Ultimate magazine theme for WordPress.

Directa: conviene per investire online? Opinioni e Recensione

0

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Oggi parliamo di Directa, un canale di servizi digitali per gli investimenti, una realtà tutta italiana. Si può dire che abbia l’onore e l’onere di portare con sé il vessillo dei precursori, visto che la sua prima piattaforma digitale risale al 1998.

In quell’anno i primi investitori del web hanno cominciato a lavorare da remoto con le banche di tutto il mondo.

Nel caso fossi arrivato qui cercando informazioni su un servizio di investimento come Directa sei nel posto giusto. Questa è una recensione completa che parla della piattaforma e offre opinioni utili anche sulla convenienza reale del servizio.

Se vuoi investire sui mercati, hai bisogno di diverse cose: il coraggio, la propensione al rischio calcolato e una piattaforma che ti sappia consigliare e sostenere soprattutto quando sei all’inizio, quindi più inesperto e vulnerabile.

Queste piattaforme sono chiamate “broker”, saranno i tuoi intermediari con i mercati e ti daranno servizi e consigli utili per riuscire meglio nell’attività di investimento.

Come sapere quale scegliere? Non esiste una risposta giusta per tutti. Ci sono tanti e diversi fattori, comincia a tenere conto di una realtà consolidata come quella che riguarda la “lotta intestina” tra broker bancari e non.

Piattaforme come diretta non sono bancarie, ma offrono servizi simili a Clarisbanca o Widiba. Ma restano simili anche ai broker di trading online di cui parleremo nel corso della guida per un confronto, come eToro, piattaforma di investimento online che permette di copiare le operazioni di investitori più esperti.

Directa, la storia

Uno degli aspetti che più ci piace di Directa investimenti è che parliamo di un broker italiano al cento per cento.

Operativo dalla metà degli anni Novanta, ha in poco tempo guadagnato spazio e attenzione nel mondo degli investimenti, arrivando ad essere uno dei pionieri degli investimenti online nel Bel Paese.

Sarà proprio Directa a lanciare una prima piattaforma digitale per investitori, consentendogli l’accesso da remoto alle borse di tutto il mondo.

Un processo che ha visto questa realtà crescere in maniera esponenziale e a ritmo costante. Arrivando ad oggi, in cui mantiene viva la fiamma di 20.000 clienti e continua a fornire a tutti i loro i suoi ottimi servizi per il brokeraggio.

Come funziona Directa

Il funzionamento di Directa potrebbe destare qualche piccola preoccupazione a chi non sa bene districarsi tra più piattaforme. Anche se va detto che è proprio la multifunzionalità offerta ad essere il fiore all’occhiello di questo sito.

Innanzitutto, devi sapere che Directa offre sia la possibilità di lavorare con piattaforme attive da fisso, ovvero da Pc, sia con piattaforme che operano su mobile e fisso in contemporanea.
La scelta è tutta nelle tue mani.

Facciamo qualche nome, così da cominciare a schiarire un po’ le idee:

  • dLite, piattaforma usata da chi ha il desiderio di fare investimenti continuamente e/o di controllarli in ogni momento, sia che sia al proprio pc o in giro, magari durante un bel aperitivo.
  • Base, Darwin, flashBoard sono alcune invece dalla opzioni dedicate a chi ama fare il proprio trading da casa, con una rete fissa.
  • Touch Trader è un’altra offerta ideata per gli investitori in movimento, che hanno bisogno di poter lavorare da mobile in qualsiasi istante della giornata, stando sicuri di poter in qualsiasi momento agire con velocità sui titoli su cui hanno investito.

Si possono avere tutti questi servizi senza installare nessun software. Inoltre tutti i servizi di investimento sono compatibili con i principali sistemi operativi (Mac, Windows, ecc ecc).

Sono tutti quanti gratuiti e le piattaforme sono integrate tra loro. Quindi se decidiamo di usare uno di questi supporti per un investimento, si può star sicuri che le stesse operazioni di  si troveranno disponibili anche sui dispositivi mobili.

Passiamo ora al confronto con altre piattaforme di investimento online, per capire quali pregi offrono rispetto a Directa.

Le migliori piattaforme di investimenti online

Ci sono alternative a Directa non solo altrettanto sicure, ma si può dire più valide sotto l’aspetto dei servizi per gli utenti. Parliamo di piattaforme come 24Option, IQ Option o eToro.

Ora parleremo nel dettaglio di questi broker, confrontandoli con una realtà come Directa, che necessita dell’apertura e del possesso di un conto per potervi cominciare a investire.

