Ultimate magazine theme for WordPress.

Trading CFD: cos’è, come funziona, strategie e opinioni

Una guida per investire al meglio con i contratti per differenza

0

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Se sei giunto a questo approfondimento, è forse perché sei curioso di saperne di più sui trading CFD. O magari hai iniziato già a fare un po’ di investimenti con questo strumento derivato, e vuoi avere maggiori informazioni su come poterti rapportare con le migliori strategie con il trading CFD.

Qualsiasi sia la motivazione che ti ha spinto qui, e qualsiasi sia il tuo livello di conoscenza finanziaria, abbiamo una buona notizia per te. Vogliamo infatti condividere una serie di informazioni che ti saranno molto utili per migliorare la tua strategia di investimento in contratti per differenza!

Prima, però, vogliamo darti un piccolo suggerimento iniziale.

Per poter sfruttare al meglio le indicazioni che di seguito troverai, apri subito un conto di trading con eToro (sito ufficiale), uno dei migliori broker online al mondo.

In questo modo potrai utilizzare il suo conto demo e, di conseguenza, mettere in pratica quello che troverai nelle prossime righe senza alcun indugio e in totale sicurezza!

Chiarito anche questo, diamo il via alla nostra guida sul trading CFD!

Cos’è il Trading CFD

Cominciamo proprio dalle basi.

Definiamo il CFD – contratto per differenza come un contratto tra due parti, attraverso il quale le stesse concordano di pagare la differenza tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura di un particolare strumento finanziario sottostante.

Pertanto, non c’è alcun acquisto o vendita effettiva di strumenti finanziari, ma solamente l’esistenza di un’intesa (in questo caso, tra il trader e il broker) per regolare la differenza di valore tra il prezzo di apertura e di chiusura della posizione.

Con tali specificità, investire in CFD è un modo per speculare sul movimento dei prezzi, senza possedere l’asset sottostante. Potrai dunque cercare di guadagnare con il trading CFD senza però entrare in possesso di oro, valute, criptovalute, materie prime, azioni e tanto altro ancora!

Il meccanismo di azione è piuttosto semplice. La prestazione del CFD riflette infatti il prezzo e l’andamento di prezzo dell’attività sottostante. Il profitto e la perdita vengono stabiliti costantemente, man mano che il valore dell’asset sottostante si sposta rispetto alla posizione del prezzo di apertura.

Dunque, quando chiudi la posizione di un CFD con il broker, otterrai:

  • una perdita se il prezzo dell’asset sottostante si è spostato nella direzione opposta a quella che hai previsto;
  • un profitto se il prezzo dell’asset sottostante si è invece spostato nella stessa direzione che hai previsto.

Per il momento, fissa in mente questi concetti:

  • quando si negozia un CFD con un broker, non si possiede l’asset oggetto di negoziazione, ma stai solo speculando sul movimento del prezzo, in salita o in discesa;
  • non è necessario che il mercato sia necessariamente crescente. Puoi infatti ottenere un profitto anche inun mercato calante, a patto che tu abbia correttamente previsto la direzione.

Facile, no?

trading con cfd

Come funziona il trading CFD: un esempio!

Per poter capire in maniera ancora più chiara in che modo funziona il trading CFD, facciamo un pratico esempio.

Immaginiamo che tu voglia investire in un’azione che è quotata alla Borsa di Milano 25 euro, e che tu voglia investire in 100 azioni della società. Ne deriva che, se dovessi acquistare un’azione in modo tradizionale, il budget da stanziare per questa operazione sarebbe di 2.500 euro (25 euro x 100 azioni). A tutto ciò dovrai anche aggiungere i costi di commissione o di negoziazione, che potrebbero erodere ulteriormente il tuo margine!

Con i CFD puoi agire in diverso modo:

  • puoi ad esempio fare trading CFD azioni senza leva. In questo caso potrai effettuare la stessa operazione di cui sopra, con ancora maggiore semplicità e senza pagare commissioni e altri oneri;
  • oppure, puoi fare trading CFD azioni con leva finanziaria. Per esempio, se volessi investire in azioni con una leva finanziaria 2x, significa che per poter aprire una posizione di 2.500 euro dovresti depositare solamente 1.250 euro. L’altra parte ti sarà “prestata” dal broker, che ti permetterà dunque di immobilizzare meno capitale, pur puntando a profitti maggiori (ma attenzione, ad essere maggiori saranno anche le perdite!).

