenza CONSOB e oltre 10 milioni di iscritti.

La sua piattaforma di trading è molto intuitiva e l’offerta di titoli disponibili è molto ampia. Qui sotto possiamo vedere una famosa SPAC:

spac etoro

Ma come si fa ad investire sulle SPAC con eToro?

  • Registratevi gratis su eToro
  • Accedete al conto Demo o a quello reale (depositando almeno 200 €)
  • Selezionate il CFD dell’azienda che vi interessa e cliccate su “Investi”
  • Decidete se comprare o vendere il CFD e quanto puntare nell’operazione

Prova gratis la piattaforma eToro

ForexTB

ForexTB è un Broker molto popolare, con una regolare licenza CySEC e un’offerta di titoli molto interessante.

Offre un Corso di Trading molto utile per imparare le strategie più efficaci sui mercati, è gratuito, scaricatelo dal link qui sotto:

Clicca qui e scarica gratis il Corso di Trading

Ecco una famosa SPAC nella piattaforma di trading di ForexTB:

spac forextb

Ma come si fa ad investire su una SPAC con ForexTB? Seguite questi 3 step, è semplice:

  1. Registratevi su ForexTB
  2. Selezionate il CFD della società che vi interessa e cliccate su Acquista (o su Vendi per vendere allo scoperto)
  3. Decidete l’importo da investire.

Clicca qui e registrati gratis su ForexTB

Trade.com

Trade.com rappresenta una delle scelte più convenienti per gli investitori che vogliono risparmiare, infatti permette di aprire un conto con 100 euro solamente.

La sicurezza di questo Broker è confermata da un’autorizzazione della CONSOB e mette a disposizione un ottimo Corso di Trading da scaricare gratuitamente:

Scarica gratis il Corso di Trading cliccando qui

Come si fa ad investire su una SPAC con Trade.com? Ecco cosa fare:

  • Registratevi gratis su Trade.com
  • Accedete al conto Demo o a quello reale (depositando come minimo 100 €)
  • Selezionate il CFD dell’azienda che vi interessa e cliccate su “Buy” per comprare o su “Sell” per vendere allo scoperto
    Decidete quanto investire nell’operazione.

Clicca qui e registrati gratis su Trade.com

SPAC come funziona

Abbiamo cercato di mostrarvi cos’è questa Società Vuota ma ora dobbiamo chiarire meglio come funziona esaminando i processi che queste società seguono dal momento della loro creazione.

Andiamo per ordine:

  • Creazione della società, formata da un gruppo di sponsor, investitori spesso molto noti e grosse società di investimento.
  • IPO della SPAC. Queste Società Vuote seguono il tipico processo di IPO, che ovviamente è semplificato visto che sono vuote! Quindi vengono quotate in borsa.
  • Ricerca di una società da acquisire. Le Società Vuote hanno generalmente due anni per cercare un target con cui fondersi o da acquisire. Se una SPAC non ha concluso un’acquisizione entro due anni, il denaro viene restituito agli azionisti.
  • L’acquisizione. Dopo l’annuncio della società da acquisire, spesso c’è l’emissione di nuove azioni e la società acquisita diventa effettivamente pubblica.

Nel 2020 queste Società Vuote hanno raccolto oltre $ 80 miliardi di finanziamenti contro i poco più di $ 13 miliardi dell’anno precedente!

SPAC: I termini tecnici

Come abbiamo visto, queste Società Vuote sono simili a qualsiasi altra azienda che venga quotata, solo che non producono nulla.

Se volete approfondire l’argomento SPAC vi troverete spesso di fronte a termini specifici che caratterizzano queste società, vediamo i più usati e il loro significato:

  • Società Shell. Le SPAC non hanno operazioni commerciali attive, il che le rende una cosiddetta società di comodo.
  • Sponsor. Queste Società Vuote sono generalmente formate da un gruppo di investitori noti come sponsor. Si tratta di finanziatori esperti di un determinato settore e solitamente la loro fama influisce parecchio sul denaro ottenuto dalla quotazione.
  • Prezzo IPO. Solitamente queste Società Vuote, quando vengono quotate e non si conosce ancora il loro target hanno un prezzo iniziale di circa $ 10 per azione.
  • Mandato. Spesso queste aziende permettono l’acquisto di azioni ordinarie e di Warrant, che permettono al titolare del titolo di acquistarne delle altre a prezzo fisso in un secondo tempo.
  • Deposito a garanzia. Buona parte del denaro derivante dalla IPO della SPAC è tenuto come deposito a garanzia presso un ente terzo.
  • Obiettivo di acquisizione (Target). Si tratta dell’azienda che gli sponsor della SPAC cercano di acquisire e rendere pubblica.
  • Scadenza. Le SPAC in genere devono completare un’acquisizione entro un periodo di tempo compreso tra 18 e 24 mesi o sciogliere la società e restituire il denaro agli investitori.
  • Data dell’annuncio. Si tratta della data nella quale viene fatto l’annuncio pubblico formale del target di acquisizione.
  • Voto per delega. Individuata l’azienda target si procede ad una votazione da parte degli azionisti, che devono d’accordo in misura superiore al 70% per confermare l’acquisizione.
  • PIPE. Dopo l’annuncio, la Società Vuota può cercare altri investitori (se serve) mettendo in atto quello che viene definito: Investimento privato in azioni pubbliche (PIPE).

