Time frame nel trading: Quale scegliere? [Significato e differenze]

Aprendo una qualsiasi piattaforma di trading avrete visto una serie di impostazioni identificabili dalle sigle M1, M5, M15, M30, H1, H4, D1, W1 e MN. Sono i time frame disponibili sul software che state utilizzando.

Queste impostazioni permettono di impostare un grafico su un particolare intervallo di tempo che va solitamente da 1 minuto fino a un mese.

In questa guida vedremo cosa sono i time frame, a che servono e come si usano nel trading. Analizzeremo nel dettaglio:

  • Come usare i time frame
  • Quali intervalli di tempo selezionare
  • A cosa fare attenzione

Ovviamente per fare tutte queste valutazioni avrete bisogno di una piattaforma di trading e il modo migliore per imparare è usare un conto Demo di uno dei migliori Broker online sul mercato, intermediari come eToro, sicuri e senza commissioni. Ecco un elenco dal quale potete scegliere liberamente la piattaforma che preferite:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Time frame significato

    Il time frame è il lasso di tempo nel quale si analizzano i dati di un particolare titolo o asset e solitamente viene impostato per visualizzare graficamente l’andamento dei prezzi in quel particolare intervallo di tempo.

    Una volta impostato, il time frame mostra l’andamento dei prezzi scandito dall’intervallo selezionato e questo può influire parecchio sulla percezione del trend che si sta osservando.

    Il trading può essere a:

    • breve termine.
    • medio termine
    • lungo termine

    Allo stesso modo gli intervalli di tempo possono essere di breve, medio e lungo periodo.

    Nei grafici qui sotto potete vedere l’impostazione di un grafico con timeframe a 1 minuto e giornaliero su una Metatrader 4, una tipica piattaforma di trading, molto popolare:

    Time frame significato

    La scelta del giusto timeframe è fondamentale per comprendere la tendenza di un titolo. Solitamente si scelgono time frame più brevi quando si fanno operazione a mercato di breve durata e si scelgono intervalli di tempo via via crescenti a seconda della durata delle operazioni che si vanno ad eseguire.

    Ma il time frame si utilizza anche per verificare una tendenza a medio termine quando si fa trading intraday ad esempio, per capire se il trend di breve termine coincide con quello a medio e a lungo termine o sono in contrasto.

    Ma non mettiamo troppa carne al fuoco, facciamo un passo par volta e vediamo come scegliere il giusto time frame e come impostarlo.

    Come scegliere il giusto time frame

    La scelta del time frame è molto importante quando si fa trading, perché aiuta a comprendere il movimento dei prezzi, la tendenza, la volatilità e molti altri fattori, che insieme ai volumi di trading, sono essenziali per fare analisi tecnica in modo corretto.

    Una buona strategia di trading è fondamentale per essere profittevoli e soprattutto per guadagnare in modo costante con questa disciplina.

    Ma ogni strategia ha i suoi time frame ideali, degli intervalli di tempo in cui la strategia è più efficace. Di solito quando si negozia su un determinato time frame si guardano anche i lassi di tempo superiori e inferiori.

    Quelli superiori mostrano la tendenza e quelli inferiori la volatilità.

    Impostare il time frame su una piattaforma di trading è molto semplice, ogni software, di qualunque Broker, avrà una serie di pulsanti che indicano il tempo da 1 minuto a 1 mese. Ci possono essere delle differenze nei lassi di tempo, quello a 2 minuti non sempre è presente, ma in linea di massima l’impostazione è simile per tutte le piattaforme.

    Per scegliere quali time frame usare bisogna studiare e fare molta pratica. Nei prossimi paragrafi vi daremo dei suggerimenti per apprendere più velocemente l’uso degli intervalli di tempo, il tutto in maniera totalmente gratuita.

    Copiare le strategie dei trader esperti

    Il modo migliore per comprendere le motivazioni dietro le scelte dei time frame è quello di guardare ciò che fanno i trader più esperti, anzi ancora meglio: Di copiarli.

    eToro è il Broker più diffuso al mondo, opera in molti paesi e ha superato i 20 milioni di iscritti alla sua piattaforma.

    Parliamo di un intermediario con regolare licenza CONSOB, quindi totalmente affidabile.