Per non parlare delle pesanti commissioni di negoziazione che impone.

1 – eToro

Partiamo da eToro, il broker più famoso del momento, che ha basato tutto il suo successo sulle sue capacità di recruiting.

Offre sempre servizi innovativi e utili ai suoi clienti, i quali sanno in ogni momento di poter contare su un canale di investimenti che tiene in considerazione prima di ogni altra cosa la soddisfazione dei suoi utenti.

Il boom di eToro si è visto negli anni passati, quando tra i primi al mondo ha scelto di specializzarsi in criptovalute, qualche tempo prima del “Caso Bitcoin”.

eToro è regolamentato da Consob, inoltre rispetta da sempre tutte i regolamenti finanziari imposti dall’UE, assicurando protezione e trasparenza in ogni ordine.

Basterebbero queste informazioni a farci capire quanto sia saggio e utile cominciare a operare con Etoro, ma, come già anticipato, non è questa la parte migliore di eToro, per quanto incredibile.

eToro e il Social Trading

Sono la sua interfaccia semplice, intuitiva, creata su misura per chi comincia da zero e il Social Trading, la vera chiave del successo di questo broker.

Il Social Trading non è un’idea del tutto originale da parte di eToro poiché si basa sul Copy Trading, strumento imprescindibile per molti nuovi investitori.

Guarda qui il video che spiega il Copy Trading.

Gli appartenenti alla categoria dei piccoli investitori o a quella di quelli che cominciano da poco, avranno attraverso eToro la possibilità di osservare le mosse dei migliori investitori.

Ma oltre a questo c’è la possibilità di copiare per intero le loro operazioni. Cominciando quindi a fare investimenti dal primo momento e accumulando subito un po’ di guadagno.

Coloro che lasceranno agli altri la possibilità di osservare e copiare le proprie azioni, potranno guadagnare da ciò un bonus. Il quale si basa sulla qualità del loro lavoro e sul numero di follower raggiunto.

Scopri il Social Trading qui sul sito ufficiale di eToro.

2 – 24Option

Continuiamo il nostro viaggio nel percorso dei broker non bancari, parlando adesso di 24 Option.

Tutti, ma proprio tutti, quelli che fanno parte del mondo degli investimenti (mercati, investitori, analisti ecc ecc) sanno bene chi è 24 Option.

Il suo ruolo nel campo del trading è importante, infatti in poco tempo è riuscito a guadagnarsi il rispetto e l’attenzione di molti traders,grazie alla qualità e alla sicurezza dei suoi servizi.

Oltre a questo, quel che veramente attrae di questa realtà è la possibilità di cominciare un percorso di formazione.

La piattaforma, come spesso accade nei broker non bancari, è formata per essere immediata e d’aiuto a chi possiede meno esperienza.

La funzione di coaching offerta da 24Option è totalmente gratuita, consiste innanzitutto in un corso di investimenti online tra i migliori (scopri qui il corso gratis di 24option).

Grazie a questo corso i nuovi arrivati potrebbe cominciare a capire al meglio in cosa consiste investire online. Inoltre puoi conoscere cosa sono i mercati, come funzionano gli asset, capire chi sono gli interpreti di questo mondo.

Basterà scaricare la guida in formato PDF, che potrebbe tranquillamente leggere in metro o sul divano, portandola sempre con sé.

Se arrivati alla fine della guida, avrete ancora dubbi sul cosa fare e sul come farlo, basti sapere che 24Option offre altro.

Esiste un servizio di Segnali di Trading, anche questo totalmente gratuito.

Questi segnali sono generati direttamente dalla collaborazione della piattaforma con Faunus Analytics.

Una delle più importanti e famose agenzie di analisi finanziarie al mondo, la quale per i suoi servigi si fa più che giustamente pagare, mentre qui li otterrete in maniera gratuita.

Prova ora il servizio gratis di segnali di trading.

3 – IQ Option

Chiudiamo con IQ Option (visita il sito ufficiale qui), la migliore scelta possibilità per chiudere questo percorso di confronto tra broker bancari e non.

In esso troviamo un aspetto finora trattato e che è un altro validissimo motivo per cui scegliere un broker non bancario a discapito di uno bancario (come Cariparma Nowbanking).

IQ Option è giovane ma ha subito mostrato i denti. Mette immediatamente a disposizione dei suoi utenti una piattaforma con un interfaccia che ha tutto quello che serve per cominciare.

