Ultimate magazine theme for WordPress.

Panic selling, la grande opportunità (anche per principianti)

0

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Il panic selling è uno dei peggiori incubi di che fa trading senza aver studiato trading e il momento più rischioso. Possiamo dire che durante il panic selling molti trader alle prime armi (e persino tanti esperti) si sono completamente rovinati.

Ma non tutti. Chi sa come fare trading aspetta addirittura con ansia il verificarsi di un panic selling per guadagnare. E magari si lamenta pure del fatto che non capitino spesso.

In questa guida spieghiamo il significato di panic selling e, soprattutto, come trasformare questo incubo in una grande opportunità di profitto, forse la più grande che esiste per chi fa trading. Anzi, in realtà le opportunità sono addirittura 2. Ma andiamo con ordine.

Che cos’è il panic selling

Panic selling in inglese significa vendita da panico. E’ un fenomeno che si verifica quando gli investitori si spaventano per qualche evento catastrofico e iniziano a vendere in maniera irrazionale, facendosi guidare dal panico.

Il fatto che tutti (o quasi, i furbi ci sono sempre) vendano fa crollare ancora di più le quotazioni: i titoli diventano un pezzo di carbone ardente di cui liberarsi a qualsiasi prezzo.

Chi si fa prendere dal panic selling pensa che il tuo titolo vale 0 (anche se effettivamente non è così) e quindi si accontenta di qualunque cifra pur di liberarsene.

Questo comporta un crollo delle quotazioni di borsa disastroso. Spesso il valore dei titoli scende molto ma molto di più di quanto sarebbe stato razionale attendersi. Questo è il punto, ci torniamo fra poco.

Gli investitori che vendono durante un panic selling subiscono perdite davvero pesanti (ma ci sono anche quelli che invece ci guadagnano).

Trading online e psicologia

Panico indica un’emozione profondamente umana. Una paura profonda, irrazionale, che spinge all’azione immediata.

Probabilmente è uno stato mentale che si è dimostrato prezioso per i nostri antenati del paleolitico che dovevano affrontare continuamente grandi pericoli: entrare in panico e fuggire a gambe levate da una tigre dai denti a sciabola che ti insegue è tutto sommato una buona strategia!

Per chi fa trading online, però, il panico non è assolutamente una buona strategia, anzi comporta sempre perdite. Chi vende durante un panic selling vende sempre ad un prezzo decisamente più basso rispetto al valore effettivo del titolo.

Il problema sta sempre nella gestione delle emozioni. Farsi prendere dal panico e vendere senza ragionare è una brutta cosa. Ma anche farsi prendere dall’avidità e comprare un titolo perché tutti gli altri lo stanno comprando e il prezzo sale è un errore.

Chi vuole fare trading online deve imparare a gestire le emozioni, c’è poco da fare. Il fatto che i computer non abbiano emozioni è una delle ragioni del successo del trading automatico.

La psicologia del trading è spesso molto più importante di qualunque tecnica o strategia. Chi è in grado di dominare la paura è anche in grado di sfruttare al meglio le opportunità che il trading online offre. E queste opportunità sono molto grandi durante un panic selling.

Giocare in Borsa non è solo tecnica, che ovviamente ha la sua importanza, ma anche emozioni.

Fare profitto con il panic selling

Ebbene sì, lo abbiamo già accennato: quello che per molti è un momento di panico e perdite pesantissime per altri è una ghiotta opportunità di fare sostanziosi profitti.

Anzi, per essere precisi l’opportunità è doppia e non è affatto difficile coglierla. Vediamo le due opportunità nel dettaglio.

Panic selling e vendita allo scoperto

Durante un panic selling i prezzi crollano ed è l’occasione giusta per vendere allo scoperto e andare a colpo sicuro.

La vendita allo scoperto è un’operazione speculativa che genera un profitto quando il valore di un titolo finanziario scende.

Qualcuno potrà dire che durante un panic selling le autorità di vigilanza, per esempio la CONSOB in Italia, vietano la vendita allo scoperto ed è verissimo.

