Ipercomprato : Cos’è e come si usa [Strategie e guida completa]

Possiamo definire ipercomprato un livello raggiunto da un’azienda che supera le aspettative, oppure ci sono delle notizie a sostenere il titolo e si innesca un aumento della domanda di acquisto, che non sempre è spiegabile con i fondamentali.

Man mano che il volume degli acquisti aumenta, il sentimento positivo degli investitori stimola ancora di più l’aumento dei prezzi e se il mercato ritiene che questi ultimi non siano giustificati dal reale valore dell’azienda ci troviamo in una situazione di ipercomprato.

Vediamo cosa caratterizza l’Ipercomprato:

  • Un titolo con un prezzo superiore al suo valore intrinseco è definito ipercomprato (overbought).
  • Si può usare il rapporto prezzo / utili (P / E) per determinare se un titolo è ipercomprato in analisi fondamentale, mentre nell’analisi tecnica si usano degli indicatori.
  • Overbought è un termine soggettivo, non è definibile in maniera assoluta.

Se avete bisogno di un Broker per visualizzare i prezzi di un titolo in tempo reale e scoprire quando sono in ipercomprato vi suggeriamo di sfruttare i conti Demo delle migliori piattaforme di trading online visibili qui sotto, fra le quali c’è anche eToro, il leader di mercato:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Ipercomprato: Cos’è?

    Abbiamo dato una spiegazione molto generica di ipercomprato ma cerchiamo adesso di spiegare meglio cos’è.

    Quando si dice che un titolo è ipercomprato, c’è la sensazione che venga scambiato ad un valore superiore al suo reale valore. Parliamo di sensazione perchè gli indicatori di trading che mostrano questa condizione non sono efficaci al 100%. Un titolo può essere ipercomprato per un indicatore e non esserlo per un altro.

    Solitamente una condizione di overbought dovrebbe mostrare una condizione precaria e a breve termine, che dovrebbe riequilibrarsi, ma questo non sempre avviene.

    L’aspettativa dei trader, quando vedono una condizione di ipercomprato è che il titolo inverta la sua marcia e faccia come minimo un ritracciamento se non una vera e propria inversione di tendenza.

    La condizione di ipercomprato non sta a significare che bisogna correre a vendere il titolo ma solo che i prezzi sono saliti troppo rapidamente e ci si aspetta una correzione.

    Ipercomprato e Ipervenduto

    L’opposto di un titolo ipercomprato è un titolo ipervenduto.

    I due estremi mostrano due situazioni limite per un trend, che si trova ad essere eccessivamente rialzista o troppo ribassista, se lo confrontiamo con il reale valore del titolo analizzato.

    Come usare l’Ipercomprato

    La condizione di ipercomprato, per essere visibile e di conseguenza “sfruttabile” dev’essere mostrata da uno o più indicatori in una piattaforma di trading.

    Nell’introduzione abbiamo mostrato un elenco delle migliori piattaforme di trading sul mercato, sono messe a disposizione dai Broker CFD, degli intermediari senza commissioni, che rappresentano un’ottima scelta quando si elabora una strategia di trading.

    Questi Broker che abbiamo proposto sono tutti sicuri, affidabili e regolamentati. Le piattaforme che mettono a disposizione sono molto diverse fra loro ma tutte perfette per valutare una condizione di overbought.

    Per imparare a “vedere” queste situazioni bisogna studiare e scoprire ciò che fanno i trader esperti. Per questo motivo vi consigliamo un ottimo Corso di Trading e un sistema di Copy Trading automatico.

    Vediamo di che si tratta:

    Copiare i migliori trader

    Per capire come analizzare una situazione di ipercomprato non c’è niente di meglio che imparare dai trader più esperti al mondo.

    Ecco perchè vi proponiamo eToro, un Broker che ha la maggiore community di trader in assoluto e ha inventato il Social Trading.

    Questo “social” vi permetterà di comunicare con altri trader, di fare domande e di condividere strategie.

    Ma eToro è andata oltre il social e grazie al Copy Trading vi permette di copiare ciò che fanno i grandi trader, in modo automatico.

    Vi basta scegliere quali investitori copiare e il Copy Trading ricopierà sul vostro conto tutte le operazioni fatte da questi trader. Ecco come funziona:

    • Registratevi gratis su eToro
    • Accedete al conto Demo o a quello reale (depositando almeno 200 €)
    • Selezionate uno o più trader da copiare nell’area “Persone”
    • Il Copy Trading ricopierà ogni loro operazione sul vostro conto di trading, automaticamente.

