Comprare azioni Aramco: andamento, prezzo e previsioni

Gli investitori a caccia di titoli particolarmente promettenti, non possono che prendere in considerazione l’importanza di comprare azioni Aramco.

Saudi Aramco è la più grande azienda petrolifera al mondo. Si tratta di un’impresa pubblica dell’Arabia Saudita che gestisce le riserve petrolifere e le attività di produzione del paese.

La società possiede anche impianti di raffinazione ed esporta prodotti petroliferi in tutto il mondo.

📊 Azioni: Saudi Aramco
🔢 ISIN: SA14TG012N13
✔️ Ticker: 2222
🏛 Quotate su: Tadawul
💻 Disponibili su: eToro – XTB 
💶 Capitale per iniziare: 50 €

Conosci già Saudi Aramco e vuoi iniziare subito ad investire sui suoi titoli? Ecco il link per accedere subito ad eToro ed iniziare a comprare azioni della società saudita con un deposito minimo a partire da 50€

Clicca qui per accedere subito alla piattaforma di eToro

Come comprare Azioni Aramco

Per acquistare azioni Saudi Aramco, segui questi passaggi:

  1. Trova un broker di borsa che li offra.
  2. Registrati presso il broker ed effettua un deposito iniziale per attivare il tuo conto.
  3. Cerca le azioni di Saudi Aramco sul mercato borsistico.
  4. Inserisci l’importo desiderato e conferma l’ordine.
  5. Segui i movimenti delle tue azioni e pianifica le tue decisioni relative al trading in futuro.

Clicca qui per iniziare a comprare azioni Aramco

Dove comprare Azioni Aramco

Per scegliere le migliori piattaforme di trading per investire nelle azioni Aramco, è importante prendersi il tempo di confrontare i servizi e le tariffe offerte da diversi broker.

Assicurati che offrano tutti gli strumenti, le notizie e l’analisi necessari per effettuare operazioni intelligenti.

Considera anche la convenienza, la qualità del servizio clienti e altri fattori quando fai la tua scelta finale.

Eccone due particolarmente adatte alle esigenze di trader di tutti i livelli:

eToro

eToro è una piattaforma di trading regolamentata e sicura che consente ai clienti di acquistare azioni di Saudi Aramco attraverso un’interfaccia facile da usare.

Ecco i tre semplici passaggi necessari per investire su Aramco con eToro:

  1. Iscriversi ed effettuare un deposito minimo di 50 euro o più
  2. Cercare per “Saudi Aramco” o il suo simbolo ticker “2222”
  3. Inserite il codice e decidete quanto volete investire.

Su eToro, i clienti possono creare il proprio portafoglio in totale autonomia sfruttando gli strumenti avanzati disponibili o sfruttando i consigli di un’ampia comunità di investitori grazie al social trading.

E’ inoltre possibile copiare i migliori trader della piattaforma con il Copy Trading che permette di replicare in tempo reale le scelte operative di investitori più esperti che operano sulla piattaforma.

La piattaforma eToro offre anche l’accesso a un conto demo gratuito per poter testare tutti i suoi servizi senza alcun rischio o limitazione.

Clicca qui per iniziare a comprare azioni Aramco con eToro

XTB

XTB è una piattaforma di trading online regolamentata e sicura, che consente ai clienti di acquistare azioni Saudi Aramco attraverso un’interfaccia completa e molto accessibile.

Ecco i tre semplici passaggi necessari per investire in azioni Aramco su XTB:

  1. Registrarsi con i propri dati
  2. Cercare “Saudi Aramco” o il suo ticker “2222”
  3. Inserire l’importo desiderato e conferma l’ordine.

XTB consente agli utenti di accedere al servizi di trading avanzato integrati nella sua xStation 5.

Inoltre, mette a disposizione dei trader alle prime armi un corso di trading completo su cui formarsi ed un conto demo gratuito su cui far pratica in sicurezza.

Clicca qui per iniziare a Comprare Azioni Aramco con XTB

Azioni Aramco: Dati finanziari

Nella tabella sono riportati i dati finanziari più rilevanti sulla società (espressi in dollari):

📊 Dato finanziario: 💵 Valore:
Fatturato 516,9 Mrd
Reddito netto 142,01 Mrd
Margine di profitto netto 27,47%
Reddito operativo 277,7 Mrd
Flusso di cassa netto 58,29 Mrd
Costo del venduto 196,38 Mrd

Azioni Aramco: Dividendo

La politica di distribuzione dei dividendi della Saudi Aramco prevede che l’azienda assegni una parte dei suoi utili alla distribuzione agli azionisti.

L’ammontare annuale, se determinato, è stato deciso in occasione degli annunci finanziari del trimestre precedente.

Ad oggi, la Saudi Aramco ha tuttavia deciso di non distribuire alcun dividendo nel 2021 e nel 2022.