Anche se questo divieto è ritenuto da molti esperti addirittura controproducente perché rende il mercato meno efficiente, la realtà è questa: durante i grandi crolli di Borsa spesso le autorità vietano la vendita allo scoperto.

E’ un problema? Assolutamente no per chi ha l’intelligenza di operare con i CFD (contratti per differenza).

Un CFD è un contratto finanziario il cui prezzo è uguale a quello di un titolo quotato. I CFD sono contratti OTC, gestiti da una piattaforma market maker, che può essere acquistato o venduto.

Acquistare un CFD comporta un profitto quando il valore del sottostante sale, vendere allo scoperto un CFD comporta un profitto quando il valore del sottostante scende. I divieti della CONSOB e delle altre autorità di controllo non valgono per i CFD.

Proprio per questo i CFD sono uno strumento prezioso per chi vuole approfittare di un panic selling. Per operare con i CFD bisogna utilizzare i servizi di una piattaforma di trading.

Migliori piattaforme CFD

Abbiamo selezionato accuratamente le migliori piattaforme di trading CFD scegliendo solo quello veramente sicure e ovviamente senza commissioni:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Corso trading gratis
  • Segnali di trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo gratis
  • Corso trading gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    eToro è veramente una delle migliori piattaforme CFD attualmente disponibili. E’ una piattaforma molto sicura, gratuita e senza commissioni. Soprattutto eToro è l’unica piattaforma che consente di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno i trader migliori del mondo.

    Come? Grazie all’innovativo Copytrading è possibile cercare i trader che nel passato hanno ottenuto i profitti più elevati. Questi trader possono essere scelti dall’utente e il software brevettato di eToro si occuperà di replicare automaticamente tutte le loro operazioni (in tempo reale).

    Il vantaggio, soprattutto per un principiante, è doppio: può ottenere da subito gli stessi risultati di un professionista del trader e può anche, se vuole, imparare a fare trading osservando i migliori.

    Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

    ForexTB

    ForexTB è una delle migliori opzioni per chi vuole iniziare a fare trading senza errori. La piattaforma è semplice, molto intuitiva. Non ci sono commissioni o costi da pagare.

    Tutti gli iscritti vengono assistiti al telefono da un vero esperto di trading che fornisce indicazioni precise.

    Chi vuole approfondire, può scaricare una guida al trading veramente consigliata. Vale veramente la pena approfondire questo aspetto.

    Coloro che perdono soldi con il trading magari non sanno nemmeno che quando il prezzo di un titolo scende si può guadagnare con la vendita allo scoperto.

    Ecco perché studiare il trading è fondamentale prima di cominciare a operare. Il libro di trading di ForexTB ha avuto un successo straordinario (centinaia di migliaia di download in pochi mesi) perché è:

    1. Gratuito, mentre altri corsi hanno un costo elevato.
    2. Completo: spiega veramente tutto quello che bisogna sapere per avere successo con il trading.
    3. Facile da comprendere perché non usa termini tecnici e spiega bene tutti i concetti
    4. Orientato alla pratica, cioè a quello a cui sono veramente interessati i trader.

    Puoi scaricare gratis il corso di ForexTB cliccando qui.

    I vantaggi di ForexTB non sono ancora finiti: ad esempio, è possibile, ad esempio, utilizzare la piattaforma in modalità demo per accumulare preziosa esperienza prima di cominciare a operare con denaro reale.

    Puoi iscriverti gratis su ForexTB cliccando qui.

    Iq Option

    Iq Option è una piattaforma CFD particolarmente apprezzata dai principianti perché consente di cominciare con un capitale iniziale veramente minimo, appena 10 euro. Le altre piattaforme richiedono comunque un capitale piccolo (250 euro) ma Iq Option è veramente la più accessibile in assoluto.

    Iq Option, inoltre, viene incontro alle esigenze dei principianti del trading online con un’ampia area didattica sul suo sito web, molto utile per chi parte veramente da zero.

