Ultimate magazine theme for WordPress.

Comprare Cardano: come investire sulla criptovaluta ADA

Tutto quello che bisogna sapere su Cardano e la sua valuta ADA

0

Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

Nel variegato mondo delle criptovalute, da diversi anni una moneta digitale attira ciclicamente l’attenzione degli investitori: parliamo del tema legato al comprare Cardano, ovvero partecipare a quella che è una delle criptovalute maggiormente in vista all’interno del paniere degli asset digitali.

Ma come puoi comprare Cardano nel migliore e più conveniente dei modi? Ci sono delle indicazioni che devi rispettare per poter cercare di guadagnare con Cardano e il trading criptovalute?

E, ancora, quali sono le caratteristiche di questa criptovaluta? Da dove ha origine?

Nel nostro approfondimento cercheremo di dare una risposta puntuale a queste domande, nella speranza di completare le tue conoscenze di uno dei progetti criptovalutari più appetibili degli ultimi anni.

Vedremo poi in che modo puoi comprare Cardano attraverso i migliori broker in circolazione e, in particolar modo, eToro (sito ufficiale). Infine, concluderemo con qualche opinione che speriamo possa esserti subito utile per poter investire in questo asset!

Comprare Cardano
Che cos’è Cardano e quali sono le sue caratteristiche

Cos’è Cardano? La nascita del progetto e di ADA

Il progetto Cardano trae origine nel 2015. La società che si cela dietro il suo sviluppo, denominata Input-Output Hong Kong (IOHK), è gestita dal co-fondatore di BitShares e di Ethereum, Charles Hoskinson.

Si tratta pertanto di un progetto non certo sperimentale nel mondo delle criptovalute, ma del frutto di alcuni impegni già riconosciuti nello stesso ecosistema criptovalutario. L’obiettivo di Cardano è stato quello di creare una blockchain che possa funzionare molto meglio delle vecchie blockchain come quella di Ethereum. Ovvero, permettere la nascita di una blockchain che possa elaborare più transazioni, più economiche e più veloci.

In tal senso, Charles Hoskinson ha sempre detto che Cardano sia una blockchain di terza generazione, mentre Bitcoin e Ethereum siano in realtà – rispettivamente – di prima e di seconda generazione. Pertanto, piuttosto che copiare il codice di altre blockchain, IOHK ha creato la sua nuova blockchain, ribattezzandola Cardano.

È proprio a questo punto che giova compiere un approfondimento terminologico. Le persone pensano infatti a volte che Cardano e ADA siano la stessa cosa, ma c’è una piccola differenza. Cardano è il nome della blockchain che permette alle persone di inviare e ricevere fondi. ADA è invece il nome della moneta criptata.

Tuttavia, quando ci si riferisce alla possibilità di investire in questa moneta, per comodità ci si riferisce all’investimento in Cardano, piuttosto che in ADA. Se ci pensi, è un po’ quel che accade con Ethereum: Ethereum è il nome della blockchain, mentre è Ether il nome della criptovaluta. O, ancora, è il caso di Ripple, con Ripple che è il nome della blockchain, e XRP che è il nome della valuta criptata.

Cosa fa la blockchain di Cardano

Introdotto quanto sopra abbiamo avuto il piacere di chiarire, segnaliamo anche che la blockchain di Cardano permette di creare smart contracts, proprio come la blockchain di Ethereum ed Ethereum Classic. I contratti intelligenti permettono a due o più persone di stipulare un contratto senza bisogno di una terza parte. Il che significa che, una volta soddisfatte le condizioni predefinite, tutto il resto è automatizzato.

Come la maggior parte delle altre blockchain, Cardano è decentralizzata. Ovvero, non è controllata da una singola autorità. Al contrario, le transazioni e i contratti intelligenti sono verificati dalla comunità, che lo fa contribuendo con la propria potenza di calcolo. Tuttavia, Cardano fa le cose in maniera tecnicamente diversa da Bitcoin ed Ethereum. Non essendo questo il nostro focus, non ci addentreremo troppo in tecnicismi.

Sottolineiamo invece come, per poter supportare la raccolta dei fondi per lo sviluppo del Cardano, il team abbia reperito 63 milioni di dollari durante la sua ICO. Da allora, la crescita del valore del progetto è stata quasi inarrestabile.

Approfondisci: Comprare criptovalute.

Analizziamo quindi le migliori Piattaforme che permettono di negoziare Cardano senza costi fissi ed in totale sicurezza.

Comprare Cardano ADA con le migliori piattaforme

Negoziare criptovalute può essere complesso se non sappiamo come orientarci nella scelta dei Broker o degli Exchange.