    Prova gratis il Copy Trading in Demo

    Grazie a questo potente strumento otterrete due cose:

    • Realizzerete gli stessi risultati di questi trader esperti
    • Imparerete come negoziano e come usano l’ipercomprato nelle loro strategie di trading

    Clicca qui per registrarti gratis su eToro

    Imparare da un ottimo Corso di Trading

    Ora che vi abbiamo mostrato come vedere i trader in azione avete anche bisogno di capire cosa stanno facendo e per questo vi serve un Corso di Trading.

    ForexTB ha realizzato uno dei corsi più scaricati in assoluto, un semplice pdf con un concentrato di informazioni ed esempi molto preziosi.

    Questo corso spiega in maniera molto chiara le regole alla base del trading online e le strategie più efficaci, comprese quelle che prevedono l’uso dell’ipercomprato.

    Il corso è gratuito, scaricatelo subito dal link qui sotto:

    Clicca qui e scarica gratis il Corso di Trading

    Il trading con l’Ipercomprato

    Il prezzo è il valore sono due cose molto diverse. Il prezzo è ciò che spendi per qualcosa, il valore è ciò che ricevi in cambio.

    Anche nei mercati c’è questa differenza e può essere molto elevata. Ne trading, quando un titolo viene scambiato al di sopra del suo valore intrinseco, viene definito ipercomprato.

    Come abbiamo detto questa condizione è “soggettiva” e per essere confermata serve l’analisi fondamentale che calcola ad esempio il rapporto prezzo/utili. Oppure l’analisi tecnica che sfrutta invece alcuni indicatori.

    L’indicatore di analisi tecnica più usato per verificare una condizione di overbought è l’RSI: il Relative Strength Index.

    Strategia Ipercomprato

    Le strategie che si basano sull’ipercomprato sono complesse ma alla base c’è sempre un buon indicatore, solitamente un oscillatore che passa dal segnalare la condizione di ipercomprato a quella di ipervenduto e uno o più indicatori di conferma.

    Come abbiamo detto l’oscillatore RSI è diventato l’indicatore principale di un titolo ipercomprato ed è difficile da sostituire.

    Quando l’RSI sale e supera la linea dei 70 sta entrando in zona overbought.

    A questo punto un trader cerca una conferma, solitamente data da una media mobile, da un crossover o da un altro indicatore e valuta se potrebbe esserci un’inversione o un ritracciamento.

    Molti trader utilizzano canali di prezzo come le bande di Bollinger per confermare il segnale generato dall’RSI.

    Se un titolo ha un RSI sopra 70 e si sta avvicinando al limite alto del canale formato dalle bande di Bollinger probabilmente si trova in una condizione di ipercomprato.

    Indicatori di ipercomprato

    Per definire una situazione di ipercomprato in analisi tecnica si usano alcuni indicatori e alcune regole, vediamo le più importanti:

    RSI

    Come abbiamo ripetuto più volte l’RSI è il principale indicatore che mostra una situazione di ipercomprato su un grafico di analisi tecnica.

    In un settaggio a 14 periodi, le letture superiori a 70 sono considerate ipercomprate.

    Qui sotto vediamo un esempio di un segnale RSI ipercomprato oltre i 70 che preannuncia un’inversione del trend:

    ipercomprato RSI

    Nel trading intraday o comunque a breve termine il settaggio dell’ RSI può essere cambiato per catturare più segnali. In questo caso la condizione di overbought può scattare oltre i 90 anzichè oltre i 70 punti per filtrare i falsi segnali.

    Serie positiva

    Un altro modo di scoprire situazioni di ipercomprato è quello di contare il numero di giorni di rialzo consecutivi per avere un’idea di quanto è salito un mercato e se è ipercomprato.

    Si può ad esempio considerare un titolo ipercomprato quando i prezzi sono cresciuti per 8 giorni consecutivi.

    Ovviamente questo non è un numero fisso, dipende da quale titolo o mercato stiamo considerando e dal suo andamento storico.

    Bande di Bollinger

    Le bande di Bollinger, che come abbiamo visto possono essere usate come conferma, hanno anche la possibilità di mostrare una situazione di ipercomprato.

    Quando il prezzo di un titolo supera la banda di Bollinger superiore, potremmo dire che siamo in condizione di ipercomprato.

    Ecco un esempio qui sotto:

    ipercomprato bande di bollinger

    Oscillatore Ipercomprato

    L’ipercomprato e l’ipervenduto sono due facce della stessa medaglia, qualunque indicatore mostri uno, solitamente mostrerà anche l’altro.