Non ci si perde inutili fronzoli o in accessori superflui che rendono solo difficile organizzazione dello spazio di lavoro per gli utenti con poca esperienza.

IQ Option, ha saputo dare un altro servizio di assistenza molto utile per chi comincia, ovvero il Conto Demo, suo punto forte e canto di sirena per tantissimi.

In cosa consiste il Conto Demo?

Il Conto Demo è un conto “finto”, dove le azioni che svolgiamo sono vero, con realtà successi e perdite, ma il denaro usato è fittizio, virtuale e quindi assicura all’investitore la possibilità di non perdere nulla, IL tutto in maniera gratuita. Non è prevista alcuna commissione sulle operazioni o vincoli di deposito, il Conto Demo è totalmente gratuito.

Directa: servizi di trading

Sulla piattaforma di Directa ci sono molte opzioni per gestire gli investimenti. Si ha la possibilità di eseguire immissioni, modifiche e revoche di ordini molto velocemente.

Si possono osservare le quotazioni dei titoli attraverso la modalità push tick by tick, di usare l’opzione Stop Loss, che protegge il nostro capitale, evitando di vederlo perduto in una sola volta a causa di un cattivo investimento.

Inoltre, a nostra disposizione ci saranno i classici servizi come la possibilità di visualizzare grafici intraday e storici di indici e titoli.

Si può inoltre verificare l’esatta crono-storia di ogni ordine, in modo da avere sempre a portata di mano ogni dettaglio delle nostre negoziazioni.

Chiudiamo questo paragrafo con un rilevante dettaglio; tutte le piattaforme sono sviluppate internamente da Directa stessa.

Quali sono i costi di commissione di Directa

Parliamo di costi di commissione, la nota dolente che accomuna tutti i servizi di brokeraggio vecchio stampo. Ci costi di commissioni sulle piattaforme, simili a quelli delle banche.

Da questo punto di vista, possiamo spiegare la politica interna di Directa semplicemente parlando dei suoi profili commissionali, i quali si racchiudono in 3 divisioni interne, ognuna con le proprie caratteristiche:

  • PROPORZIONALE: con una percentuale che varia a seconda del controvalore negoziato.
  • FISSO: paghiamo una commissione fissa, che non cambia, al di là del controvalore e del numero di operazioni effettuate.
  • DiGRESSIVO:  da scegliere solo se si è interessati a fare operazione intraday, poiché prevede un costo di commissioni che si forma a seconda del numero di operazioni giornaliere effettuate. Più ne fai, meno paghi.

Se non fosse ovvio, prima di poter decidere qual è il nostro profilo, dobbiamo innanzitutto aprire un conto con Directa.

Questa operazione non ha alcun costo, sia al momento dell’apertura, che della chiusura. Non sono previste neppure spese per il mantenimento del conto, né per la custodia dei titoli.

Ora hai due possibilità contrattuali davanti a te, devi scegliere attentamente qual è la migliore per te.

Se l’apertura diretta, che ti permette di registrarti comodamente online e di allacciare un conto bancario di contropartita. Oppure fare una apertura indiretta, andando di persona ad aprire un conto bancario presso una delle banche convenzionate Directa.

Directa non ha il suo interno il servizio Multicurrency, questo vuol dire che puoi depositare e possedere in portafoglio soltanto fondi in euro.

Ogni qualvolta che vorrai fare una operazione in valuta estera, Directa effettuerà una conversione automatica basata sul tasso di cambio in vigore al momento.

Noi sconsigliamo sempre di operare con broker che chiedono conto bancario come Webank perché ci sono costi da sostenere.

In conclusione

Hai ancora dubbi, non è così? Non ti preoccupare, è assolutamente normale.

Facciamo insieme un po’ d’ordine su tutto ciò che abbiamo visto e capito.

Una realtà come quella offerta da Directa non è assolutamente una truffa e non è pericolosa. Investire attraverso le banche è assolutamente utile, poiché ci assicura sicurezza e protezione.

Eppure ha quel neo fastidioso che non possiamo far finta di non vedere rappresentato dalle commissioni. Queste non sono mai di aiuto quando sei un piccolo investitore, con un piccolo portafoglio.

Rischi di vedere i tuoi guadagni sudati, sacrificati in parte o in toto ai costi di gestione.

Per questo, quando si comincia, è sempre meglio affidarsi ad un broker con zero commissioni, per poi pensare, quando si è accumulati tanta esperienza e un buon capitale, di approdare su lidi diversi e comunque validi utili come quello di Directa.

Il nostro voto
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.