Proprio per questo motivo, noi di CorsoTradingOnline forniremo nelle prossime righe una guida completa per scegliere nel migliore dei modi tra le varie opportunità di negoziazione.

Come comprare Cardano ADA? Sicuramente partendo da questi 5 semplici passaggi:

  • Scegliere solo Broker regolamentati
  • Verificare che abbiano disponibilità di CFD
  • Registrarsi gratuitamente al Broker
  • Fare pratica su conto Demo
  • Effettuare il deposito minimo ad iniziare ad investire

Il primo Step è fondamentale, infatti la presenza di una licenza ufficiale ci permetterà di investire in sicurezza e senza rischio di subire truffe! Inoltre, è risaputo che il miglior metodo in assoluto per negoziare è rappresentato dai contratti CFD.

Cosa sono? Si tratta di contratti che permettono di speculare (e guadagnare) sia in caso di rialzo che di ribasso dell’Asset. Facciamo un esempio:

  • Cardano ADA sale di prezzo? Basterà cliccare su -compra- ed attivare il CFD rialzista
  • Cardano ADA scende di prezzo? In tal caso, altrettanto semplicemente occorrerà cliccare su -vendi- ed attivare il CFD ribassista

Una modalità intuitiva e profittevole: sono migliaia i Trader di tutto il mondo che utilizzano i contratti CFD per investire.

Ecco quindi le uniche due migliori piattaforme in Italia che permettono di comprare Cardano con i CFD.

eToro

Il Broker eToro conta oltre 10 milioni di clienti nel mondo ed è stato uno dei primi a permettere la negoziazione delle criptovalute attraverso i contratti CFD.

In generale, l’attenzione del Broker al cryptomondo è davvero alta, tanto che negli ultimi mesi è stato creato un Exchange proprietario denominato eToroX, con la finalità di ottimizzare l’esperienza di investimento su questo Asset.

Nello specifico, il CFD su Cardano si presenta pratico ed intuitivo:

comprare cardano con etoro

Gli spread sono bassi e si può contare sull’appoggio della famosa Community di eToro, dove è possibile interagire con i migliori Trader al mondo!

Inoltre, è opportuno specificare che eToro permette di comprare Cardano anche in modalità totalmente automatica. Per fare ciò occorre rivolgersi al Copy Trading, una funzionalità attiva da anni attraverso la quale si selezionano i migliori Trader per copiare la loro operatività.

Come funziona il Copy Trading? Ecco un breve riassunto:

  • Iscrizione gratuita su eToro
  • Selezione dei migliori trader nell’area “Popular Investors”
  • Un semplice click per iniziare a copiare i Trader selezionati
  • Controllo giornaliero delle operazioni nel nostro conto 

In questo modo saranno i Trader più bravi ad investire per noi! Senza dubbio il Copy Trading è una delle metodologie migliori per investire sui mercati finanziari.

Clicca qui per registrati su eToro e comprare Cardano senza costi fissi

ForexTB

Un altro eccellente Broker che permette di comprare Cardano ADA senza commissioni è ForexTB.

Stiamo parlando di una delle prime piattaforme ad operare in Italia con i contratti CFD, un vero e proprio pioniere del Trading Online.

 

Da notare l’estrema semplicità per negoziare, con i CFD attivabili semplicemente cliccando su Vendi o Acquista

Il Broker è dotato di una piattaforma proprietaria rapida e professionale, con una vasta scelta di criptovalute: Bitcoin, Cardano, Ethereum e tantissime altre. Per attivare il conto reale bastano €250 e prima è possibile fare pratica su una Demo totalmente gratuita.

Clicca qui per registrarti su ForexTB

Come funziona Cardano?

Ora che abbiamo qualche informazione in più sul funzionamento di Cardano, possiamo addentrarci per poter comprendere il suo funzionamento, con particolare riferimento alla sua blockchain. Il meccanismo alla base della blockchain può essere suddiviso in due diversi livelli.

  1. Il c.d. settlement layer, costruito e già pienamente operativo, che consente agli utenti di inviare e ricevere criptovalute ADA, da wallet a wallet. Si tratta di un livello di funzionamento che è simile al modo che gli utenti possono utilizzare per poter trasferire Ethereum tra di loro;
  2. il c.d. computation layer, che è un ulteriore livello di calcolo ancora in fase di perfezionamento, che consente agli utenti di poter creare e stipulare degli smart contract.

Proprio questo doppio livello contribuisce a rendere Cardano diverso dagli altri progetti criptovalutari, che normalmente operano su un unico strato. Utilizzando due strati separati, invece, ci sono alcuni potenziali vantaggi per gli utenti del Cardano.