Ma perché fare trading CFD è gratis (ovvero, è senza commissioni)?

La ragione è nel fatto che i broker ottengono i loro proventi in un altro modo:  lo spread.

Quando apri una posizione con un CFD, noterai che la posizione verrà aperta subito con una piccola “perdita” pari all’entità dello spread. Questo significa che se lo spread del tuo broker è di 5 centesimi, allora avrai  bisogno che il titolo si apprezzi di almeno 5 centesimi per raggiungere il punto di pareggio.

Profitti e perdite nel trading CFD

Continuiamo ad approfondire il funzionamento del trading CFD con l’esempio sopra riportato. Immaginiamo dunque che il prezzo del titolo sottostante continui ad aumentare e raggiunga un prezzo di 26 euro, dai 25 euro iniziali.

Nell’ipotesi in cui tu abbia investito in trading CFD senza leva finanziaria, allora ora il tuo capitale vale 2.600 euro. Un bel profitto, al netto dello spread, pari a 100 euro.

Se invece avessi investito con la leva finanziaria 2x, avresti comunque ottenuto un guadagno di 100 euro, ma immobilizzando la metà del capitale. Quindi, in termini di percentuale, il CFD ti avrebbe restituito profitti molto maggiori! Attento, però: se il mercato si fosse mosso nella direzione opposta, infatti, anche le perdite rispetto al tuo investimento iniziale sarebbero state maggiori. Ricorda dunque che sia il rischio che il profitto vengono aumentati notevolmente a causa della leva finanziaria, e che dovresti maneggiare questo strumento con particolare cura.

Leggi anche: Le migliori piattaforme per fare trading online

Trading CFD: Vantaggi

A questo punto, dovresti aver già capito quali sono i principali vantaggi del trading CFD. Cerchiamo comunque di chiarirli, in un elenco pur sintetico.

Leva finanziaria

La leva finanziaria dei CFD è uno dei motivi per cui si ricorre spesso e volentieri al trading con i contratti per differenza, invece che al trading diretto con gli asset sottostanti. La leva finanziari prevista dai broker come eToro (sito ufficiale) dipende essenzialmente dal tipo di strumento  finanziario (è più bassa per le criptovalute, ad esempio, mentre è più alta per le azioni).

Grazie alla  leva finanziaria, potrai assumere grandi posizioni con meno capitale. Attenzione, però: come abbiamo già avuto modo di ricordare qualche riga fa, sebbene in tal modo si possa guadagnare più velocemente grandi cifre, è anche vero che le perdite saranno molto più ampie.

trading con cfd

Accessibilità

I migliori broker di CFD come eToro (sito ufficiale), Trade.com (sito ufficiale)  e Plus500 (sito ufficiale) ti permetteranno di operare in tutti i principali mercati finanziari del mondo, anche 24 ore su 24 (grazie, ad esempio, al Forex).

Potrai insomma avere accesso a un’infinità di opportunità, all’interno delle quali scegliere quelle che meglio si riferiscono alla tua strategia finanziaria.

Economicità

Il trading con i CFD ha costi minimi. I migliori trader che ti segnaliamo in questa pagina non addebitano alcuna commissione per entrare e uscire dalle posizioni perché, come ti abbiamo già ricordato, guadagnano i loro profitti con lo spread. L’entità dello spread dipenderà dalla volatilità dell’asset sottostante e, di norma, è calata in misura fissa.

Short selling

Anche se in alcuni momenti non sarà possibile fare short selling (come è capitato in alcune occasioni nell’epidemia da coronavirus), con i CFD puoi guadagnare sia con un mercato in crescita che con un mercato in calo.

Insomma, non dovrai necessariamente attendere che il mercato sia in una fase crescente per poter guadagnare: è sufficiente che tu preveda correttamente l’evoluzione dei prezzi dell’asset sottostante che vuoi negoziare.

Trading CFD: Rischi

Naturalmente, come ogni settore finanziario, anche quello dei CFD ha dei rischi che non dovresti sottovalutare.

Regolamentazione

Il settore dei CFD non è completamente regolamentato. Questo significa che è fondamentale sapere scegliere il broker giusto per evitare ogni sorta di problema.