Si prevede che le valutazioni su un eventuale dividendo vengono fatte nuovamente alla fine del 2023.

Azioni Aramco: Previsioni

Gli analisti prevedono che le azioni della Saudi Aramco continueranno ad essere stabili durante il 2023.

L’azienda ha recentemente registrato il miglior trimestre storico nonostante la pandemia di COVID-19, rafforzando la sua reputazione come una delle aziende più solide nel settore petrolifero.

Inoltre, molti degli analisti prevedono che lo stock rimanga ben sopra i livelli registrati prima della crisi COVID-19, grazie al flusso costante di denaro in entrata per l’azienda.

Inoltre si prevede che la Saudi Aramco possa generare ancora più ricavi in futuro, grazie agli enormi investimenti effettuati nelle sue operazioni e infrastrutture durante gli ultimi anni.

Comprare azioni Aramco: La società

La Saudi Aramco è da quasi un secolo impegnata nel settore energetico e di estrazione di idrocarburi. Attualmente è tra i maggiori produttori di petrolio al mondo, non solo in quanto a mera produzione, con oltre 10 milioni di barili al giorno, ma anche per quel che riguarda la capitalizzazione della società.

Con il lancio in borsa, infatti, la Saudi Aramco ha raggiunto una valorizzazione complessiva di oltre 1.880 miliardi di dollari.

Sebbene la società avesse pronosticato una capitalizzazione totale di oltre 2 miliardi in seguito alla IPO, infatti, si tratta comunque di un risultato che, nel breve termine, l’ha collocata al di sopra di mostri sacri come Apple e Microsoft.

La società fa capo a Amir H. Nasser, Presidente e CEO della Saudi Aramco, ma al suo Consiglio di Amministrazione prendono parte le maggiori cariche politiche dell’Arabia Saudita. Questo riflette la forte impronta petrolio-dipendente della nazione.

Alle sorti della società, e specialmente dell’influenza che essa esercita su tutto il mercato petrolifero medio-orientale, sono legate, in ultima analisi, le sorti dell’Arabia Saudita stessa: questo punto è estremamente fondamentale per comprendere che tipo di operatività è più indicata al momento.

Saudi Aramco: IPO

Saudi Aramco, o Saudi Arabian Oil Company, è una delle compagnie petrolifere più importanti al mondo: con una produzione di oltre 10 milioni di barili al giorno, è anche il più grande finanziatore del governo saudita, che ne detiene il possesso.

Nonostante si tratti, conseguentemente, di una compagnia statale, Saudi Aramco ha deciso di realizzare il proprio lancio in Borsa, l’IPO, presso la Borsa Tadawul di Riyadh.

L’IPO avrebbe, secondo i piani, permesso alla compagnia di raccogliere circa 25,6 miliardi di dollari dalla vendita dell’1,5% delle azioni: stando ai piani sarebbe stato il più grande IPO mai realizzato, superando anche il record realizzato da Alibaba di 25 miliardi nel 2014 alla NYSE, la Borsa di New York.

L’offerta pubblica è andata secondo i piani, ma il successo del titolo non si è arrestato: a giorni dopo il lancio le quotazioni hanno visto le azioni Aramco salire del 10%, mentre gli investitori hanno sottoscritto richieste per oltre 3 volte le azioni offerte.

Un successo su tutti i fronti, con un premio sostanzioso per chi ha deciso di investire in Borsa su questo titolo.

Comprare azioni Aramco conviene?

L’Arabia Saudita è caratterizzata da una impostazione economica che gravita intorno al petrolio e che, di conseguenza, risulta essere fortemente esposta a due fattori:

  • Imprevisti catastrofici, come quello dell’attacco terroristico, rivendicato dai ribelli yemeniti, che nel Settembre 2019 causarono un dimezzamento della produzione per qualche settimana;
  • Politiche internazionali, come quelle volute dalla OPEC per la riduzione della estrazione giornaliera di greggio, volta sia a mantenere sotto controllo il prezzo al barile del petrolio, sia per rispondere a nuove esigenze energetiche;

In generale questa esposizione costituisce un’arma a doppio taglio in quanto, da un lato le variazioni che questa tipologia di eventi impongono al prezzo del petrolio hanno avvantaggiato i grossi produttori (levitazione dei prezzi del greggio).

D’altro canto, tuttavia, questo provoca una saturazione di mercato (la produzione eccede la domanda, seppur controllata) che mette a rischio la stabilità del settore nel lungo periodo. Nel breve periodo l’area calda in cui è situata l’Arabia Saudita, tra lo Yemen, l’Oman e l’Iran, aumentano l’esposizione a imprevisti catastrofici.

La Aramco, però, più di ogni altra società nel settore riflette il concetto di azienda too big to fail e per questo fa parte delle migliori aziende petrolifere sulle quali puntare.

