Ultimate magazine theme for WordPress.

Marginazione, cos’è, rischi, vantaggi e alternative

0

La marginazione è la pratica di comprare azioni o qualunque altro titolo finanziario utilizzando denaro preso a prestito.

I vantaggi di questa tecnica sono molteplici e li vedremo in breve in modo dettagliato, anche con un esempio. Esistono però anche dei rischi abbastanza elevati che bisogna considerare.

Ci sono investitori principianti che si sono letteralmente rovinati per colpa della marginazione e altri esperti che hanno accumulato vere e proprie fortune con questo sistema.

In questa guida spieghiamo anche qual è il sistema di leva finanziaria più consigliata per i principianti che vogliono cominciare senza errori (e non vogliono rovinarsi).

Parleremo per questo di alcune delle migliori piattaforme di trading online, tra cui la famosa eToro. Perché la citiamo subito? Perché è l’unica piattaforma che consente addirittura di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno i migliori trader del mondo.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Che cos’è la marginazione, spiegato con un esempio

Per capire meglio il concetto di marginazione, partiremo da un esempio. Vogliamo comprare azioni Amazon per un controvalore di 10.000 euro ma abbiamo a disposizione solo 1.000 euro.

Possiamo andare in marginazione e richiedere un prestito di 9.000 euro al nostro broker. Ovviamente su questo prezzo pagheremo un interesse (solitamente elevato) ma la pratica è comunque apparentemente conveniente.

Supponiamo che le azioni di Amazon aumentino del 10%: quando chiudiamo l’operazione ci ritroviamo un profitto di 1.000 euro (10% di 10.000). Tenuto conto che il nostro capitale iniziale era di appena 1.000 euro, abbiamo fatto un profitto effettivo del 100%. Per essere proprio preciso, il profitto sarà leggermente minore perché ci sono gli interessi da pagare, ma in questo caso sono trascurabili rispetto al profitto ottenuto.

E’ importante notare che se non ci fosse stata la marginazione, il profitto sarebbe stato di appena 100 euro. Abbiamo guadagnato 900 euro in più, non male.

La marginazione è dunque uno strumento che consente di moltiplicare i guadagni? Sì, è vero, si può guadagnare molto di più ma ci sono anche rischi molto più elevati.

I rischi della marginazione

Continuiamo con il nostro esempio per capire quali sono i rischi della marginazione. Supponiamo che le azioni di Amazon abbiano un crollo del 10%. Succede, giocare in Borsa comporta dei rischi e nessuno, nemmeno il più bravo, può fare previsioni sicure al 100% in tutti i casi.

Che cosa succede in questo caso? Chi ha operato senza la marginazione ha perso solo 100 euro. Chi ha operato con la marginazione, invece, ha perso il 10% di 10.000 euro, cioè 1.000 euro.

In pratica, ha bruciato completamente il capitale iniziale. E che cosa sarebbe successo se il crollo fosse stato del 20%? Non solo avrebbe perso tutto il capitale, ma si sarebbe trovato debitore con il broker di 1.000 euro.

Quindi la marginazione è un meccanismo che può sfuggire rapidamente di mano a chi non è esperto. Il fatto è che si tratta di debito, vero debito, che deve essere ripagato. Non è un gioco.

Qualche esempio delle conseguenze di un uso a cuor leggero della marginazione? Anni fa un trader italiano portò in giudizio Fineco (e perse) accusandola di avergli fatto perdere letteralmente la casa con operazioni in marginazione.

Il giudice dette ragione a Fineco: l’uomo si era indebitato per fare trading (questo è la marginazione) e avendo perso tutto, non poteva certo rimproverare Fineco dei suoi errori: il broker era nel suo diritto pretendendo di portar via la casa al trader che non pagava i suoi debiti.

Ancora più tragico l’esempio di un giovanissimo americano che nel giugno 2020 si è suicidato dopo aver accumulato una perdita record di 730.000 dollari (che ovviamente non aveva) con il broker Robinhood

Nel suo biglietto di addio, il giovane accusava proprio Robinhood di averlo indotto a fare operazioni molto rischiose. 

Non è un sistema consigliato per chi ha iniziato il percorso per diventare trader, comunque (che è il pubblico a cui Robinhood in teoria si rivolge).

Come difendersi dai rischi della marginazione

E’ possibile difendersi da questi rischi? Esiste un sistema perfetto ed è quello di evitare completamente questa tecnica a meno che non si sia veramente esperti.

Solo i professionisti del trading dovrebbero fare marginazione: sanno cosa stanno facendo perché conoscono i rischi e li gestiscono in modo opportuno.

Attenzione: qualcuno potrebbe pensare che basta impostare gli stop loss per difendersi dai rischi della marginazione. Questo è vero ma solo in alcuni casi.

Se si stanno acquistando azioni, ad esempio, con un’operazione a margine, e scatta lo stop loss, la piattaforma crea automaticamente un ordine di vendita. Ma se non c’è nessuno che compra (e durante i panic selling è una situazione piuttosto tipica) le azioni non possono essere vendute e le perdite dell’incauto trader sono destinate ad aumentare, fino a rovinarlo.

Come può un trader principiante ottenere una leva finanziaria che non comporti rischi così elevati come quelli che abbiamo visto fino ad ora?

Dopo tutto la leva finanziaria è un vantaggio, perché consente di moltiplicare i profitti ma a nessuno conviene rischiare di perdere la casa per il trading online.

Leva finanziario e CFD

Qual è la soluzione? Le piattaforme di trading CFD.

I CFD sono strumenti finanziari piuttosto semplici da capire: il loro prezzo è sempre uguale a quello di un altro asset, detto sottostante. Per capirci, il CFD sulle azioni Amazon ha sempre la stessa quotazione delle azioni Amazon. E’ possibile comprare il CFD per scommettere al rialzo oppure venderlo allo scoperto per scommettere al ribasso.