    Nella sua piattaforma di trading potrete impostare i principali time frame in maniera molto pratica. Ma per capire meglio come fare, eToro offre un sistema di investimento automatico che ha una duplice funzione:

    • Potrete imparare quali time frame utilizzano i trader più esperti in base alle operazioni effettuate
    • Otterrete gli stessi loro rendimenti (in base all’investimento fatto) anche se non avete alcuna esperienza.

    Questo strumento si chiama Copy Trading ed è un brevetto eToro.

    Ecco come utilizzare il Copy Trading:

    • Accedete all’area “Persone” su eToro
    • Selezionate i trader che volete copiare
    • Il Copy Trading ricopierà sul vostro conto ogni loro operazione a mercato

    Ecco alcuni di questi trader esperti con i loro rendimenti passati:

    trader etoro

    Copia i trader migliori cliccando qui

    Corso di Trading e Segnali di trading

    Per comprendere quali time frame utilizzare bisogna studiare le basi del trading. Ma non su un costoso corso di trading, noi vi proponiamo un ottimo Corso di Trading totalmente gratuito.

    OBRinvest è un Broker CFD che sta rapidamente conquistando ampie fette di mercato grazie ai servizi offerti e alla sua affidabilità.

    Quest’ultima trova conferma in una regolare licenza CySEC, rilasciata per negoziare in tutta Europa.

    Ma sono i servizi a rendere questo intermediario un’ottima scelta per imparare l’uso dei time frame.

    Innanzitutto avrete a disposizione ben due piattaforme di trading che offrono modi diversi di impostare gli intervalli di tempo, ma sono utilissime per capire come gestirli e come visualizzarli:

    • La Metatrader
    • La Piattaforma Web.

    Mentre analizzate le diverse piattaforme in Demo (senza rischiare denaro) potete mettere a frutto ciò che imparate dal Corso di Trading sviluppato da OBRinvest.

    Si tratta di un pdf che getta le basi dell’analisi tecnica spiegando il trading, la volatilità, le strategie e ovviamente i time frame, in modo molto chiaro e senza troppi tecnicismi.

    Questo corso è completamente gratuito e per scaricarlo vi basta usare il link qui sotto:

    Scarica gratis il corso di OBRinvest cliccando qui

    Ma i servizi offerti da questo Broker non finiscono qui. Per fare pratica e iniziare col piede giusto OBRinvest offre anche dei Segnali di trading.

    Sono delle ottime indicazioni, elaborate dalla Trading Central, che vengono inviate gratuitamente e possono fornire dei giusti riferimenti per scegliere il time frame ideale per la strategia messa in campo.

    Clicca qui per ricevere gratis i Segnali di Trading

    Time frame trading

    Molti si chiedono quale sia il giusto time frame nel trading ma la risposta non è univoca, ogni strategia ha bisogno dei suoi intervalli di tempo, non c’è un intervallo migliore ma ci sono dei lassi di tempo più o meno adatti a seconda della tipologia di trading che viene utilizzata.

    Vediamo dunque di elencare le tipologie di trading più diffuse:

    • Scalping: Richiede un’operatività molto rapida, con trade che durano da pochi secondi a pochi minuti.
    • Trading intraday: Quando si apre e chiude un’operazione nell’arco di una stessa giornata. Viene anche detto Day Trading.
    • Swing Trading: Si basa su operazioni che durano per alcuni giorni o settimane.
    • Trading di posizione: Quando un trade resta aperto per mesi o addirittura anni.

    Vediamo adesso quali intervalli di tempo si adattano meglio ad ogni tipologia di trading.

    Miglior time frame per lo scalping

    L’intervallo di tempo più comunemente utilizzato per lo scalping è compreso tra 1 e 5 minuti. Si può usare l’intervallo di tempo di 1 minuto, 2, 3, o 5 minuti sul grafico.

    Alcuni scalper utilizzano anche un lasso di tempo di 15 minuti, ma pochissimi vanno oltre. Le operazioni durano molto poco e non ha senso conoscere la tendenza a medio termine, quando si opera in questo modo.

    A livello strategico molti trader che fanno scalping fanno analisi tecnica a 5 minuti , entrano a mercato ma poi riducono l’intervallo di tempo per seguire l’operazione e cercare il punto di uscita ottimale dal trade.

    Miglior time frame per il trading intraday

    I day trader operano solitamente con time frame che vanno dai 5 minuti ai 60 minuti. Gli intervalli di tempo più usati sono quelli a 15 minuti e a 30 minuti.

