Ultimate magazine theme for WordPress.

Rischi del trading online: cosa sono e come si controllano (facile)

1

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

I rischi del trading online ci sono. Chiunque affermi che sia possibile fare trading senza rischi mente sapendo di mentire e probabilmente è un venditore di corsi oppure un truffatore.

In realtà, il trading presenta vari rischi, alcuni dei quali si possono eliminare completamente mentre altri possono essere soltanto controllati. In questo articolo spiegheremo quali sono i principali rischi del trading online e come si possono eliminare e/o controllare.

Visto che la gestione del rischio è strettamente collegata anche alle piattaforme che si utilizzano per fare trading online, parleremo di alcune delle migliori piattaforme di trading, come eToro.

I principali rischi del trading online

Il trading online è un’attività speculativa che può generare profitti veramente molto alti ma, allo stesso tempo, può anche generare delle perdite. Il trader quindi si assume dei rischi.

Alcuni di questi rischi possono essere eliminati completamente, altri devono essere controllati.

Ecco quali sono:

  • Rischi di truffe o violazione della normativa da parte della piattaforma di trading
  • Rischi dovuti alla mancata conoscenza del trading o di alcuni strumenti
  • Rischi di mercato.

Le prime due classi di rischio si possono eliminare completamente. La terza classe, invece, fa parte del trading online: in pratica, sono i rischi che non puoi eliminare ma che puoi minimizzare con gli strumenti opportuni.

Vediamo adesso nel dettaglio le varie classi di rischio e come è possibile eliminarle e/o controllarle.

Rischi del trading online legati alle truffe

E’ inutile girarci intorno: la storia del trading online è costellata da truffe, tanto che alcuni pensano che il trading online sia solo una grande truffa. Ovviamente sappiamo bene che il trading online non è una truffa ma bisogna tener sempre presente che le truffe ci possono essere.

Anzi, il pericolo di perdere soldi per una truffa di trading è veramente concreto e riguarda soprattutto coloro che iniziano, per la prima volta, a fare trading online.

Si calcola che ogni anno, solo in Italia, ci siano perdite superiori ai 150 milioni di euro riconducibili a truffe o a comportamenti che comunque violano la normativa che protegge i trader.

In realtà la legislazione europea a tutela degli investitori è veramente molto rigorosa; in effetti, alle volte anche troppo, ad esempio le normative sulla leva di fatto proteggono gli investitori dai loro stessi eventuali errori.

Chi opera con piattaforme di trading che rispettano alla lettera le normative europee è assolutamente al riparo da ogni tipo di truffa.

Come si fa ad avere la garanzia assoluta che una piattaforma rispetti la normativa europea? Semplice, basta operare con una piattaforma di trading che sia autorizzata e regolamentata.

Qui sotto, un elenco completo delle migliori piattaforme autorizzate: abbiamo selezionato esclusivamente piattaforme di trading che, oltre ad essere sicure, siano anche facilissime da usare e senza commissioni.

Piattaforma: 24option
Deposito Minimo: 250 €
Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

    eToro

    eToro è una delle piattaforme di trading online preferite dai principianti. E’ una piattaforma veramente semplice da utilizzare, anche per chi non sa veramente da dove cominciare. Il motivo?

    Grazie ad eToro è possibile copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno i migliori trader del mondo.

    Il software brevettato da eToro consente, infatti, di trovare facilmente i trader che nel passato hanno ottenuto il massimo profitto con il minimo rischio. Questi trader possono essere copiati automaticamente: sarà il software che si occuperà di replicare tutte le loro operazioni.

    Copiare i migliori trader su eToro è un modo ideale per cominciare a fare trading online: si inizia da subito ad ottenere buoni risultati e si impara osservando quello che fanno i migliori.

    Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

    Attenzione: copiare i migliori non significa annullare completamente i rischi di trading. E’ vero che chi ha guadagnato molto in passato, molto probabilmente continuerà a farlo anche in futuro ma non c’è nessuna garanzia che questo succeda. Vedremo più avanti quali sono le tecniche per minimizzare ulteriormente il rischio quando si usa eToro.