    Anche Iq Option offre una demo gratuita, illimitata e senza vincoli.

    Puoi iscriverti gratis a Iq Option cliccando qui.

    Quando tutti vendono, è il momento di comprare

    Oltre alla vendita allo scoperto esiste anche un’altra grande opportunità per ottenere profitti quando i mercati scendono: comprare azioni.

    Durante un panic selling i prezzi scendono moltissimo, molto di più di quanto sia razionale (ammesso che un vero evento catastrofico si sia verificato). E’ il momenti di comprare.

    Per prima cosa, tipicamente nella seduta successiva a quella in cui si è verificato un panic selling, i mercati rimbalzano sempre (rimbalzo tecnico). Quindi magari si può fare un +5% in un giorno (ma anche un 10% se i mercati sono crollati tanto). Tra l’altro con i CFD si può usare anche la leva finanziaria per ottenere profitti ancora più elevati.

    Se questo non basta, il panic selling è l’occasione giusta per costruire un buon portafoglio azionario per il lungo periodo.

    Molti investitori professionali tengono d’occhio le aziende più interessanti e aspettano il crollo del prezzo proprio per acquistare. Ovviamente la necessità di costruire un portafoglio per il lungo periodo sorge solo si hanno capitali veramente elevati da investire. In questo caso è opportuno procedere a comprare azioni direttamente, senza usare i CFD.

    Per chi ha piccoli capitali, invece, è preferibile la scelta di ottenere un rendimento con i CFD da ogni variazione del mercato. Dopo tutto di solito sono più che sufficienti 250 per aprire un conto su una piattaforma di trading CFD.

    Panic Selling Coronavirus

    Uno degli esempi da manuale di Panic Selling (e delle opportunità che comporta) è rappresentata dalla crisi del Coronavirus.

    Quando è diventato evidente che il nuovo virus avrebbe messo in ginocchio le economie mondiali, le Borse sono letteralmente crollate, con perdite che non si erano mai viste.

    Poi si è capito, piano piano, che non sarebbe finito il mondo. Qualche settore avrebbe perso, è vero, ma alcune aziende avrebbero addirittura guadagnato. 

    E che cosa è successo? Che le Borse sono risalite, anche prima che fosse trovata una cura o un vaccino per il Coronavirus.

    Anzi, gli indici hanno segnato dei massimi: chi ha fatto trading di azioni Amazon, ad esempio, ha ottenuto delle soddisfazioni incredibili. E lo stesso si può dire di chi ha operato sui titoli farmaceutici.

    Gli investitori intelligenti hanno guadagnato durante il panic selling del Coronavirus vendendo allo scoperto e poi hanno fatto altri profitti comprando quando gli indici hanno ripreso a crescere.

    Panic selling

    Conclusioni

    Il panic selling è un fenomeno che si verifica sui mercati finanziari quando gli investitori vendono tutto per una paura ingiustificata. Vendere quando i mercati stanno crollando comporta sempre pesanti perdite.

    Durante un panic selling ci sono comunque due grandi opportunità di ottenere profitti: la vendita allo scoperto che consente di guadagnare proprio quando il valore di un titolo scende e l’acquisto di titoli a prezzo scontato (di solito una giornata di panic selling è sempre seguita da un rimbalzo tecnico).

    Che cos’è il panic selling?

    E’ una situazione di panico generalizzata che spinge gli investitori a vendere le azioni ad un prezzo eccessivamente basso.

    Perché il panic selling è un’opportunità per gli investitori saggi?

    Perché è possibile comprare a sconto e/o guadagnare con la vendita allo scoperto.

    La CONSOB può vietare la vendita allo scoperto?

    Sì, ma chi usa i CFD non è colpito da questi divieti (una ragione in più per operare con i CFD).

    Che cosa può fare un principiante interessato al trading online che non vuole commettere errori?

    Una soluzione è copiare i migliori trader del mondo con eToro (automaticamente).

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.