    Per analizzare la tendenza un trader intraday utilizza l’intervallo giornaliero, ma durante l’operatività raramente si sposta oltre i 60 minuti.

    Per un dai trader è sempre meglio andare a favore del trend primario, ecco perché valuta anche i time frame superiori.

    La vendita allo scoperto è di per sé rischiosa ma non andrebbe mai fatta se il trend visibile su time frame giornaliero è rialzista.

    Sempre meglio nuotare a favore della corrente, controcorrente si fa molta più fatica no?

    Miglior time frame per lo swing trading

    Lo swing trading è un’operatività decisamente meno frenetica rispetto alle precedenti e i time frame utilizzati sono solitamente quelli a 1 ora o 1 giorno.

    La scelta dipende dalla strategia utilizzata. Per decidere il punto di ingresso conviene il grafico a 1 ora, ma per analizzare la tendenza, ci si affida a quello giornaliero.

    Al momento della chiusura è meglio scendere con l’intervallo di tempo sul grafico, anche fino a 15 minuti per un punto di uscita ottimale.

    Miglior time frame per il trading di posizione

    Il trading di posizione è un modo di operare molto lento, con operazioni aperte per lunghi periodi, a volte per anni.

    In questo caso non sempre si riesce a distinguere un trader di posizione da un investitore a lungo termine, per il quale il time frame è secondario.

    Comunque sia, nel trading di posizione si guarda il grafico giornaliero e si passa a quello settimanale per la tendenza, a volte addirittura a quello mensile.

    Per entrare a mercato solitamente si scende di time frame, così come per uscire dal trade, in modo da ottimizzare i profitti.

    Questo tipo di operatività sconfina nell’analisi fondamentale. L’analisi tecnica non basta quando si fanno operazioni così lunghe, sempre meglio comprendere anche il mercato e i fondamentali alla base dei movimenti di prezzo.

    time frame

    Conclusioni

    Ora avete una visione più definita di cosa sono i time frame e come si usano nell’operatività giornaliera.

    Quando si fa analisi tecnica non si può prescindere dall’intervallo di tempo, perché la sua scelta condiziona l’intera valutazione del grafico che si sta analizzando.

    Non bisogna fossilizzarsi su un unico intervallo, come avete notato in ogni strategia si valutano vari intervalli, perché uno solo darebbe una visione troppo limitata dell’andamento del titolo che stiamo negoziando.

    Le strategie più efficaci prevedono un time frame operativo, uno più alto per analizzare il trend e uno inferiore per studiare l’entrata e l’uscita dal mercato.

    Ma non bisogna neanche cambiare idea sulla propria operatività guardando altri time frame che non sono direttamente collegati alla strategia utilizzata, creerebbe solo confusione!

    Sappiamo che può sembrare complicato ma se guarderete come operano i trader più esperti capirete subito in che modo impostare gli intervalli di tempo corretti. Il Copy Trading di eToro è fondamentale per iniziare, e non sottovalutate il fatto di poter replicare i rendimenti di trader di altissimo livello!

    Potete anche provare il Copy Trading in Demo, senza rischiare nulla, per fare pratica:

    Clicca qui per accedere gratis al conto Demo eToro

    Mentre vi “allenate” è preferibile studiare le migliori strategie di trading sul Corso che abbiamo proposto e testarle nelle piattaforme di trading che questo Broker mette a disposizione:

    Clicca qui e scarica gratis il corso di OBRinvest

    Anche in questo caso potrete sfruttare il conto Demo e iniziare senza correre alcun rischio:

    Clicca qui e accedi gratis al conto Demo di OBRinvest

    FAQ

    Cos’è il time frame?

    Si tratta dell’intervallo di tempo nel quale vengono analizzati i prezzi del titolo che stiamo guardando su un grafico di analisi tecnica.

    Qual è il migliore time frame?

    Non esiste un intervallo di tempo migliore, solo uno più adatto ad una specifica strategia operativa.

    Come impostare i time frame?

    In ogni piattaforma vedrete dei settaggi con i nomi: M1, M5, M15, M30, H1, H4, D1, W1 e MN, che corrispondono alle impostazioni che vanno dal singolo minuto fino al mese.

    Che piattaforma usare per i migliori time frame?

    La piattaforma di eToro è probabilmente una delle più intuitive e rapide sul mercato, un ottimo software per utenti esperti ma anche per quelli alle prime armi.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.