    24option

    24option è l’altra grande opzione per chi vuole cominciare a fare trading online senza commettere errori e senza problemi.

    La piattaforma di 24option è veramente facile da usare, anche per un principiante. Inoltre, tutti gli iscritti ricevono l’assistenza telefonica gratuita di un vero esperto di trading che fornisce indicazioni precise.

    Chi vuole imparare a fondo i segreti del trading online, ha la possibilità di scaricare gratuitamente un ottimo ebook che spiega veramente tutto quello che bisogna sapere per guadagnare con il trading online.

    Il successo dell’ebook è stato davvero strepitoso: più di 100.000 download in pochi mesi. Le ragioni?

    1. L’ebook è gratuito, mentre la maggior parte dei corsi di trading online sono a pagamento e costano molto
    2. Non usa termini tecnici complicati, è adatto veramente a tutti
    3. E’ orientato alla pratica e non fa perdere tempo con la teoria. Purtroppo la grande maggioranza degli altri corsi di trading sono tutto fumo e niente arrosto, tutta teoria e zero pratica. E, ricordiamo, sono anche a pagamento mentre il corso di 24option è gratis.
    Puoi scaricare gratis l'ebook di 24option cliccando qui.

    Con 24option, inoltre, è possibile operare in modalità demo cioè con una simulazione senza rischi (si usa denaro virtuale). In questo modo si può accumulare velocemente esperienza preziosa senza nessun tipo di rischio. 24option è partner ufficiale della Juventus.

    Puoi iscriverti gratis su 24option cliccando qui.

    Iq Option

    Iq Option è la scelta preferita da coloro che vogliono cominciare a fare trading online con un capitale molto piccolo: è l’unica piattaforma, infatti, che consente di cominciare con appena 10 euro. Le altre piattaforme di trading consigliate, per dire, richiedono tra i 100 e i 250 euro.

    In pratica, Iq Option è scelta da tutti coloro che vogliono iniziare a fare trading online ma non vogliono rischiare troppi soldi. La piattaforma è semplicissima da usare, anche per chi è veramente alle prime armi e mette a disposizione un numero impressionante di corsi, completamente gratuiti, che spiegano il trading online dalle basi fino alle strategie più complesse.

    Anche Iq Option mette a disposizione un eccezionale conto demo gratuito, illimitato e senza vincoli, perfetto per accumulare esperienza senza rischi.

    Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

    Attenzione alle promesse di soldi facili

    Abbiamo pubblicato le recensioni complete di alcune delle migliori piattaforme di trading online sicure. Queste piattaforme non promettono mai soldi facili o guadagni sicuri: anzi, avvisano i loro trader dei rischi del trading online.

    Le piattaforme (o i sistemi di trading automatico) che alla fine truffano sono quelle che promettono soldi facili e purtroppo sono un grave rischio per chi vuole diventare trader!

    Una delle truffe più pericolose, ad esempio, è Bitcoin Code. Ebbene, in questo caso i truffatori promettono guadagni di molte migliaia di euro al mese partendo da un piccolo investimento iniziale grazie ad un metodo miracoloso per fare trading di Bitcoin.

    Ovviamente i guadagni non ci sono e chi cade nella trappola perde velocemente molto soldi. Molto meglio fare trading seriamente con tecniche efficaci come il trading intraday (leggi la guida).

    Rischi del trading online legati all’ignoranza

    Ci sono trader che iniziano a operare sul mercato forex senza sapere bene cos’è e come funziona. In alcuni casi riescono addirittura a guadagnare soldi e se ne vantano sui forum (facendo tanti danni perché poi le persone veramente pensano che il trading online sia un modo per fare soldi facili) ma la fortuna del principiante non deve illudere nessuno: nella maggior parte dei casi, iniziare a fare trading online senza un’adeguata preparazione è un rischio gravissimo.