    Ecco perchè questi indicatori sono detti oscillatori. Perchè vanno da una condizione di ipercomprato e una di ipervenduto, oscillando fra due estremi.

    Vediamo i principali oscillatori che mostrano condizioni di overbought:

    RSI

    Abbiamo già parlato più volte del RSI o Relative Strenght Index quindi non ci dilungheremo oltre.

    Diciamo semplicemente che questo è probabilmente l’indicatore più efficace per valutare situazioni di ipercomprato in analisi tecnica.

    Money Flow Index

    Il Money Flow Index è molto legato al RSI ma misura anche il volume oltre ai prezzi.

    Questo lo rende un indicatore molto accurato ma che può fornire indicazioni di ipercomprato molto diverse rispetto al RSI.

    Si tratta di un indicatore di momentum che misura la quantità di denaro che entra ed esce da un mercato.

    CCI

    Il CCI o Commodiy Channel Index è un oscillatore nato per le materie prime ma che ora viene usato in ogni mercato.

    Mostra chiaramente i cicli di un titolo e identifica con una discreta precisione anche le condizioni di ipercomprato (o ipervenduto).

    Il CCI valuta la forza del trend e consente di prevedere quando un titolo non ha più lo “slancio” per proseguire.

    Stocastico

    L’oscillatore Stocastico consente di identificare lo slancio nel prezzo e la sua accelerazione.

    La formula mostra le oscillazioni fra 0 e 100 e quindi anche dei chiari segnali di ipercomprato o ipervenduto, che devono comunque essere confermati almeno da un altro indicatore.

    I livelli di Ipercomprato

    I metodi e gli indicatori di ipercomprato che abbiamo mostrato in questa guida non sono di semplice applicazione, ci vuole molta pratica e una certa sensibilità per capire quando stanno dando dei segnali utili o quando si tratta di “falsi segnali”.

    Quando un titolo è in ipercomprato, spesso non smette di salire e se il trend è forte può restare in “ipercomprato” per parecchio tempo.

    Ecco perchè ci vuole sempre una strategia e una combinazione di indicatori per fare trading, non dovete fidarvi di un singolo indicatore per entrare e uscire dal mercato.

    Anche se i livelli di ipercomprato hanno dei limiti quando si tratta di segnalare l’entrata a mercato, sono molto più efficaci per l’uscita.

    Se siete rialzisti in un trend, un chiaro livello di ipercomprato può segnalarvi una probabile inversione con largo anticipo, quindi non dovete sottovalutare queste indicazioni.

    Conclusioni

    In conclusione possiamo dire che l’ipercomprato misura se un titolo è stato acquistato per troppo tempo e ha raggiunto un livello di prezzo difficile da sostenere.

    I metodi e gli indicatori che mostrano queste condizioni sono molto diversi e possono produrre risultati differenti. Ma il modo migliore per sfruttare queste situazione è quello di usare più indicatori e più metodi, così da avere maggiori conferme e filtrare i falsi segnali.

    ipercomprato

    Ci sono molte strategie che si basano sulle condizioni di ipercomprato ma prima di metterle in pratica è consigliabile studiare gli indicatori più usati per mostrare queste situazioni.

    Il Corso di Trading di ForexTB è un manuale che vi aiuterà a comprendere davvero cosa significa ipercomprato e a sfruttare queste situazioni per ottenere dei profitti. Questo corso è gratuito, scaricatelo subito dal link qui sotto:

    Scarica gratis il Corso di Trading cliccando qui

    Oltre alla teoria, per imparare a districarvi nelle complesse situazioni di ipercomprato vi serve fare molta pratica.

    Non potete rischiare i vostri soldi mentre imparate ad usare indicatori e oscillatori, ecco perchè ci sono i conti Demo.

    Se accedete gratis al conto Demo di eToro, oltre ad utilizzare denaro virtuale illimitato potrete fare pratica anche col Copy Trading, senza correre rischi.

    Accedi gratis al conto Demo di eToro cliccando qui

     

    Ipercomprato che significa?

    Si tratta di una situazione nella quale il prezzo di un titolo è superiore al valore reale.

    Quali oscillatori mostrano l’ipercomprato?

    Oltre all’RSI ci sono diversi oscillatori che mostrano le situazioni di overbought. Nella nostra guida mostriamo i principali.

    Che strategia usare con l’ipercomprato?

    La strategia, qualunque sia deve prevedere almeno un indicatore di conferma. Per maggiori dettagli leggete la nostra guida.

    Come visualizzare un titolo ipercomprato?

    Basta una piattaforma di trading, meglio se fornita gratuitamente da un Broker CFD come eToro, sicuro e senza commissioni.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.