Ultimate magazine theme for WordPress.

Fineco

0

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Fino a dieci anni fa era pratica comune e diffusa far riferimento alle banche come Fineco se si era interessati ad investire il proprio capitale piuttosto che lasciarlo marcire in un conto con tassi di interesse minimo.

Chiunque si sia mai rivolto ad un consulente finanziario sa benissimo che, rispetto ai conti, investire il denaro è una decisione di gran lunga più lungimirante.

Il valore del denaro è integralmente costituito dalla propria capacità di circolare, di essere impiegato e di far muovere l’intera economia globale.

Se viene lasciato in un conto, esso è messo a riposo, lasciato lì, fermo e statico come una vecchia idea in attesa di essere recuperata, un’idea morta!

Investire il proprio denaro è stata da sempre una delle prerogative fondamentali di chi desiderasse vedere i propri risparmi aumentare e concedersi una vita agiata continuando a lavorare.

liberi professionisti o dipendenti con quel tanto di lungimiranza necessaria ad affrontare il futuro si sono sempre affidati alle banche per investire i propri risparmi e provare quella scalata sociale che, tempo fa, significava tutto.

Come scopriremo in questa guida, oggi esistono alternative che fanno impallidire le banche in termini di convenienza e immediatezza degli investimenti. Parliamo della possibilità di investire online con broker come 24option che danno servizi più diretti e molto meno costosi delle banche.

Fineco Bank, la scelta degli investitori italiani

Nel panorama degli investimenti finanziari nessuna banca, in Italia, è riuscita a unire gli interessi dei singoli utenti con quelli propri dell’ente finanziario come Fineco Bank: dal 1999 la Fineco SIM offre uno dei migliori servizi di investimento mai progettati nella penisola.

La Fineco SIM (Società di Intermediazione Mobiliare) ha messo in campo fin dal principio uno dei servizi di retail trading più efficienti.

Oggi detiene il 24,75% della quota Equity per quel che riguarda il panorama italiano: si tratta di una gestione di volumi pari a miliardi di euro (o all’epoca, centinaia di miliardi di lire), portata avanti con responsabilità e attenzione agli utenti.

Ancor prima di diventare una banca vera e propria, infatti, la società si interessava della gestione degli investimenti di un quarto degli italiani. Motivo per cui tuttora è una dei maggiori enti di riferimento, con oltre 2570 Personal Financial Advisor.

In generale la Fineco Bank S.p.A. gestisce un patrimonio complessivo di oltre 71 miliardi di euro, dei quali 29 solo con il servizio di Private Banking.

Dal 2014 è quotata alla Borsa di Milano e fino al maggio 2019 la società era proprietà della Unicredit S.p.A.. Dopo aver messo in vendita il 35% del pacchetto azionario della Fineco Bank, la Unicredit ha perso il controllo della società che è diventata, così, completamente indipendente.

Nel 2018 la Fineco Bank S.p.a. ha registrato un fatturato di 628,3 milioni di euro e un utile netto di 244,4 milioni, dimostrandosi una delle giovani realtà in più rapida crescita, capace di attirare non solo clienti ma anche e soprattutto investitori.

Investire con Fineco Bank?

Se una domanda simile ci fosse stata posta un decennio fa, avremmo risposto sicuramente che investire con Fineco Bank non solo conveniva, ma era una delle realtà migliori con le quali rapportarsi durante le proprie sessioni di investimenti.

Il panorama, tuttavia, è completamente mutato nell’ultima decina d’anni, e investire tramite le banche non è più la migliore possibilità a tua disposizione.

Con la creazione del trading online, ovvero della possibilità di investire direttamente online tramite apposite piattaforme, i broker, le banche sono passate in secondo piano poiché la loro offerta non risultava più vantaggiosa!

Rispetto alle banche, infatti, i broker propongono termini di servizio e condizioni meno severe e più convenienti soprattutto per chi è interessato a investire anche cifre modeste. Nel mondo della finanza, un capitale che non supera la decina di milioni è considerato di piccola entità…

Per questo motivo ti indichiamo non solo tre piattaforme di trading online che sono risultate molto apprezzate dagli utenti.