    Chi decide di cominciare a fare forex trading, per dire, dovrebbe fare subito un bel corso forex. Ci sono corsi gratuiti (come questo) che spiegano tutto quello che bisogna sapere e si possono fare online velocemente, senza nemmeno perdere tempo.

    In generale, iniziare senza un’adeguata preparazione è un rischio veramente grande. Molti di coloro che iniziano a operare con piattaforme di trading non regolamentate lo fanno perché non sanno nemmeno che dovrebbero operare con una piattaforma regolamentata e cioè sicura.

    Un altro esempio dei danni dell’ignoranza per coloro che pretendono di cominciare a fare trading online senza studiare? Pochi principianti sanno che le perdite di trading possono essere fortemente limitate utilizzando uno strumento che si chiama stop loss (ne parleremo diffusamente nel prossimo paragrafo).

    In pratica, grazie agli stop loss è possibile decidere qual è la perdita massima che si è disposti a subire su ogni singola operazione. Gli stop loss rappresentano un’arma devastante nelle mani dei trader e non è nemmeno complicato utilizzarli. Eppure molti principianti non lo sanno e subiscono perdite che avrebbero potuto facilmente evitare.

    Per questo motivo, consigliamo a chi vuole fare trading online di studiare prima di cominciare.

    Molti pensano che studiare sia complesso o costoso. E forse in passato lo era. Ma oggi ci sono ebook gratuiti come questo che spiegano veramente tutto quello che bisogna sapere per guadagnare con il trading.

    Non ci sono più scuse per l’ignoranza.

    Rischi del trading online legati al mercato

    Sono questi i rischi di trading che non si possono annullare in nessun modo. Per capirlo, bisogna andare alla radice di quello che è veramente il trading.

    Molti pensano (sbagliando, dei rischi dell’ignoranza abbiamo già sbagliato) che per guadagnare con il trading si possano solo comprare titoli finanziari, aspettando che il loro valore salga. Sbagliato.

    Esiste anche un’altra opportunità che è quella di vendere allo scoperto un titolo per guadagnare quando il suo valore scende.

    Fare trading online significa ottenere un profitto da qualunque movimento del prezzo di un titolo, sia in positivo che in negativo. Per guadagnare con il trading, quindi, bisogna fare delle previsioni attendibili sull’andamento del mercato (oppure bisogna copiare i migliori trader su eToro, ma questo è un altro discorso).

    Che cosa succede se si fa una previsione sbagliata? In questo caso c’è il rischi di perdere soldi.

    Ora, nessuno ha la sfera di cristallo, quindi nessuno è in grado di prevedere nel 100% dei casi cosa farà un titolo finanziario. I trader bravi ci riescono quasi sempre grazie a strumenti di analisi tecnica o fondamentale ma nessuno è in grado di prevedere con assoluta certezza l’andamento del mercato.

    E’ da qui che nascono, appunto, i rischi legati al mercato. Sono rischi che non si possono eliminare ma che possono essere controllati utilizzando delle tecniche appropriate.

    Controllo del capitale

    Il primo metodo per controllare il rischio del trading online consiste nel controllare il capitale e il suo utilizzo. Cominciamo subito con il ricordare che le migliori piattaforme di trading online consentono di operare con capitali davvero molto piccoli: in un caso possono bastare anche 10 euro (Iq Option) in tutti gli altri una somma compresa tra i 100 e i 250 euro. Evidentemente non si tratta di grandi somme.

    Per chi comincia è sconsigliabile iniziare con un deposito molto elevato e, in ogni caso, è consigliabile utilizzare per il trading online solo somme che ci si può permettere di perdere.

    Attenzione però: il denaro depositato sul conto di una piattaforma di trading non è assolutamente a rischio. E’ equiparato in tutto e per tutto a denaro depositato su un conto corrente. Diventa a rischio nel momento in cui si impiega per fare un’operazione (acquisto o vendita allo scoperto).

    Per questo motivo, si consiglia sempre di utilizzare solo una piccola quota del capitale depositato su ogni operazione. In questo modo, anche se qualcosa dovesse andare storto, le perdite della singola operazione sarebbero più che compensate dai profitti fatti con le altre.