D’altro canto, avendo una partecipazione che per lo più è legata ai piccoli/medi investitori locali questa stabilità è precaria.

La potenziale volontà della società di emettere più titoli dovrebbe far fronte alla necessità di ridimensionare notevolmente le quotazioni. Questo perché l’attuale azionariato ha esaurito la disponibilità di assorbire l’offerta.

Ovviamente un ridimensionamento delle quotazioni avrebbe una ripercussione gravissima sugli attuali investitori della Saudi Aramco.

Specialmente se si tiene conto che la SAMA, l’autorità finanziaria saudita, ha promosso un programma di prestiti alle banche commerciali allo scopo di invogliare i correntisti a indebitarsi per acquistare titoli.

Competitor Aramco

I principali concorrenti della Saudi Aramco sono altre compagnie dell’area di influenza americana: in primis Exxon Mobil e Royal Dutch Shell. A ciò si aggiungono la russa Rosneft , la spagnola Repsol e la venezuelana PDVSA.

Escludiamo, per semplicità, dal considerare dirette concorrenti della Saudi Aramco, ad esempio, la China National Petroleum Corporation o la China National Offshore Oil Corporation.

In quanto vi è una fondamentale differenza tra i mercati target che meriterebbe da sola una trattazione a parte.

Per quel che concerne i diretti concorrenti, la Saudi Aramco è prima per utili annuali, che solitamente si aggirano intorno ai 45/50 miliardi di dollari.

Se sul piano degli utili la società non ha rivali nel settore, risulta essere seconda alla PDVSA per quanto riguarda riserve di petrolio e, inoltre, seconda alla Rosneft per quanto riguarda la produzione giornaliera di greggio.

Situazione finanziaria, questa, che vedremo essere finalizzata ad un obiettivo ben preciso: il Vision 2030.

Comprare azioni Aramco: Vision 2030

Il Vision 2030 è un piano di riforma socio-economica voluto dal governo saudita nel 2016 e che si sviluppa in circa 96 obiettivi.

Se vuoi prendere in considerazione la possibilità di comprare azioni Aramco, è importantissimo sapere in cosa consiste il Vision 2030. Trattandosi di un piano di ristrutturazione socio-economica dell’intero paese, esso fa enorme affidamento sugli utili provenienti dalla Aramco per la sua attuazione.

Abbiamo detto che la Aramco è una società posseduta integralmente dal Governo saudita e che conta, le più importanti figure politiche del paese?

Ebbene, sarebbe terribilmente ingenuo non prendere in considerazione il Vision 2030 e i suoi obiettivi se si vuole analizzare compiutamente la società.

La necessità di ristrutturare completamente la configurazione petrolio-dipendente dell’economia e della organizzazione sociale saudita è diventato praticamente d’obbligo. Soprattuto da quando l’OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio) ha imposto un taglio della produzione superiore a quanto pronosticato.

Si tratta di un taglio di circa 500mila barili al giorno. Un importante segnale di allarme per l’Arabia Saudita e, allo stesso tempo, un’opportunità ghiotta per approfittare del corrispondente aumento temporaneo delle quotazioni del barile.

I capitali raccolti con l’IPO si rendono necessari alla velocizzazione del processo di ristrutturazione economica del paese. Inoltre è prevista la creazione, praticamente ex-nihilo, di un settore economico che si sottragga all’influenza dell’industria petrol-chimica.

Conclusioni

In luce di quanto detto finora, se sei interessato a comprare azioni Aramco, il consiglio che possiamo darti è di procedere attentamente.

Il titolo è estremamente allettante e si presenta solido, sebbene non privo di rischi.

Da tenere d’occhio, in modo da orientarsi al meglio, sono le quotazioni del petrolio e dei titoli di stato dell’Arabia Saudita. Sono questi, infatti, i due maggiori indici delle variazioni che potrebbe subire il titolo in futuro.

Se si riesce a tenere sott’occhio questi due asset, allora l’operatività sulle azioni Aramco si potrebbe rivelare estremamente fruttuosa.

In caso contrario, prima di procedere all’acquisto diretto del titolo è bene testare la propria strategia su demo.

Ecco i link diretti per accedere alle migliori piattaforme che permettono di comprare le sue azioni:

Piattaforma: Proprietaria
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xStation
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Corso Trading Gratuito
  • Conto Remunerato
  • Oltre 1.500 Asset
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    .

     

    FAQ

    Dove comprare azioni Saudi Aramco?

    Sulle migliori piattaforme di CFD in modo da operare senza commissioni e con condizioni di mercato vantaggiose in termini di spread bassi.

    Dove è quotata Saudi Aramco?

    La società è quotata presso la borsa di Riyad, in Arabia Saudita.

    Dove ha sede Saudi Aramco?

    Il suo quartier generale si trova a Dharhan, in Arabia.

    Il nostro voto
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.