Ultimate magazine theme for WordPress.

MQL

0

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Cos’è MQL e soprattutto, cosa ha a che fare con il trading online? MQL è il linguaggio di programmazione utilizzato per creare il software di negoziazione più importante e famoso al mondo, vale a dire Metatrader.

Ma come ogni linguaggio anche MQL può essere considerato universale. Ciò significa che può essere utilizzato per creare ogni altra forma di programma per studiare, leggere e prevedere quello che accadrà sui mercati finanziari.

Per questo, MQL ormai può essere considerato il “linguaggio del trading”. Questo perché è stato creato, migliorato e sviluppato appositamente per ottimizzare le performance dei traders in fase di negoziazione su qualsiasi asset di investimento.

Nel corso di questa guida parliamo di MQL e della sua importanza. Tuttavia, non ci limiteremo a questo. Il forte interesse suscitato da un simile linguaggio deriva anche dal fatto che nelle giuste mani può diventare un mezzo per automatizzare i processi di trading.

Dunque, se il trading automatico interessa anche a te continua a leggere e scopri come MQL lo rende possibile. Parleremo anche di come alcuni broker di trading online come eToro (visita il sito ufficiale qui), offrono gratuitamente un eccellente servizio di trading automatico e spiegheremo come approfittarne.

MQL: cos’è e come ha cambiato il trading?

Da che mondo e mondo i traders per capire quello che succede sul mercato di un certo asset hanno una sola strada: fare analisi sul grafico. Compiuta un’analisi che evidenzi lo stato di cose (presenza di una tendenza, livelli di supporto e resistenza, trend line, volumi, volatilità etc.), solo allora si prende una eventuale decisione di entrata a mercato o attesa.

Come è facile immaginare, un simile processo evidenzia diverse problematiche che proprio i linguaggi come MQL cercano di affrontare e risolvere. Di che tipo di problemi parliamo? Eccone alcuni esempi:

  1. Complessità delle analisi: usare indicatori tecnici e dati per l’analisi fondamentale non è semplice. Bisogna settare nel migliore dei modi i calcoli, bisogna tracciare per bene supporti e resistenze, ma anche osservare i pattern candlesticks e molte altre tracce di quello che sta accadendo sul mercato. Tutto questo rischia di far perdere tempo e potenziali occasioni di trading.
  2. Discrezionalità: le analisi oltre a essere complesse comportano anche un rischio, ovvero quello della discrezionalità. Cosa significa? Vuol dire che le conclusioni a cui si giunge al termine dell’analisi sono soggettive, ciò implica che il trader non è in grado di giudicare se i suoi risultati sono effettivamente giusti o se ci siano delle falle nel sistema utilizzato.
  3. Componente emotiva: chiunque fa trading a livello professionale sa benissimo quanto possa pesare la componente emotiva nella presa delle decisioni sul mercato. Spesso una volta concluse le analisi di mercato si rischia comunque di prendere decisioni basate sulle sensazioni, invece che sui dati. Questo accade a causa del funzionamento del nostro cervello al quale a volte mancano i mezzi e la forza per seguire la sua parte razionale invece che quella emotiva.

L’ingresso di MQL nel trading

Di fronte a tutte queste problematiche, i migliori traders e quelli con le maggiori capacità tecniche hanno pensato che la tecnologia potesse portare soluzioni. Alcuni si sono messi all’opera creando il cosiddetto MetaQuotes Language, ovvero MQL.

Da MQL, qualche tempo dopo è nato il primo software ideato appositamente per fare trading online e cioè Metatrader, che ha ormai raggiunto la sua quinta versione e si è diffuso in tutto il mondo. 

Il linguaggio usato per MQL è molto vicino al C++, ma non è esattamente la stessa cosa. Il linguaggio in questione è stato sviluppato mettendo a disposizione di chi lo usa gli strumenti per operare in tempo reale sul mercato.

Questo è stato possibile grazie all’implementazione di un gran numero di funzioni che regolano il rapporto tra terminale e mercato.

Con MQL è stato possibile mettere nello stesso programma funzioni che integrano gli avvenimenti di mercati come il Forex o l’azionario, con la possibilità di inserire ordini e ottenere informazioni sul proprio conto di trading e sulle posizioni aperte. Il tutto in tempo reale e con tempismo perfetto.