La loro offerta risulta essere molto competitiva se comparata con quella di Fineco. Te le presentiamo ora così che tu possa valutarle:

IQ Option

IQ Option è stata una delle prime piattaforme che ha cambiato il settore investimenti fino a determinare la caduta di servizi simili a quelli di Fineco: la piattaforma, infatti, è dotata di una delle migliori interfacce mai progettate.

Immediata e semplice da usare, IQ Option è perfetta per i principianti e per tutti i professionisti abituati a ritmi di investimento elevati.

Se desideri trovare in poco tempo non solo il titolo sul quale investire, ma anche la strategia per farlo, IQ Option è una delle migliori scelte a tua disposizione. Se cerchi una referenza reale e concreta all’espressione “trading a portata di mano”, allora rivolgiti a IQ Option!

Con il suo Account Demo (lo apri qui gratis), inoltre, potrai fare pratica e testare strategie e modalità di investimento prima di attuarle sui mercati finanziari reali: si tratta di una delle migliori simulazioni di trading che potrai mai trovare.

24Option

Nell’analizzare l’offerta di 24Option bisogna muoversi con cautela: sappi che si tratta di una delle bestie sacre degli investimenti online, la prima che abbia mai proposto offerte di una qualità tale che nessuno finora è riuscito a eguagliarle.

Da dove partire? Iniziamo a parlare della sua guida agli investimenti online, un documento in PDF scaricabile gratuitamente una volta effettuata la registrazione.

Si tratta di un libro che è stato valutato dagli esperti avente un valore di mercato di oltre 3000 dollari. Le informazioni che contiene, infatti, ti possono schiudere le porte a investimenti di livello professionale, mettendoti in grado di realizzare strategie perfette.

Come se non bastasse, inoltre, i segnali di trading che 24Option ti mette a disposizione sono della migliore qualità: prodotti dalla Faunus Analytics, si tratta di informazioni che altrimenti ti verrebbero a costare ben 3,99 euro al giorno!

Se non credi alle nostre parole non ti resta che metterle alla prova: da anni noi realizziamo investimenti tramite 24Option e i suoi segnali e ti possiamo garantire che la piattaforma non ci ha mai delusi. Provali ora, clicca qui e iscriviti per riceverli.

eToro

eToro è una piattaforma relativamente giovane: nata nel 2015 dall’omonima società israeliana, ha immediatamente iniziato la scalata delle classifiche grazie ad uno dei servizi più interessanti che gli investimenti online hanno da proporti: il Social Trading.

Questo provider, inutile dirlo, è la piattaforma leader nel Social Trading a livello mondiale. Con il Social Trading puoi investire anche senza possedere le conoscenze necessarie a farlo. Tutto ciò che devi fare è copiare l’investimento di un professionista che ha investito sullo stesso titolo a cui sei interessato.

Iscriviti a eToro per provare il Social Trading anche su conto demo.

Se sembra troppo semplice è perché lo è: con una piccola ricerca trovi un guru della finanza. Con pochi click ne copi le operazioni e decidi quanto denaro investire e quanto sei disposto a perdere. Può capitare il caso malaugurato che gli investimenti copiati non si risolvano in profitto.

In pratica, in pochi click decidi come investire il tuo denaro e, al contrario di piattaforme di investimento bancarie, non paghi commissioni ogni volta che decidi di aprire o chiudere una posizione! Guarda il video su come funziona i Social Trading qui.

Investire con Fineco Bank conviene?

A questa domanda esistono due risposte: dipende da quale è la tua situazione finanziaria.

Investire con le banche non è mai la scelta giusta se disponi di capitali modesti in quanto le commissioni che queste richiedono su ogni singola operazione superano di gran lunga i potenziali profitti che potresti ricavare.

Facciamo un esempio: mettiamo che vuoi investire in azioni Fineco con una quotazione di 9,50 euro. Un broker ti permette di investire tramite CFD senza commissioni sulla tua operazione, il che significa investire su uno strumento finanziario che riflette in tutto e per tutto le variazioni di quotazione del titolo sottostante.