Qui sotto, l’elenco ufficiale dei migliori broker CFD regolamentati in Europa:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Si applicano termini e condizioni

    Trading sul margine

    Sebbene, come abbiamo già ricordato, il margine possa aumentare il tuo potenziale di profitto, aumenta anche il rischio!

    È molto facile perdere di vista l’esposizione totale che si ha quando si utilizza una leva finanziaria piuttosto spinta. Proprio per questo motivo il nostro suggerimento è quello di iniziare fare trading con CFD senza leva finanziari o con una leva finanziaria molto ridotta.

    Allenati usando un conto demo, come quello che trovi sul sito internet ufficiale di eToro. Una volta che avrai compreso bene il funzionamento del leverage, potrai procedere con il compimento delle operazioni di trading CFD in leva finanziaria con denaro reale.

    Leggi anche: Segnali di trading (affidabili), come ottenerli gratis

    Guida Trading CFD: come fare?

    Ora che hai maggiori informazioni su cosa sia il trading CFD, quali i vantaggi e quali gli svantaggi, cerchiamo di occuparci di comprendere, passo dopo passo, come puoi investire in CFD con i migliori broker sul mercato, come eToro (sito ufficiale), Trade.com (sito ufficiale) e Plus500 (sito ufficiale).

    Scegli un mercato

    Ci sono tanti mercati tra cui scegliere. Puoi ad esempio investire su valute, materie prime, azioni e indici. Prova a scegliere un mercato che conosci bene, soprattutto all’inizio, perché questo ti aiuterà a reagire agli sviluppi del mercato con la giusta consapevolezza.

    Comprare o vendere?

    Se acquisti vai “long”, se vendi vai “short”. Tutte le principali piattaforme di trading ti permettono di investire in entrambe le direzioni con la stessa facilità. Rammenta che il prezzo del tuo CFD si basa sul prezzo dello strumento sottostante. E dunque se hai motivo di credere che il mercato crescerà, dovresti comprare. Se credi che diminuirà, dovresti vendere.

    Quanto investire

    Ora è necessario selezionare la dimensione dei CFD che si desidera negoziare. I broker generalmente hanno limiti di investimento piuttosto bassi, permettendo dunque a chiunque di poter iniziare a investire anche con capitali molto contenuti.

    Stop loss e tale profit

    Imporre stop loss e take profit ti aiuterà a gestire meglio i profitti e a limitare le perdite. La maggior parte delle strategie di CFD per i principianti e per i trader esperti utilizzano SEMPRE l’uso di stop loss e/o di take profit. Definiscili dunque in linea con la tua strategia di gestione del rischio. Una volta impostati, il broker chiuderà automaticamente la posizione al ribasso o al rialzo una volta che il prezzo avrà toccato i limiti impostati.

    trading con cfd

    Strategie trading CFD

    Scegliere un buon mercato u cui investire non è facile, ma senza una strategia efficace arrivare al profitto sarà quasi impossibile. Dovrai dunque dedicare buona parte dei tuoi sforzi iniziali a trovare una strategia che si adatti al tuo stile di trading. Ma quali sono le migliori strategie di trading CFD?

    Una è certamente quella breakout, che richiede semplicemente l’identificazione di un livello di prezzo chiave per un determinato titolo. Quando il prezzo raggiunge il livello chiave, dovrai acquistare o vendere, a seconda della tendenza. La cosa principale da ricordare con il breakout trading è quella di evitare qualsiasi operazione quando il mercato non fornisce segnali chiari.

    La seconda strategia è quella contrarian. In questo caso, il tuo piano si basa essenzialmente sulla consapevolezza che le tendenze non durano per sempre. Se il prezzo di un titolo è in calo, allora si identifica un punto in cui si ritiene che sia vicino alla fine della tendenza. Poi, si entra in una posizione di acquisto in previsione della svolta del trend nell’altra direzione. Naturalmente, puoi seguire esattamente la stessa procedura se il prezzo è in aumento!

    Conclusioni

    Speriamo, a margine di questo approfondimento, di averti fornito elementi sufficienti per poter arrivare a comprendere correttamente che cosa significa fare trading CFD e cosa devi fare per iniziare a investire in contratti per differenza.

    Ricorda sempre che è fondamentale scegliere un broker regolamentato con il quale fare trading online, come eToro (sito ufficiale). E che prima di fare investimenti con denaro reale, è sempre bene allenarsi un po’ con un conto demo!

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.