Dunque, il grande vantaggio di MQL è stato quello di introdurre la flessibilità all’interno dell’attività di trading. In passato i traders non potevano introdurre automaticamente strumenti di analisi dei grafici senza conoscerne la matematica e non potevano automatizzare alcun aspetto dei processi di trading. Ora tutto questo è possibile, anche per i traders meno esperti.

Come MQL automatizza il trading?

Veniamo ora a parlare di uno degli aspetti più succosi di tutta la faccenda, ovvero andiamo a scoprire come MQL automatizza il trading e ne facilita i processi per i traders.

Ci sono in particolare 3 funzioni base che si possono implementare con MQL:

1 – Indicatori di trading

Gli indicatori di trading possono essere usati per fare negoziazioni sia in maniera automatica sia discrezionale. Un indicatore è uno strumento grafico pensato per fornire un’immagine sintetica di analisi di mercato. Dunque di base gli indicatori si prestano al trading discrezionale.

Con MQL i traders possono strutturare strategie automatizzate che comprendono l’utilizzo di 1 o più indicatori di trading. Si possono integrare istogrammi, linee, livelli, aree, individuazione di pattern e molto altro ancora.

Chi usa MQL ha possibilità praticamente infine di combinare tutti gli strumenti per il trading e analisi di mercato. Oltre agli indicatori già famosi e presenti su qualsiasi piattaforma di trading con Metatrader (piattaforma basata su MQL) è possibile creare indicatori “custom” ovvero creati direttamente dal trader.

Non ci sono limiti agli indicatori utilizzabili con MQL.

2 – Expert Advisor

I cosiddetti Expert Advisor, conosciuti anche con la sigla EA, oppure direttamente con il nome di robot, sono i programmi che possono gestire le attività di acquisto e vendita in maniera automatica. Un trader può “spiegare” a un robot una strategia e fare in modo che la applichi automaticamente, al suo posto.

Gli Expert Advisor possono gestire in autonomia diverse parti dell’attività di negoziazione come:

  • Comprendere se il momento attuale è opportuno per tradare, oppure se è meglio aspettare altre fasce orarie più opportune per le strategie designate.
  • Fare analisi di mercato tramite indicatori, classici o personalizzati, per poi stabilire se è presente un segnale valido per l’apertura di nuovi ordini o per la chiusura di quelli esistenti.
  • Gestire ordini già aperti per applicare strategie di money management che siano strutturate in modo da proteggere i guadagni oppure per limitare le perdite.
  • Aprire posizioni creando nuovi ordini di mercato oppure mettendo in atto degli ordini lasciati in stato di “pending” (attesa).
Post correlati

3 – Creazione di Script

Uno script non è altro che un piccolo programma che viene utilizzato per eseguire velocemente una serie di azioni che altrimenti richiederebbero tempo.

Con uno script si può chiudere immediatamente tutta una serie di ordini aperti o in alternativa si possono piazzare ordini su vari mercati con un solo click.

Gli script sono l’ideale per tutti i trader che operano manualmente sui mercati per il fatto che aiutano nell’automatizzazione di molti aspetti della strategia operativa altrimenti complessi da gestire. Tuttavia, lasciano al trader l’aspetto decisionale.

Il problema di MQL e Metatrader

Come abbiamo visto sono enormi le implicazioni di questo linguaggio di programmazione. Con l’uso di MQL Metatrader è potuto diventare il miglior programma al mondo per la gestione del trading online, grazie alla sua enorme versatilità e potenzialità nell’invio di ordini di mercato automatici.

Ma qual è il principale problema di questo linguaggio di programmazione? Indubbiamente, è il fatto di essere piuttosto complesso. Un linguaggio informatico è pur sempre un linguaggio e richiede competenze importanti per poter essere utilizzato al meglio e riuscire davvero a essere efficace per automatizzare il trading.

Molti operatori, vecchi e nuovi, si chiedono quale sia il modo migliore per fare trading automatico e se sia davvero possibile farlo. Parlando di MQL abbiamo scoperto che il trading automatico esiste, ma anche che si può considerare riservato soltanto ai veri professionisti, non solo del trading, ma anche dell’informatica.

Proprio per questo motivo vogliamo ora introdurre il broker eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale), il quale per risolvere il problema a chiunque desideri fare trading automatico si è inventato un’alternativa estremamente più semplice, ma efficace per fare trading automatizzato.

Trading automatico con eToro

La maggior parte di coloro che cominciano oggi a fare trading online, vuole poter contare su una piattaforma di trading che sia facile da utilizzare e che faciliti ogni aspetto delle negoziazioni: dall’analisi di mercato fino all’invio degli ordini stessi.