Esempio pratico

Mettiamo che su questa operazione il broker ti proponga una leva di 1:10. In questo modo, investendo 95 euro avrai realizzato un’operazione dal valore complessivo di 950 euro, pari a 100 azioni Fineco.

Dopo una settimana il valore di questa passa a 10,50 euro e, sentendoti soddisfatto, decidi di chiudere la tua posizione. Hai ricavato complessivamente 100 euro, ovvero un profitto di 5 euro sulla tua operazione.

Se avessi investito con una banca, non solo non avresti a disposizione una leva finanziaria, ma l’intera operazione ti avrebbe portato ad una perdita. Su ogni operazione su un titolo italiano, infatti, una banca ti chiede circa 10 euro di commissione sia per aprire che per chiudere il tuo investimento.

In questo modo, con 95 euro di investimento, avresti potuto acquistare solo 10 azioni, risultando in un profitto complessivo di 5 euro. Tuttavia Fineco ti avrebbe richiesto 10 euro per aprire e 10 euro per chiudere il tuo investimento, per cui in totale ti saresti ritrovato con un debito di 15 euro.

Se prendiamo in considerazione un altro titolo, inoltre, di una società non registrata in Italia, le commissioni crescono ancora di più, fino a raggiungere un massimo di 15 euro per operazione. Tutto questo senza tener conto del tempo necessario ad effettuare la transazione e delle eventuali spese aggiuntive che, ovviamente, la banca ti addebita!

Quando investire con una banca

Investire tramite una piattaforma bancaria inizia ad essere conveniente a partire da cifre considerevoli (ovvero a partire dalle centinaia di migliaia di euro). Sempre stando all’esempio di cui sopra, 20 euro di commissione sono una tariffa accettabile se i tuoi profitti sono dell’ordine di migliaia di euro.

Prospettando una variazione delle quotazioni delle azioni Fineco da 9,5 a 10,5 euro nell’arco di una settimana, puoi ricavare migliaia di euro di profitto unicamente acquistando migliaia di azioni.

Se decidi, infatti, di investire 95.000 euro sul titolo Fineco, alla fine della settimana ti troverai con un profitto di 5.000 euro, rispetto al quale 20 euro di commissione, converrai con noi, sono una bazzecola.

Investire con una banca, tuttavia, anche per cifre del genere può risultare ancora poco vantaggioso. Specialmente se le piattaforme ti offrono opzioni ulteriori: con una leva di 1:10, investire 95.000 euro in azioni Fineco può portare investimenti maggiori di 10 volte e senza commissioni!

Quando conviene investire con una banca?

La risposta ha un nome ben preciso: Contratto ISDA (International Swaps and Derivates Association). Si tratta di un contatto stipulato tra una banca e un investitore (o un gruppo di investitori) e che permette a questi di accedere a opzioni di investimento superiori. E Anche, più proficue e con un impatto sui mercati finanziari di gran lunga più incisivo.

Un Contratto ISDA è il sogno di ogni investitore ambizioso, la possibilità di sedersi al tavolo in cui si decide a tutti gli effetti il futuro di un titolo, di una società e, a volte, di una nazione.

Tuttavia, per accedere ad un Contratto ISDA, il proprio portafoglio deve contare come minimo 9 zeri e bisogna essere pronti a investire centinaia di milioni come se fossero acqua fresca.

Con un simile Contratto, potrai discutere di investimenti con trader come Warren Buffet (terzo uomo più ricco al mondo) e altri mostri sacri!

Torniamo, tuttavia, alla Fineco Bank in quanto un Contratto ISDA. Specialmente se sei un principiante, non potrà interessare al momento che i tuoi sogni e le tue ambizioni.

Si tratta di un traguardo non irraggiungibile ma sicuramente lontano, per arrivare al quale iniziare ad investire con una banca non è mai la scelta migliore.