Il profitto di un’operazione è pari alla differenza tra il prezzo tra apertura e chiusura. Questo profitto può essere ulteriormente moltiplicato dalla leva finanziaria.

Quali sono i vantaggi della leva finanziaria dei CFD rispetto alla marginazione?

  1. Non si può perdere MAI più del capitale depositato sul conto di trading (di solito, 250 euro)
  2. Nel 99% dei casi, la piattaforma chiude automaticamente un’operazione quando la perdita complessiva supera l’importo della singola operazione.
  3. Gli stop loss scattano sempre: la piattaforma è infatti market maker e quindi l’ordine non ha bisogno di compratori per essere eseguito.
  4. Le autorità di vigilanza controllano molto da vicino le piattaforme di CFD e impongono regole per la tutela dei trader.
  5. Il valore massimo della leva è stato ridotto da un provvedimento dell’ESMA (Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati) proprio per tutelare i piccoli trader. Chi vuole operare con leva elevata può comunque richiedere la qualifica di trader professionista.

Effettivamente, i CFD si sono imposti come lo strumento principale per i trader privati proprio per i vantaggi che offrono. Oltre a quelli che abbiamo appena elencato, ad esempio, possiamo includere l’assenza di commissioni di trading o dell’imposta di bollo deposito titoli.

Migliori piattaforme trading CFD

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Qui sopra, un elenco delle migliori piattaforme di trading CFD. Abbiamo selezionato accuratamente le migliori piattaforme, senza commissioni e facili da usare, quindi adatte anche ai principianti. Il capitale minimo per cominciare si aggira intorno ai 250 euro.

    eToro

    eToro è una delle piattaforme CFD più usate a livello italiano ed europeo, con decine di milioni di clienti. Il suo successo si spiega con il fatto che è molto semplice da usare, anche per un principiante, mette a disposizione ottimo materiale didattico (Trading Academy) ed è completamente gratuita.

    Esiste però un singolo vantaggio che vale più di tutti gli altri: eToro è l’unica piattaforma di trading che consente di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli altri trader.

    Come? Grazie al software brevettato Copytrader che consente all’utente di eToro di trovare i trader professionisti che nel passato hanno ottenuto il massimo profitto con il minimo rischio.

    L’utente può indicare al software quali trader vuole copiare e sarà il software, in modo completamente automatico, ad occuparsi di replicare tutte le operazioni in tempo reale.

    Il vantaggio per un principiante che usa eToro è duplice: ottiene subito gli stessi risultati di un vero professionista e può anche imparare a fare trading online osservando in diretta quello che fanno i migliori trader.

    Addirittura, può interagire con loro visto che eToro funziona anche come un social network, anzi è considerato il più grande social network di investitori e trader del mondo.

    Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

    ForexTB

    ForexTB è l’altra grande alternativa per coloro che vogliono cominciare a fare trading di CFD senza commettere errori.

    La piattaforma è completamente gratuita ed è molto semplice da usare. Persino un principiante che non ha mai fatto trading riesce ad orientarsi in modo intuitivo.

    Tutti gli iscritti vengono guidati al telefono, letteralmente passo a passo, da un vero esperto di trading. I consigli di questo esperto sono veramente preziosi e possono cambiare la vita del trader che ha l’intelligenza di seguirli.

    Servizi di coaching di questo tipo hanno un costo sul mercato di varie centinaia di euro all’ora e spesso chi li offre, magari facendo pubblicità su Facebook, è un ciarlatano.

    ForexTB offre l’assistenza di un vero esperto e lo fa gratuitamente: non bisogna nemmeno spendere per la telefonata, visto che chiamano loro.

    Ancora, per chi vuole imparare a fondo il trading online c’è la possibilità di scaricare un ottimo corso, veramente il migliore tra quelli disponibili oggi in italiano.

    Il corso è gratuito, semplice da studiare anche per un principiante, molto completo e orientato alla pratica.

    Puoi scaricare gratis il corso ForexTB cliccando qui.

    I vantaggi di ForexTB sono ancora molti, compreso un servizio di segnali di trading molto affidabili per gli iscritti e una demo illimitata, gratuita e senza vincoli.

    Puoi iscriverti gratis su ForexTB cliccando qui.

    Marginazione

    Conclusioni

    La marginazione è una pratica che consente di ottenere profitti di trading molto più elevati ma presenta dei rischi non indifferenti.

    In linea teorica, è uno strumento adatto solo a veri esperti, trader professionisti con un capitale molto elevato e la conoscenza approfondita di tecniche di trading e copertura del rischio molto avanzate.

    Chi ha usato la marginazione in modo inappropriato ha subito perdite devastanti: ci sono anche persone che si sono viste portare via la casa per le perdite accumulate con questa tecnica.

    Uno strumento decisamente più alla portata dei piccoli trader è rappresentato dai CFD. Abbiamo spiegato nell’articolo perché sono più convenienti e come mitigano il rischio.

    Abbiamo anche presentato alcune delle migliori piattaforme CFD, tra cui eToro che consente di copiare automaticamente quello che fanno i migliori trader del mondo.

     

    Che cos’è la marginazione?

    Una tecnica che consente di comprare azioni chiedendo in prestito i soldi al broker.

    Quali sono i pro e i contro della marginazione?

    I profitti potenziali sono più alti ma i rischi aumentano in modo esponenziale.

    Chi dovrebbe fare marginazione?

    Solo i trader veramente esperti e con un capitale molto grande.

    Qual è la migliore alternativa per i piccoli trader?

    Probabilmente eToro che consente, tra le altre cose, di copiare automaticamente quello che fanno i migliori trader professionisti.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.