Grande interprete di questa esigenza dei moderni traders principianti è stato il broker eToro. Grazie all’introduzione di alcuni nuovi servizi esclusivi sulla sua piattaforma, possiamo dire che eToro abbia rivoluzionato il settore trading online per come lo si era conosciuto fino a quel momento.

Per la prima volta eToro ha superato il concetto di piattaforme di negoziazione grigie e dall’aspetto super professionale, per creare strumenti di trading che fossero molto più intuitivi, ma anche divertenti da usare allo stesso tempo. Il broker ha fatto tutto questo senza cancellare la natura professionale del trading, ma anzi esaltandola con nuove funzionalità e servizi.

Con il lavoro svolto negli ultimi anni il broker è diventato il primo provider di massa al mondo. La sua piattaforma ospita ogni giorno oltre 4,5 milioni di utenti che sono liberi di piazzare i loro ordini di mercato sia manualmente sia in maniera automatica. Ma come ci riescono? Andiamo ora alla scoperta del Social Trading di eToro.

Copy Trading: il trading automatico

Etoro è riuscito a implementare sulla sua piattaforma un tipo i trading automatico esclusivo e unico nel suo genere. Invece, di costringere i suoi utenti a creare modi e strategie complesse per automatizzare il processo di compravendita (come l’uso di un linguaggio di programmazione), eToro ha racchiuso l’uso del suo trading automatico nello spazio di pochi click.

Basta davvero pochissimo per riuscire ad avviare posizioni di mercato senza avere il problema di dover fare analisi e di scegliere il momento migliore per fare ingresso al mercato. Questo è reso possibile grazie alla funzione di Copy Trading, in cosa consiste?

Etoro ha ideato il programma di Popular Investors. Tutti i migliori investitori presenti sulla piattaforma di eToro possono essere individuati da tutti gli altri utenti e possono essere scelti per la copia automatica delle loro operazioni di mercato, questa è l’essenza del Copy Trading (scopri il servizio sul sito di eToro).

Di questi Popular Investors si può conoscere tutto. Strategie di negoziazione, asset preferiti su cui negoziano, propensione al rischio e molto altro ancora. In tal modo, la scelta del trader professionista da copiare diventa molto più razionale e consapevole.

La cosa incredibile è che si può scegliere di copiare chiunque, anche i trader che grazie alla loro attività ottengono milioni di euro l’anno. Tutto questo è reso possibile dalla genialità di un broker come eToro.

Vuoi iniziare ora a fare trading automatico? Iscriviti a eToro qui.

Scrivere una strategia con MQL

Per chi non volesse provare le funzionalità del Copy Trading, proponiamo qui una sintesi di come si scrivono strategie con il linguaggio MQL. In MQL le strategie non si elaborano, ma letteralmente si scrivono. Per riuscire nell’intento alcuni usano il semplice Note Pad di Windows salvando poi il file con l’estensione .mq4.

Poi una volta elaborato il file questo va compilato. Ovviamente si parla di un processo che solo un vero programmatore è in grado di portare a termine tranquillamente. Compilare significa traslare quello che si è scritto in linguaggio comprensibile dal computer.

Per questo Metatrader ha incluso nel suo pacchetto di installazione un compilatore già pronto che trasforma il codice MQL in linguaggio macchina che si chiama metalang.exe. Questo linguaggio è abbastanza semplice per chi sa usare il computer in prompt dei comandi invece che da interfaccia grafica.

Per programmare una strategia bisogna fare molta attenzione ai cosiddetti “commenti” che sono elementi ignorati in fase di compilazione, ma sono importanti per la leggibilità e la modifica del codice.

Conclusioni su MQL

Scrivere le proprie strategie e dettarle a un programma come Metatrader è sicuramente un sistema fantastico e molto efficace per fare trading. Tuttavia, è un discorso che ancora oggi resta riservato soltanto a chi è un esperto di trading, ma anche e soprattutto di informatica.

Come abbiamo visto le alternative per fare trading in maniera automatica che non siano scrivere un linguaggio di programmazione esistono. Basta rivolgersi al giusto broker, come eToro, e diventa possibile iniziare a tradare in modo automatico in pochi secondi.

Basta usare le funzioni di Copy Trading e Social Trading per risolvere la stragrande maggioranza dei problemi, soprattutto se si un principiante.

Clicca qui e apri il tuo conto con eToro.

 

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.