Comprare Cardano
La tecnologia di Cardano vuole migliorare gli approcci di BTC e ETH

In primo luogo, il livello di calcolo è più adattabile rispetto a quello dell’Ethereum, in quanto si possono apportare piccole modifiche per i diversi utenti finali. Ad esempio, poiché diversi Paesi hanno diverse normative, Cardano può cambiare il modo in cui i dati sono memorizzati e accessibili a seconda delle leggi di riferimento del territorio in cui si opera.

Questo significa anche che, anche se gli utenti della criptovaluta ADA possono rimanere privati, Cardano può sempre garantire che siano conformi alle normative nazionali. Il livello di calcolo è utile anche per realizzare soft fork senza interruzioni, cosa che le vecchie blockchain non sono riuscite a fare.

Per spiegare in maniera ancora più chiara quale sia il funzionamento di Cardano a livello di smart contract, facciamo un esempio.

Immaginiamo che Tizio debba pagare un suo consulente, Caio, per una prestazione professionale.

A questo punto, Tizio stipula un contratto intelligente che viene memorizzato nella blockchain. L’accordo stabilisce che non appena Caio avrà effettuato la prestazione in favore di Tizio, i fondi concordati saranno sbloccati e destinati al wallet di Tizio.

Quando ciò accade, lo smart contract viene trasferito dal settlement layer al computation layer, che permette a Caio di essere pagato in criptovaluta ADA. Il tutto avviene in modo completamente automatizzato, senza che vi sia bisogno di una terza parte.

Facile, no?

comprare cardano

Come vengono verificate le transazioni con Cardano?

Qualche riga fa abbiamo precisato che la piattaforma di Cardano è decentralizzata. Dunque, nessuna singola autorità ha il controllo sulla rete. E ciò, in altri termini, significa che – come avviene con la rete di Bitcoin e di Ethereum – la blockchain viene gestita dai miner.

Tuttavia, Cardano utilizza un modello diverso, che chiama “Ouroboros“. Prima di spiegare come funziona, giova però compiere una piccola premessa per spiegare velocemente come le altre blockchain siano diverse, come quella di Bitcoin.

Ricordiamo infatti che Bitcoin utilizza un modello di consenso chiamato “Proof-of-Work“. Per aiutare ad autenticare una transazione, i minatori usano la loro potenza di calcolo per risolvere dei calcoli piuttosto complessi. Pensala come se fosse un’equazione matematica così difficile che nessun essere umano potrebbe risolverla da solo.

Qualunque miner risolva il problema di calcolo per primo, otterrà una ricompensa in Bitcoin. Il problema con Proof-of-Work è tuttavia che, man mano che i problemi di calcolo diventano sempre più complesso, i miner hanno bisogno di usare sempre più elettricità.

Ebbene, la rete Cardano conferma invece le transazioni utilizzando un meccanismo di consenso chiamato Proof-of-Stake. In questo scenario, le persone che desiderano dare il loro contributo per convalidare le transazioni sono chiamati validatori, e non miner. Per agire, i validatori devono “congelare” alcune delle loro monete ADA. Una volta che un validatore aiuta a verificare una transazione, riceve come ricompensa un’ulteriore criptovaluta ADA. Più alta è la “posta in gioco”, più possibilità ha un validatore di ricevere la ricompensa prevista dalla rete.

Questo sistema si rivela molto più efficiente e rispettoso dell’ambiente rispetto al Proof-of-Work, in quanto richiede molta meno elettricità. Significa, altresì, che le spese di transazione sono più basse.

Sebbene ci siano anche altre blockchain Proof-of-Stake disponibili, il team di Cardano sostiene che nessuna offre un modo veramente casuale di selezionare un validatore. E questo è il motivo per cui Cardano ha realizzato il protocollo Ouroboros in aggiunta al modello standard Proof-of-Stake, garantendo così a tutti la possibilità di ottenere la ricompensa.

La scalabilità di Cardano

Nel settore delle criptovalute e della criptografia, la scalabilità è il numero di transazioni che una blockchain può elaborare in un certo lasso di tempo, o “transazioni al secondo“.

Ebbene, le blockchain più vecchie come Bitcoin ed Ethereum hanno grossi problemi di scalabilità perché sono molto limitate nel numero di transazioni che possono elaborare in una sola volta. Infatti, il Bitcoin può elaborarne solo 7, mentre Ethereum ne elabora al massimo 15. Anche in questo caso, il Cardano mostra un vantaggio competitivo non indifferente. Ma perché?