Pregi e difetti delle SPAC

Nel nostro viaggio all’interno di queste nuove forme di investimento abbiamo già accennato alle motivazioni che possono spingere un’azienda ad usare le SPAC, ma adesso cercheremo di capire meglio pregi e difetti di questa scelta per un investitore.

Pregi:

  • La SPAC è già quotata quando annuncia l’acquisizione quindi non c’è la corsa all’allocazione delle azioni, che spesso viene vinta dai grossi investitori o dai trader famosi come Warren Buffett, ma rende difficile ai piccoli investitori l’ingresso al prezzo della IPO.
  • Il prezzo delle azioni in una IPO classica spesso schizza alle stelle già nei primi minuti per la grande richiesta, mentre con la SPAC si ha un aumento dei prezzi più graduale (di solito).

Difetti:

  • Con una IPO classica non si può nascondere niente ai futuri azionisti, i dati finanziari della società vengono resi pubblici.
  • Utilizzando una SPAC si può rapidamente arrivare ad essere un’azienda pubblica, senza dire nulla riguardo la reale situazione economica dell’azienda target.
  • Il prezzo delle azioni può salire parecchio ma se l’acquisizione non si concretizza, viene restituito solo il prezzo della IPO, quindi circa $ 10 per azione.
  • State tenendo vincolato del denaro in attesa di qualcosa che potrebbe non arrivare: Forse è meglio investire altrove.

Le 10 migliori SPAC del 2021

Ecco 10 delle SPAC più interessanti che hanno recentemente annunciato gli obiettivi di acquisizione o che potrebbero farlo presto:

  1. Churchill Capital Corp IV (CCIV) con una capitalizzazione di $ 7,2 miliardi. Target: Lucid Motors.
  2. Pershing Square Tontine Holdings (PSTH) con una capitalizzazione di $ 5,8 miliardi. Target non ancora annunciato.
  3. Foley Trasimene Acquisition Corp II (BFT) con una capitalizzazione di $ 2,8 miliardi. Target: Paysafe.
  4. Social Capital Hedosophia Holdings V (IPOE) con una capitalizzazione di $ 1,9 miliardi. Target: SoFi.
  5. Star Peak Energy Transition Corp (STPK) con una capitalizzazione di $ 1,5 miliardi. Target: Stelo.
  6. CC Neurberger Principal Holdings II (PRPB) con una capitalizzazione di $ 1,2 miliardi. Target non ancora annunciato.
  7. GS Acquisition Holdings Corp II (GSAH) con una capitalizzazione di $ 1,1 miliardi. Target non ancora annunciato.
  8. AJAX I (AJAX) con una capitalizzazione di $ 1,1 miliardi. Target non ancora annunciato.
  9. Social Capital Hedosophia Holdings IV (IPOD) con una capitalizzazione di $ 814 milioni. Target non ancora annunciato.
  10. VG Acquisition Corp (VGAC) con una capitalizzazione di $ 709 milioni. Target: 23andme.

Conclusioni

Anche se nel 2020 le SPAC hanno raccolto oltre 80 miliardi di dollari ricordatevi che si tratta di un’azienda vuota quotata in borsa e finchè non annuncia il target non è né un buon investimento né uno cattivo.

Investire in una Società Vuota significa scommettere sul suo sponsor e sulla sua reputazione ma non è semplice e soprattutto espone a grossi rischi.

Nel caso le SPAC non trovino un target in tempo, dopo due anni restituiscono il denaro agli investitori ma avete perso tempo e messo a rischio il vostro denaro inutilmente.

Non stiamo qui a calcolare le percentuali di aziende che falliscono quando vengono acquisite da una SPAC, diciamo semplicemente che sarebbe meglio investire ad acquisizione avvenuta per ridurre i rischi.

spac

Sappiamo bene che le SPAC diventeranno sempre più popolari per i vantaggi che offrono alle aziende non quotate. Ma i vantaggi per gli investitori non sono così importanti, specialmente se confrontati con il rischio di una “scommessa al buio”.

Se siete interessati ad investire in una SPAC dopo che ha acquisito l’azienda target lo potete fare anche attraverso i Broker CFD che abbiamo proposto in questa guida, magari registrandovi inizialmente nei loro conti Demo con i link qui sotto:

 

Cosè una SPAC?

La SPAC è una società vuota quotata in borsa che successivamente acquisisce un’azienda rendendola di fatto pubblica.

Le SPAC sono rischiose?

Si, non sempre riescono ad acquisire una società e quando ci riescono non è detto che la società sia valida.

Perchè si usano le SPAC?

Per accedere ad una quotazione in borsa più rapida e senza controlli.

Come investire sulle SPAC?

Dopo che hanno completato l’acquisizione del target sono delle aziende come le altre, quindi potete negoziarle con i Broker CFD come eToro, senza pagare commissioni.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.