    Stop loss

    Abbiamo già accennato agli stop loss. Si tratta di un livello massimo di perdita che è possibile specificare per ciascuna operazione. In questo modo il trader ha la possibilità di decidere quanto vuole perdere (se tutto va proprio male) su quella operazione.

    La maggior parte dei trader principianti pensa che sarebbe opportuno impostare direttamente zero come perdita massima ma non è una buona scelta. Questo perché i titoli finanziari possono subire piccole oscillazioni temporanee che potrebbero generare una minuscola perdita nominale e farebbero chiudere subito l’operazione. In pratica, il trading sarebbe una specie di gioco, senza rischio di perdita ma con probabilità di profitto piuttosto basso.

    Per questo motivo, è sempre opportuno valutare con un po’ di attenzione l’impostazione degli stop loss. Un buon corso di trading spiega nel dettaglio come si impostano gli stop loss.

    Tale profit

    Il take profit è uno strumento complementare allo stop loss: indica qual è il massimo profitto che si vuole ottenere da una singola operazione. Quando quel profitto viene raggiunto, la piattaforma chiude automaticamente l’operazione.

    Potrebbe sembrare poco intelligente impostare un massimo guadagno ma è una scelta furba: serve a chiudere le operazioni nel momento in cui si ritiene si sia raggiunto il massimo guadagno possibile.

    Non tutti i trader impostano i take profit, in effetti ma può essere considerato un modo per fuggire agli effetti del proverbio: chi vuol troppo, nulla stringe.

    Controllare il rischio del Copytrading

    Quando abbiamo parlato della piattaforma di trading eToro abbiamo spiegato come funziona il Copytrading: si selezionano i migliori trader, quello che hanno guadagnato il massimo nel passato con il minimo rischio e il software si occupa automaticamente di replicare tutte le loro operazioni.

    Molti trader principianti pensano, sbagliando, che si tratta di un modo per fare soldi facili.

    Non lo è assolutamente: ci vuole tempo inizialmente per selezionare i migliori trader da copiare e bisogna anche dedicare tempo ogni giorno per verificare che i trader copiati stiano generando i profitti attesi.

    E’ necessaria anche una strategia per minimizzare il rischio. Anche chi ha guadagnato tanto in passato, infatti, potrebbe fare degli errori e quindi generare delle perdite.

    Come si fa a minimizzare questo rischio? Con il solito principio finanziario della diversificazione. In pratica, conviene sempre copiare un buon numero di trader esperti invece di limitarsi a uno (o pochi).

    In questo modo, anche nei giorni in cui qualcuno di questi trader professionisti dovesse subire delle perdite (e statisticamente succederà sicuramente), i profitti generati dagli altri coprirebbero queste perdite. E’ ovvio che se un trader sbaglia troppo spesso deve essere eliminato dall’elenco dei trader da copiare.

    Conclusioni

    Il rischio è un aspetto importante del trading online. Non è possibile fare trading online eliminando completamente i rischi di mercato. Questo tipo di rischi però devono essere gestiti e controllati. L’articolo spiega nel dettaglio come fare.

    E’ possibile, però eliminare completamente altri tipi di rischio, ad esempio quelli connessi alle truffe operando con piattaforme di trading serie e sicure.

    Qui sotto, presentiamo un elenco completo delle migliori piattaforme di trading italiane:

    Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

    Un altro rischio che si può eliminare è quello legato all’ignoranza: non si può fare trading online senza una minima preparazione di base. Chi vuole, può scaricare gratuitamente questo ebook che spiega in modo chiaro come si guadagna con il trading online.

     

     

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

    1 Commento
    1. Luigi Oriani dice

      I rischi peggiori sono decisamente i primi 2: farsi truffare da qualche truffatore senza scrupoli e cominciare a fare trading online senza una preparazione di base, proprio minima.
      Se uno fa trading con una piattaforma autorizzata e dopo aver almeno dato uno sguardo ad un buon corso di trading secondo me la sua strada sarà solo in discesa

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.