Proviamo a spiegarlo in modo semplice. Quando le transazioni sono verificate sulla blockchain di Bitcoin, rimangono per sempre sul registro pubblico. Questo significa che con il tempo, il libro mastro su blockchain diventa sempre più grande e difficile da gestire.

Il problema, infatti, è che ogni singolo miner sulla rete deve conservare una copia di ogni singola transazione. Questo causa problemi di scalabilità evidenti, che Cardano sta cercando di risolvere.

Cardano, infatti, sta alimentando una blockchain che fa le cose in modo diverso, separando i dati che non sono rilevanti per le persone coinvolte nella transazione. Per esempio, se – tornando all’esempio di prima – Tizio invia a Caio 100 ADA, saranno proprio Tizio e Caio le uniche due persone coinvolte nella transazione.

Di conseguenza, quando i validatori aiutano a confermare il movimento dei fondi, dovranno solo mantenere i dati rilevanti per la transazione, e non l’intera blockchain!

Il team sta peraltro anche cercando di installare un protocollo chiamato “Sharding“. Il modo in cui funziona è che, man mano che sempre più persone utilizzano la rete, il numero di transazioni al secondo è in grado di aumentare.

Comprare Cardano
La nostra guida completa su Cardano

Il wallet Daedalus

Quando si tratta di conservare la propria criptovaluta ADA, Cardano ha il suo wallet ufficiale, chiamato Daedalus. Tuttavia, non sfugge il fatto che ci siano molte segnalazioni da parte della comunità criptovalutaria in grado di sottolineare le problematiche di Daedalus, come ad esempio la saltuaria impossibilità di connettersi alla rete, blocchi di sincronizzazione e transazioni che non raggiungono il destinatario.

Naturalmente, Cardano è ben consapevole di tutto ciò, e sta correndo ai ripari perfezionando il proprio wallet.

Come usare Cardano

Se hai letto con attenzione la nostra guida, dovresti aver probabilmente compreso che Cardano è un progetto piuttosto complesso. Il team sta lavorando su molti aspetti di uso allo stesso tempo ma, comunque, niente ci vieta di immaginare che gli utilizzi del progetto siano almeno due.

Prima di tutto, ADA può essere utilizzato nello stesso modo in cui è stato concepito Bitcoin, ovvero come sistema di pagamento globale. Tuttavia, come già detto, Cardano è in grado di fare molto meglio di Bitcoin in termini di velocità.

La seconda funzione principale della criptovaluta ADA è quella di permettere alle persone di creare smart contract e dApp (applicazioni decentralizzate), a patto che il progetto riesca realmente a correggere i suoi problemi di scalabilità.

Se Cardano dovesse essere realmente in grado di raggiungere questi obiettivi, allora la sua tecnologia sarebbe perfetta per le applicazioni di tutti i giorni, poiché sarebbe quasi impossibile per le persone hackerare la tecnologia.

Vantaggi e svantaggi di Cardano

Cerchiamo dunque di riassumere i vantaggi e gli svantaggi di Cardano.

Cominciamo dai primi:

  • ottimo team di sviluppo, con il suo fondatore che è già stato una parte integrante importante di progetti di successo, come BitShares ed Ethereum;
  • primo blockchain a più strati;
  • nessun limite alla scalabilità;
  • criptovaluta ADA in grado di proporre transazioni economiche e veloci.

I contro sono che:

  • Cardano è ancora in fase di sviluppo;
  • altre blockchain, come Ripple, Stellar Lumens e NEO, sono già più veloci.

Conclusione

A margine di quanto sopra, non possiamo che ricordare che è possibile investire in Cardano usando i principali broker in circolazione, come eToro (sito ufficiale).

Se vuoi saperne di più, ti ricordiamo che su questo sito trovi la nostra guida a eToro, che ti consigliamo di leggere, oltre a tutte le informazioni per poter fare del trading consapevole ed efficace su questa criptovaluta.

Per iniziare da un conto Demo gratuito, basterà cliccare nel Broker prescelta ed attivare in pochi minuti il nostro Account:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    Chi è il CEO di Cardano?

    Attualmente il suo CEO è Charles Hoskinson.

    Come si chiama il Token di Cardano?

    Il suo Token prende il nome di ADA.

    Quali vantaggi per Cardano?

    Su tutti la sua Blockchain Proof of Stake che richiede un consumo di energia molto più basso rispetto ai concorrenti.

    Dove negoziare Cardano?

    Su tutte le migliori piattaforme di criptovalute che utilizzano i CFD.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Ricevi aggiornamenti sui nuovi articoli in tempo reale, iscriviti gratuitamente adesso

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.