Per cosa sono vantaggiose le offerte Fineco Bank

Le offerte Fineco Bank sono principalmente rivolte ai correntisti. Come abbiamo visto, se in precedenza l’ente eccelleva in tutto quello che riguardava gli investimenti online. Stiamo parlando degli anni che dal 1999 vanno al primo decennio del XXI secolo.

In seguito all’avvento dei broker non bancari e di un settore di investimenti online più rapido, sicuro e performante. La Fineco Bank ha deciso di impegnarsi maggiormente nelle offerte prettamente bancarie.

Stiamo parlando di un’offerta di Internet Banking all’avanguardia. Capace di competere efficacemente con tutte le realtà emergenti nel settore e di assorbire pian piano sempre di più i volumi di denaro gestiti dalla banca.

Se prima del secondo decennio del secondo millennio, infatti, gran parte dei volumi gestiti appartenevano alla sezione di Private Banking. Servizi consulenza e gestione del portafoglio di investimenti dei clienti Fineco, oggi lo scenario sta mutando.

Negli ultimi anni, infatti, dei 71 miliardi di euro gestiti, solo 29 sono del settore di Private Banking. Si tratta per lo più di grossi investitori, per i quali, come ti abbiamo esposto sopra, le commissioni imposte dal trading bancario sono ininfluenti. Il rapporto fiduciario con un ente finanziario è molto importante per il proprio futuro di investitori.

Se sei interessato ad aprire un conto corrente che sia allo stesso tempo rapido, efficiente e gestibile completamente online, dal tuo pc o tramite una comoda app per smartphone.

In quel caso, Fineco Bank può convenire, altrimenti, se sei interessato a realizzare investimenti, fidati di noi, rivolgi altrove la tua attenzione!

Conclusione: Fineco Bank conviene, ma…

In conclusione, ti possiamo dire che Fineco Bank conviene, ma non per i motivi con cui eravamo partiti. Se valutiamo la banca secondo la sua offerta di investimenti online, essa risulta essere nella media delle offerte bancarie e quindi poco conveniente.

Le commissioni su operazione sono troppo pesanti specialmente per chi inizia a partire da cifre modeste.

Per i principianti, tuttavia, Fineco risulta in un altro tipo di interesse: quello verso il suo conto corrente. La società è caratterizzata da un eccellente sentimento da parte dei clienti e dei mercati finanziari e le sue offerte sui conti correnti. Sulle carte di credito/debito sono ottimizzate per una gestione completamente online.

Se sei in cerca di una piattaforma con cui investire, segui il nostro consiglio e rivolgiti ai broker che ti abbiamo indicato. Offrono soluzioni più vantaggiose e strumenti decisamente migliori di Fineco Bank senza costi aggiuntivi.

Da un lato è vero che i consulenti che la banca ti mette a disposizione sono professionisti, ma dall’altro le commissioni e i ritardi che comporta far capo ad un Personal Financial Advisor. Questo annulla completamente i vantaggi che ne puoi trarre.

Fineco non male ma… Valuta le alternative

Se, invece, dopo la lettura della nostra guida sei interessato a investire online, e hai scelto una delle migliori piattaforme che ti abbiamo descritto.

Il conto Fineco potrebbe aiutarti parecchio. Ti concede quella flessibilità e quella rapidità nell’effettuare transazioni che ti permettono di massimizzare l’efficienza dei tuoi tempi di risposta alle evoluzioni dei mercati.

Ricorda, il mondo degli investimenti si regge su due principi fondamentali: “il tempo è denaro” e “massimizzare i profitti e minimizzare le perdite”. Se riesci a tener fede a questi due dogmi del mondo della finanza, sari pronto ad investire!

Specialmente all’inizio non aspettarti chissà quali cifre. Come recita un famoso proverbio “Roma non è stata fatta in un solo giorno” e lo stesso vale per il tuo portafogli.

È partendo da titoli semplici e relativamente sicuri che potrai costruirti un promettente futuro da investitore. Forse un giorno, varcare i cancelli di Fineco Bank con i numeri necessari a firmare un Contratto ISDA!

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.